New Libro

SerieTV

Links
Links
Links
Links
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Statistiche
Flag Counter
 


Mystere - miniserie Tv
Mystere - miniserie Tv
Mystere - Locandina - Poster
Mystere - Locandina - Poster
Mystere Copertina DVD + CD
Mystere Copertina DVD + CD

Mystere in streaming


LA SERIE TV AL MOMENTO RISULTA INTROVABILE.

Mystere sigla

 Mystère è una miniserie televisiva francese

 

Produzione

 

Canale 5 propone per la prima volta in chiaro le 12 puntate della serie francese Mystère, già trasmessa nei mesi di marzo-aprile 2008 a pagamento sul canale digitale terrestre Mya.

Il telefilm è una co-produzione tra Francia, Belgio e Svizzera (Alma Productions, Fontana, TF1 e TSR), ed è stato trasmesso nel corso dell’estate 2007 nei tre Paesi: in particolare, la prima puntata in onda sul canale francese TF1 venerdì 20 giugno 2007 alle 20.50, ha raccolto 9.410.000 telespettatori con una share del 40,10%.

 

Trama

Un aereo di linea, il volo 173 della linea Parigi – Marsiglia sparisce e riappare dopo 20 minuti sulla stessa rotta.
Oltre venti anni dopo la protagonista, Laure de Lestrade, 27 anni, studentessa di matematica, è testimone di uno strano fenomeno. Sulla strada che da Lione va verso la Provenza, dove intende vendere la villa di famiglia, si ferma per osservare un cerchio nel grano. Mentre esplora il campo è vittima dell’aggressione di uno sconosciuto che ripete ossessivamente “Noi dobbiamo ritrovarci“.
Arrivata a destinazione, ritrova dei quaderni di quando era piccola: in questi quaderni c’è lo stesso disegno che ha appena visto nel campo e viene ripetuta ossessivamente la frase “Noi dobbiamo ritrovarci“.
A questo punto, con l’aiuto del fidanzato, il poliziotto Xavier Mayer, decide di capire cosa le sta succedendo. Scoprirà che molte persone che conosceva sono misteriosamente scomparse (la sua amica d’infanzia, il suo fidanzatino delle superiori) e che la madre, ella stessa scomparsa, è legata ai cerchi nel grano.
Sulla sua strada troverà coinvolto il padre, il generale Guillaume de Lestrade, che comanda una base segreta che studia i cerchi nel grano e li ritiene una minaccia aliena. Il fratellastro François de Lestrade, da sempre in conflitto con lei per l’attenzione del padre, lavora anch’egli alla base. Prima si metterà contro la sorella e poi contro il padre stesso. In suo aiuto interverranno solo la cognata, Érika de Lestrade, e la zia, Michèle Costa.
Alla base di tutto, uno strano impianto inserito nell’orecchio dei passeggeri del volo scomparso e le strane capacità dei figli di quei passeggeri.
In un continuo turbinare di eventi, rapimenti, apparizioni e sparizioni di personaggi, tutti si troveranno legati fra di loro in un piano per la salvezza di una razza aliena.

 

Puntate

 

01 Segnali dal Cielo
02 La Madre di Laure
03 Chi è Manon
04 Il Programma Star
05 Cercando il Dottor Roger
06 L'impianto
07 L'espianto
08 Il Sequestro di Laure
09 Dobbiamo Partire
10 La Figlia Ritrovata
11 Rivelazioni
12 Ritorno a Casa

 

Cast

 

Toinette Laquière

Arnaud Binard

Yann Sundberg

Babsie Steger

François Vincentelli

Antoine de Prekel

Xavier Lafitte, Lio

Marisa Berenson

Farida Rahouadj

Cécile Pallas

Samantha Marciszewer

Zoé Duthion

Ronald Guttman

Fanny Cottencon

Jean-Philippe Écoffey

Samuel Jouy

Bernard Blancan

Adama Niane

 

Laure de Lestrade (Toinette Laquière): E’ una ragazza aperta e allegra, con molti progetti per il futuro. Molto sicura di sé, ha una risposta scientifica per tutto. Ciò nonostante, alcuni episodi della sua infanzia l’hanno traumatizzata: la scomparsa della madre quando lei aveva solamente dieci anni e il difficile adattamento alla nuova famiglia del padre, nella quale non si sentiva a suo agio.

Xavier Meyer (Arnaud Binard): Giovane avvocato di 32 anni, Xavier è il fidanzato di Laure. Per la sua donna si trasforma in un autentico investigatore, nonostante il suo costante scetticismo. In effetti, al contrario della sua fidanzata, l’avvocato non crede assolutamente nei fenomeni paranormali.

François de Lestrade (Yann Sundberg): Fratellastro maggiore di Laure, ha circa 30 anni e lavora come militare sotto gli ordini di suo padre, Guillaume. Il giovane ha tutti i valori di un soldato, è disciplinato e coraggioso ma prova, nei confronti del padre, un certo senso di inferiorità. Nei confronti di Laure prova un sentimento di profondo odio e le riserva un enorme rancore perché la ritiene responsabile di avergli portato via il padre per dieci anni.

 Guillaume de Lestrade (Patrick Bauchau): Il generale Lestrade è un uomo di 60 anni, serio, elegante, imponente e inflessibile, che conserva con fermezza e intelligenza importanti segreti militari. E’ responsabile del GEPA (Gruppo di Studio di Fenomeni Aerospaziali). La sua vita privata si può definire turbolenta: si sposa con Irène, da cui nasce François, ma abbandona la famiglia perché conosce Anne (Fanny Cottençon) dalla cui relazione nasce Laure ma, quando Anne scompare misteriosamente, Guillaume decide di ritornare con la sua prima famiglia.

Erika de Lestrade (Babsie Steger): Moglie di François, ha 30 anni ed è la madre del piccolo Lucas. Sembra essere una donna felice e tranquilla, unicamente preoccupata del benessere della sua famiglia. Intuitiva ed emotiva, ha un carattere molto differente da quello del marito.

Michèle Costa (Lio): Sorella di Anne e zia di Laure, è sposata con Paul (Jean-Philippe Ecoffey). Quarantacinquenne, è una donna sorridente, generosa, allegra e gioviale. Lei e Paul hanno allevato la nipote Laure per quattro anni, dopo la scomparsa inspiegabile della madre. Nel vedere la nipote, rivede la sorella, così determinata, impulsiva e coraggiosa.

 

Lucas de Lestrade (Antoine de Prekel): Ha sette anni ed è figlio di François e Erika. E’ un bambino molto misterioso, che ha una sensibilità fuori dal comune, molto vivace e attento, si sente molto vicino a sua “zia” Laure, con la quale si confida apertamente.

Irène de Lestrade (Marisa Berenson): Moglie di Guillaume, al quale ha perdonato molto per merito dell’amore che nutre per lui. Vive con il costante timore che suo marito la possa abbandonare di nuovo. E’ una donna misteriosa, nonostante appaia dolce e aperta, nel profondo nasconde la sofferenza, la paura e l’angoscia per il passato.

Thierry Courcelles (Samuel Jouy): Thierry, 25 anni, è un giovane misterioso che vive come un vagabondo. La sua grande statura, il suo sguardo strano, il suo aspetto bohemien e le sue affermazioni incomprensibili impressionano chiunque lo avvicini. Appare e scompare continuamente ed è divenuto l’incubo della Polizia che lo denomina “il fantasma“.

 

Mystere Box set DVD
Mystere Box set DVD

Guida episodi Mystere

Segnali dal cielo


Un aereo, il volo Parigi-Marsiglia 173, a causa di un'improvvisa tempesta, scompare misteriosamente dagli schermi radar...
Qualche anno più tardi Laure de Lestrade (Toinette Laquiere) bella e solare ragazza di ventisette anni torna nelle terre della sua infanzia per vendere la casa di sua madre, scomparsa quando lei aveva solo dieci anni.
Lungo il tragitto si imbatte in un'immensa figura geometrica tracciata con estrema perfezione all'interno di un campo di mais, un cosiddetto Cerchio del Grano. Tale curioso fenomeno pare sollevi grande preoccupazione tra i militari.
Il mistero si infittisce quando Laure scopre in alcuni vecchi quaderni di scuola dei disegni identici a quelli apparsi senza alcuna spiegazione apparente nel campo di mais, disegni che riportano la data del giorno della scomparsa di sua madre.
In calce ai disegni è riportatata una frase: "Dobbiamo incontrarci".
Tornata al campo di mais, Laure viene avvicinata da uno strano tipo che asserisce di poter leggere i segni scolpiti nel mais e le annuncia che lei stessa rischia di essere rapita a breve.
Pura coincidenza o misterioso collegamento?
Con l'aiuto del fidanzato Xavier (Arnaud Binard), Laure è decisa a svelare una volta per tutte lo strano legame che esiste tra i misteriosi segni del campo di mais, la scomparsa di sua madre e il proprio destino.
Secondo l'interpretazione di uno scienziato questi segni sarebbero messaggi di provenienza extraterrestre. Sebbene scettica a riguardo, Laure fa una scoperta sconvolgente: la foto di una donna molto somigliante a sua madre proprio all'interno di un Cerchio del Grano. Questo potrebbe significare che sua madre è ancora viva?

Madre di Laure


Proprio l'uomo che ha messo in guardia Laure (Toinette Laquiere) dai pericoli cui va incontro, viene sorpreso mentre tenta di rapire Lucas (Antoine de Prekel), il figlio di Francois de Lestrade (Yann Sundberg), ovvero il fratellastro di Laure, e sua moglie Erika (Babsie Steger).
Fortunatamente il bambino riesce a scappare e riferisce che Thierry Courcell, questo il nome dello sconosciuto, è alla ricerca di tutte le persone misteriosamente scomparse in concomitanza del fenomeno dei Cerchi di Grano.
Infatti la madre di Laure non è l'unica ad essere sparita.
La stessa sorte è toccata anche a Christopher Leroux, un ex fidanzatino di Laure, quando aveva solo quattordici anni.
E adesso tocca a Courcell: secondo alcuni testimoni è stato prelevato da un uomo dai capelli bianchi e costretto a salire a bordo di un'auto nera dai vetri oscurati.

Lo stesso uomo responsabile della sparizione di Christopher.
Mentre ci si interroga su quale possa essere il legame di tutte queste sparizioni, il padre di Laure, il generale de Lestrade (Patrick Bauchau) rifiuta di riconoscere sua moglie nella foto trovata da Laure...

Chi è Manon?


Rapita da uomini col volto coperto, Laure (Toinette Laquiere) viene condotta dinanzi a suo padre che la mette al corrente di essere il responsabile di un programma militare segreto noto col nome di STAR.
Costretta a mantenere il più assoluto riserbo, Laure comincia a comportarsi in modo strano e questo insospettisce Xavier (Arnaud Binard).
Quest'ultimo la conduce, suo malgrado, in un granaio dove si trova un giovane dall'aria ebete e completamente privo di memoria, nel quale Laure riconosce il suo vecchio amico Christopher, scomparso ben tredici anni prima.
A questo punto, però, intervengono i militari e accusano Xavier di aver rapito il ragazzo.
Xavier viene arrestato dal generale Lestrade sotto lo sguardo impotente di Laure.
Confessa, poi, di essere sempre stato al corrente delle misteriose sparizioni e di aver sedotto Laure al solo scopo di scoprire qualcosa di più al riguardo.
Delusa dal fidanzato, Laure decide di riporre la sua fiducia nel padre.
Il generale sostiene che Christopher è stato rapito da potenze straniere.
Decisa più che mai a decifrare i segni dei Cerchi nel Grano, Laure viene a sapere da Erika (Babsie Steger), la madre di Lukas, l'esistenza di una bambina, Manon, che, secondo suo figlio, è in grado di leggere i segni.
Intanto, all'ospedale militare, Christopher, sotto ipnosi, riesce a scrivere un nome: Manon...

Programma STAR


Tramite Erika (Babsie Steger) Laure (Toinette Laquiere) incontra infine Manon Dallalglio e la bambina mostra subito di essere in grado di decifrare i segni dei Cerchi di Grano.
Uno di questi segni decriptato è una data: 12 luglio 2007.
Un altro dice: "noi siamo i loro bambini". Stupita da questo prodigio, Erika contatta telefonicamente un misterioso interlocutore e la sera stessa la piccola Manon sparisce, rapita da un uomo coi capelli bianchi...
Non sapendo più a chi credere Laure si riavvicina a Xavier (Arnaud Binard), nonostante il suo tradimento, e i due si riconciliano.
Insieme si recano da Lorenzo, il padre di Manon, che è in preda alla disperazione.
Parlando con lui, Laure nota sul suo avambraccio una strana cicatrice, identica a quella che aveva Maria Marinetti, madre di Astrid, un'altra bambina scomparsa.
Questa cicatrice le sarebbe apparsa quando, bambina, effettuava il suo primo volo aereo: il volo Parigi-Marsiglia 173.
Lo stesso che scomparse per ben venti minuti dalla vista degli schermi radar il 17 giugno 1980...

Cercando il dottor Roger


Laure (Toinette Laquiere) chiede al professor Bettega spiegazioni riguardo alle strane cicatrici riportate dal padre di Manon e dalla madre di Astrid: secondo il professore potrebbe trattarsi di impianti, ovvero di corpi estranei di cui alcuni individui sarebbero portatori, pur ignorandone la funzione. Laure segue questa nuova pista e approda alla sede di Planet, un'associazione che si occupa di fenomeni di natura extraterrestre.
Una scoperta colpisce in particolar modo Laure: il primo ricercatore a identificare gli impianti fu il professor Roger, il medico che curava sua madre.
Xavier (Arnaud Binard)riesce a trovare un vecchio indirizzo del professor Roger.
Ciononostante sconsiglia Laure di recarvisi, ma Laure è decisa ad andare fino in fondo.
Giunta sul posto trova solo una casa abbandonata, nella quale, a sentire una vicina, si sarebbe consumato un dramma terribile: Roger anni addietro avrebbe massacrato tutta la sua famiglia.
Laure, per nulla spaventata, entra nella casa e trova alcune tele molto simili nello stile ad alcune esposte nella sua dimora di famiglia.
Con l'aiuto di Irene (Marisa Berenson) scopre che l'autore delle tele è Gaston Denis, un pittore che vive isolato tra le montagne.

Impianto


Dopo essere stata ritrovata incatenata e imbavagliata nella cantina di casa, Laure (Toinette Laquiere) annuncia a suo padre che ha ritrovato Roger; ma Roger è di nuovo in fuga.
Mentre la polizia e l'esercito si mettono sulle sue tracce, Laure e Xavier (Arnaud Binard) interrogano Irene (Marisa Berenson) circa la sua relazione con il misterioso pittore di cui lei possiede una tela.
Irene si limita a confessare di aver conosciuto di persona il professor Roger, ma Xavier, grazie alla gallerista scopre che Roger ha lasciato una sorta di testamento destinato a Laure. Su un quadro di Roger infatti è ritratta una donna molto somigliante alla madre di Laure che pare indicargli un nascondiglio.
Qui Xavier trova una cassetta audio, un DVD e un impianto.
Il video mostra un'operazione, eseguita dalla stesso Roger, per estrarre un impianto, mentre sulla cassetta è registrata la voce di un extraterrestre che annuncia di essere in procinto di venire sulla Terra per riprendersi i bambini.
Per capire le potenzialità degli impianti Laure vorrebbe rivedere Lorenzo (Francois Vincentelli).
Nel frattempo, Erika (Babsie Steger) confessa di aver avuto una relazione con Lorenzo e teme che Francois (Yann Sundberg) possa scoprirlo.
Laure, allora, per evitare a Lorenzo inutili rischi, lo nasconde presso i suoi zii...

Espianto


Al suo risveglio, Lorenzo (Francois Vincentelli) sembra non ricordarsi di nulla e, soprattutto, sembra non essere cosciente del fatto che qualche forza estranea si è impossessata di lui.
Viene, però, preso dal panico quando Laure (Toinette Laquiere) gli chiede della sua cicatrice.
In modo confuso rivede le immagini del suo primo volo aereo all'età di dieci anni: dapprima il viaggio si svolge in tutta tranquillità, poi, dopo alcune terribili scosse, l'aereo precipita nel vuoto e i passeggeri cadono in un sonno profondo, mentre vengono avvolti da una strana luce blu.
Intanto Francois (Yann Sundberg) irrompe nell'albergo dei Costa e, mentre Erika (Babsie Steger) e Lukas (Antoine de Prekel) riescono a scappare appena in tempo, Lorenzo trova come unica via di scampo quella di buttarsi dalla finestra della sua camera.
Le sue condizioni sono molto critiche.
Laure racconta al padre delle sue scoperte riguardo agli impianti e alla colonizzazione dei corpi dei terrestri.
Il generale promette a Laure che farà di tutto per aiutare Lorenzo e per tentare un contatto con gli extraterrestri prima del 12 agosto 2007.
Laure e Xavier (Arnaud Binard) continuano le loro ricerche e trovano un'altra passeggera del volo 173: Jeanne Laborde, l'hostess di bordo.
Anche Jeanne riporta la cicatrice sul braccio, ma il suo impianto è stato successivamente espiantato.
Laure si reca al centro militare per trafugare la lista del famoso volo 173...

Sequestro di Laure


Spossata, Laure (Toinette Laquiere) rientra a casa e poco dopo si addormenta. In sogno le appare la madre che le chiede di smettere di cercarla.
Poi viene svegliata bruscamente dal rumore di una lampada caduta a terra.
In preda al terrore, Laure esce di casa per prendere l'auto, ma alle sue spalle si intravede un'ombra.
Più tardi la sua auto viene ritrovata abbandonata e di Laure non c'è più traccia...
Sia il generale de Lestrade (Patrick Bauchau) che Xaver (Arnaud Binard) si mettono subito alla sua ricerca, domandandosi se anche la sua scomparsa sia da collegare agli altri rapimenti.
Laure si risveglia in una stanza, la cui porta è chiusa e, dopo aver invano chiamato aiuto, vede finalmente la porta aprirsi e apparire sulla soglia il suo fidanzato Xavier.
Costui le racconta che suo padre il generale de Lestrade ha fatto uccidere alcuni componenti della famiglia del professor Roger.
Sta proprio qui la spiegazione dei misteriosi rapimenti.
Tenendo Laurein ostaggio, vuole costringere il generale a confessare i suoi crimini.
Laure è più che mai confusa e vorrebbe fuggire. Il generale, intanto, sospettando di Xavier, l'ha fatto seguire e ha quindi scoperto il nascondiglio della figlia.
Xavier viene arrestato da Francois (Yann Sundberg), che non gli usa alcun riguardo, e sottoposto al siero della verità.
Intanto Laure si reca a casa del professor Roger e trova una foto di famiglia che ritrae padre, madre e figlio.
Il siero della verità non dà gli esiti sperati, ma Francois ordina di aumentare la dose e Xavier, prossimo a un crisi epilettica, si lascia sfuggire un nome: Alex...

Dobbiamo partire


Alex /Xavier (Arnaud Binard) aveva solo sei anni la notte che venne svegliato dalle grida strazianti di sua madre, che venne uccisa sotto i suoi occhi.
Dopo essersi nascosto sotto il letto, venne prelevato da un uomo che aveva tatuato sull'avambraccio un'aquila con due teste e quindi cacciato nel baule di una macchina.
Dopo un viaggio verso destinazione ignota, venne adottato e cambiò identità.
Convinto che il generale de Lestrade (Patrick Bauchau) sia il responsabile di tutto ciò, ha rapito Laure (Toinette Laquiere) per vendicarsi.
Faccia a faccia con sua figlia, il generale le assicura la sua totale estraneità a questi fatti.

Figlia ritrovata


Christopher (Xavier Lafitte) fugge attraverso il campo, non prima di essersi liberato di una specie di protesi dentaria che si rivela essere una sorta di cimice.
Grazie alla fuga di Christopher, Castaneda (Berbard Blancan) e Xavier vengono liberati, Xavier, però, viene costretto, sotto la minaccia di una pistola, a salire su un'auto da Francois (Yann Sundberg), che lo porta in mezzo alla foresta nel tentativo di ucciderlo.
Viene, però, fermato da Castaneda, che espone a Francois le atrocità di cui è stato complice: lui stesso è stato incarcerato sotto falsa accusa, dopo essere stato istigato a uccidere e, dopo l'assassinio della madre di Xavier, commissionato dal generale de Lestrade.
Francois supplica Xavier di risparmiarlo...

Rivelazioni


Laure (Toinette Laquiere), insieme a Xavier (Arnaud Binard), torna nel luogo dove ha visto sua madre l'ultima volta e riesce a interpretare perfettamente il messaggio del Cerchio del Grano: "Dobbiamo incontrarci".
Poi, improvvisamente si ricorda di una scena in cui lei bambina correva in un campo di grano insieme alla madre: dei raggi luminosi le avevano circondate disegnando un Cerchio nel Grano.
In seguito si era addormentata nell'auto di sua madre e quando, di colpo, si era svegliata era da sola e aveva le mani legata da un foulard e la macchina stava per sprofondare nelle acque del Rodano.
Laure ora è convinta della colpevolezza di sua madre.
Il padre, a questo punto, le dà la sua versione dei fatti: conoscendo l'origine dei poteri della figlia e volendo proteggerla aveva fatto in modo di tenerglieli nascosti.
Quindi aveva fatto cancellare il nome di sua madre dalla lista dei passeggeri del volo 173 e le aveva fatto promettere di non cercare mai più la figlia. Inoltre aveva usato l'ipnosi per congelare i ricordi di Laure.
Xavier e Laure si uniscono agli altri fuggitivi che si sono rifugiati nell'abbazia e ben presto vengono raggiunti da Erika (Babsie Steger) che riesce a ricongiungersi al figlio Lucas (Antoine de Prekel).

 

Ritorno a casa


Volendo conoscere a tutti i costi la verità su sua madre, Laure (Toinette Laquiere) propone al professor Roger (Ronald Guttman) di rivelargli il nome di suo figlio, se lui le parlerà di sua madre.
In un primo momento, frastornato per aver sentito evocare il figlio, Roger accetta e conferma di aver scoperto che Anne aveva subito l'impianto e di aver accettato di collaborare con l'esercito, cosa che gli è costata la perdita della moglie e l'abbandono di suo figlio Alex.
Laure, allora, svela a Roger il nome di suo figlio.
Xavier (Arnaud Binard) viene così contattato da Roger e gli dà appuntamento nella loro vecchia casa.
Roger sorprende Xavier affermando di conoscere il luogo dove si trova Laure.
Nel frattempo, in preda al panico per la morte di suo marito, Michele Costa (Lio) confessa a Xavier il suo segreto: lei sa dov'è la madre di Laure...

Mystere Cover DVD

Mystere Cover DVD
Mystere Cover DVD
sito ufologico