New entry

Links
Links
Links
Links
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Statistiche
Flag Counter
 


La piramide di Zanfretta

Pier Fortunato Zanfretta
Pier Fortunato Zanfretta

Zanfretta nei suoi racconti fa spesso riferimento a una scatola lasciatoli dagli esseri che lo hanno rapito, questa scatola viene descritta dallo stesso come un cubo di un metro per un metro di probabile metallo che Zanfretta tramite l'appoggio della mano ne provoca l'apertura mostrando al suo interno una sfera di vetro, con al suo interno una piramide a 3 facce che inizia a roteare su se stessa provocando delle scosse elettriche. Zanfretta alle domande del tipo: "perché non mostra a tutti la scatola?" risponde che gli è stato imposto di tenerla nascosta e non mostrarla a nessuno.
La scatola gli sarebbe stata consegnata dagli stessi esseri che lo hanno rapito per essere a sua volta consegnata a Hainek che però è poi morto. Quindi ora la scatola è rimasta a Zanfretta che dice di tenerla nascosta in un luogo sicuro che raggiunge 2 volte al mese da circa 30 anni.
Qui sotto alcune immagini prese da Google Heart per capire meglio dove si trova la zona:

 

Secondo quello che dice Zanfretta la scatola si troverebbe in un luogo sicuro nei pressi di Torriglia, un piccolo paese sopra Genova dove lo stesso ebbe i primi incontri con alcuni esseri provenienti da altre galassie.
Zanfretta, in varie occasioni, racconta le difficoltà a raggiungere il luogo dove sarebbe tenuta nascosta la scatola, una zona boschiva e pericolosa secondo Rino Di Stefano ( il giornalista che si occupò del caso di Zanfretta fin dal primo momento ) per via di alcuni precipizi. Zanfretta durante una trasmissione con un sorriso spiega che raggiunge questo posto anche in d'inverno e in più occasioni in presenza di neve.
Zanfretta raccontò anche di un episodio "scrivo le sue stesse parole prese da una sua intervista":

Un giorno sono entrato come ho sempre fatto normalmente, ho aperto la scatola e ho aspettato che andasse diciamo alla potenza giusta che doveva essere, poi è partita una scarica dalla punta verso il corridoio, ho sentito un urlo spaventoso e mi sono preso paura perché ho detto: stai a vedere che qualcuno mi ha seguito ed è riuscito ad entrare dove entro io, allora ho indietreggiato e la scatola si è chiusa automaticamente, poi sono andato a vedere nel corridoio e c' era una lepre tagliata, una parte è diventata vetro e un`altra polvere.

Qui sotto 2 disegni di come viene immaginata tale scatola:

 

Scatola chiusa
Scatola chiusa
Scatola aperta
Scatola aperta

Zanfretta news sulla misteriosa scatola

Quello che si chiedono in tanti è dove potrebbe mai essere tenuta nascosta tale misteriosa scatola, Zanfretta nelle sue interviste parla di un corridoio e di una grossa stanza.


Le ipotesi sono diverse:

  1. Potrebbe essere una caverna naturale
  2. Potrebbe essere una vecchia miniera in disuso
  3. Potrebbe essere un vecchio fortino militare di quelli interrati
  4. Potrebbe essere una vecchia costruzione in disuso


La cosa strana e che ognuna di queste ipotetiche strutture comporterebbe un controllo periodico da parte di guardie forestali. Zanfretta ha provato diverse volte a fotografare la scatola cercando di portare una prova della sua storia, purtroppo, tutti i tentativi sono andati male, infatti le foto scattate alla misteriosa scatola sono venute nere.

 

Intervista a Zanfretta 1/2

Intervista a Zanfretta 2/2

Fortunato Zanfretta Video story

Il caso Zanfretta 1/8

Il caso Zanfretta 2/8

Il caso Zanfretta 3/8

Il caso Zanfretta 4/8

Il caso Zanfretta 5/8

Il caso Zanfretta 6/8

Il caso Zanfretta 7/8

Il caso Zanfretta 8/8

2
2
sito ufologico