New entry

Links
Links
Links
Links
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Statistiche
Flag Counter
 


Sei un addotto?

Abduction
Abduction

❖ Un elenco di 58 domande corrispondenti ad altrettanti indizi di incontri Ufo o di abduction da parte di esseri alieni.

 

Molti milioni di persone, a quanto sembra, hanno avuto incontri con esseri alieni. Molti attribuiscono la causa di tali esperienze a memorie soppresse e  la loro consapevolezza si limita a un occasionale evento paranormale, che sembra confonderli più di ogni altra cosa. Alcuni non sono pronti per sapere con certezza, altri provano un profondo bisogno di sapere se sono coinvolti con gli alieni. Se sei tra questi ultimi, continua a leggere. Questo è un elenco di 58 frequenti sintomi condivisi dalla maggior parte degli addotti, basato su ricerche già divulgate e su scoperte personali, compilato solo per fornire un supporto che consenta di stabilire se sei un addotto (non è un metodo assoluto, ovviamente potrebbero esserci altre spiegazioni). Se tu o qualcuno di tua conoscenza si rivede in molti dei tratti qui elencati, sarebbe opportuno cercare l’aiuto di un ricercatore o terapista qualificato. L’elenco non segue un ordine particolare.

Chiediti se…

1.  Hai avuto inspiegabili missing o lost time (tempo mancante, o vuoto temporale) di un’ora o più.

2.  Ti sei trovato paralizzato a letto con un essere nella tua stanza.

3.  Hai cicatrici o segni insoliti, senza alcuna possibile spiegazione su come te li sei procurati (strane cavità simili a cucchiaiate, cicatrici diritte, segni triangolari, cicatrici sul palato, nel naso, dietro o nelle orecchie, lateralmente al ginocchio).

4.  Hai mai visto sfere di luce o flash di luce in casa tua o in altri luoghi.

5.  Hai ricordi di volare nell’aria che non potrebbero essere sogni, o sogni ricorrenti che riguardano l’azione di volare.

6.  Hai un “ricordo particolare” che non se ne andrà (ad es. un volto alieno, un esame, un ago, un tavolo, un neonato molto esile e strano, etc.).

7.  Hai visto raggi di luce fuori di casa o che entrano nella tua stanza attraverso una finestra.

8.  Hai sognato spesso avvistamenti UFO, raggi di luce o esseri alieni.

9.  Hai mai avuto un avvistamento scioccante o avvistamenti multipli nella tua vita.

10.  Hai una consapevolezza cosmica, interesse per l’ecologia, l’ambiente, la dieta vegetariana, o sei molto impegnato dal punto di vista sociale.

11.  Hai la forte sensazione di avere una missione o un compito importante da svolgere, a volte, senza sapere a cosa sia dovuto questo impulso.

12.  Hai una sensazione segreta di essere “speciale” o “scelto” in qualche modo.

13.  Hai vissuto eventi inspiegabili nella tua vita, e ti sei sentito stranamente ansioso, di conseguenza.

14.  Hai avuto molte, insolite esperienze psichiche - come sapere che sta per succedere qualcosa prima che accada.

15.  Per le donne: hai mai avuto gravidanze isteriche, o feti fantasma (essere in stato interessante, e non esserlo più).

16.  Ti sei mai svegliato in un posto diverso da quello dove ti sei addormentato, o non ricordi di essere mai andato a dormire (svegliandoti con la testa ai piedi del letto o in macchina).

17.  Hai mai sognato occhi simili a quelli degli animali (come quelli di un gufo o un cervo) o ricordi di aver visto un animale che ti guardava. O, anche, se hai paura degli occhi.

18.  Ti sei mai svegliato nel bel mezzo della notte spaventato.

19.  Hai reazioni forti davanti alla copertina di Communion o di raffigurazioni di alieni. Sia di avversione che di attrazione.

20.  Hai inspiegabili forti paure o fobie (ad es. altezza, serpenti, ragni, grossi insetti, alcuni suoni, luci, la tua incolumità o lo stare da solo).

21.  Hai avuto problemi di auto-stima per molta della tua vita.

22.  Hai visto qualcuno con te restare paralizzato, non potersi muovere o congelato nel tempo, soprattutto qualcuno con cui vivi.

23.  Ricordi di aver avuto un posto speciale, di significato spirituale, quando eri più giovane.

24.  C’è mai stato qualcuno, nella tua vita, che ha affermato di aver visto un’astronave o un alieno vicino a te, o è stato testimone di una tua scomparsa.

25.  Hai mai trovato strane macchie di sangue sulle lenzuola o sul cuscino, senza riuscire a spiegartele.

26.  Ti interessano gli avvistamenti UFO o gli alieni, che ti spingono forse a leggere molto a riguardo.

27.  Hai una forte avversione verso l’argomento UFO o alieni - non vuoi parlarne.

28.  Hai mai sentito la necessità improvvisa di guidare o camminare in direzione di una località lontana o sconosciuta.

29.  Hai la sensazione di venire osservato spesso, soprattutto di notte.

30.  Hai mai sognato di passare attraverso una finestra chiusa o una parete solida.

31.  Hai mai visto una strana nebbia o foschia, che non dovrebbe esserci.

32.  Hai udito strani ronzii o suoni pulsanti di cui non sei riuscito a identificare la fonte.

33.  Hai avuto insolite perdite di sangue dal naso, in qualsiasi momento della tua vita. O ti sei svegliato con il naso che sanguina.

34.  Ti sei mai svegliato con un dolore ai genitali che non puoi spiegare.

35.  Hai  mai avuto problemi al collo o alla schiena, vertebra T3 spesso fuori, o ti sei svegliato con un insolito indolenzimento in qualche parte del corpo.

36.  Hai mai avuto sinusiti croniche o disturbi nasali.

37.  Ci sono oggetti elettrici attorno a te che vanno fuori controllo o smettono di funzionare, senza alcuna spiegazione (come le luci della strada, che si spengono quando ci passi sotto, interferenze nella TV e nella radio quando ti avvicini, etc.)

38.  Hai  mai visto una figura incappucciata vicino a casa tua o in casa tua, e soprattutto vicino al tuo letto.

39.  Hai mai sentito frequenti o sporadici suoni all’orecchio, soprattutto in uno.

40.  Hai una paura insolita dei dottori o hai la tendenza a evitare trattamenti medici.

41.  Soffri d’insonnia o disturbi del sonno che ti sconvolgono.

42.  Sogni di medici o procedure mediche.

43.  Soffri di frequenti o sporadici mal di testa, soprattutto nella zona del setto nasale, dietro un occhio o in un orecchio.

44.  Hai mai la sensazione di impazzire persino a pensare a questo genere di cose.

45.  Hai mai avuto esperienze paranormali o psichiche, inclusa l’intuizione.

46.  Sei predisposto verso comportamenti compulsivi o di dipendenza.

47.  Hai mai canalizzato messaggi telepatici da parte di extraterrestri.

48.  Hai udito una voce esterna nella tua testa, che ti parla, magari dandoti delle istruzioni o guidandoti.

49.  Hai mai avuto paura dell’armadio, ora o quando eri piccolo.

50.  Hai mai avuto problemi sessuali o relazionali (come la strana sensazione di non doverti impegnare in una relazione perché questo interferirebbe con “qualcosa”).

51.  Devi dormire contro la parete o con il letto contro la parete.

52.  Hai paura di dover essere vigile, altrimenti verrai preso da “qualcuno”.

53.  Hai difficoltà a fidarti delle persone, soprattutto se si tratta di figure autoritarie.

54.  Sogni di distruzioni o catastrofi.

55.  Hai la sensazione di non dover avere il permesso di parlare di certe cose, o che non dovresti parlarne.

56.  Hai vissuto molte delle esperienze qui elencate, e ti ricordi dei tuoi figli o genitori che parlavano di esperienze simili, all’occasione.

57.  Hai tentato di risolvere questo tipo di problemi con scarso successo o non riuscendovi affatto.

58.  Presenti molti di questi sintomi, ma non riesci a ricordare niente riguardo un’abduction o un incontro alieno.

 

Fonte: dal web

IL QUESTIONARIO DEL PROF. RICHARD BOYLAN

Dr. Richard Boylan
Dr. Richard Boylan

Ecco i punti chiave del dottor Richard Boylan per comprendere preliminarmente se un soggetto è rapito o meno.

1. Inspiegabile ansietà e/o impossibilità a rilassarsi dopo aver vissuto esperienze insolite.

2. Panico davanti a oggetti, immagini, storie, film o altro raffiguranti incontri ravvicinati con alieni.

3. Insonnia persistente dopo un evento altamente inusuale, e/o incubi relativi a UFO, ET o incontri ravvicinati.

4. Lunghi periodi di tempo passati a pensare o fantasticare, sogni lucidi su ET, UFO e incontri ravvicinati.

5. Strani comportamenti concernenti UFO ed ET, ad esempio leggere tutto il possibile sull'argomento.

6. Inspiegabili mutamenti di umore o irritabilità dopo alcuni avvenimenti anomali.

7. Sintomi fisici o segni caratteristici di un incontro ravvicinato.

8. Vuoti di memoria (Missing Time) in seguito ad un avvenimento anomalo.

9. L'insorgere improvviso di sentimenti antisociali o socialmente non comuni.

10. Senso di risveglio verso una coscienza cosmica e nuove prospettive universali.

11. Improvvisa sensazione di affinità verso gli addotti e protagonisti di IR4, e di attrazione verso gli ET, sentendoli familiari.

12. Sensazione di aver ricevuto messaggi telepatici dagli ET, o incremento delle facoltà intuitive.

13. Sensazione di condividere il proprio spazio mentale con un ET.

14. Comparsa di poteri psichici (ESP), o un loro incremento.

15. Attrazione verso una spiritualità o una pratica religiosa basata sulla compenetrazione tra la natura e la Suprema Forza Vitale, rispetto di tutte le forme di vita.

16. Desiderio di rivedere l'ET con cui si sono avuti precedenti contatti.

17. Ossessivo senso di missione acquisito durante gli incontri ravvicinati, per quanto vago, poco chiaro e relegato nell'inconscio.

18. Forte impulso a recarsi in un dato luogo intuendo un probabile ed imminente contatto, per una ragione sconosciuta (che poi si rivela un incontro ravvicinato).

19. Senso di una parziale eredità extraterrestre, perché si condivide una certa prospettiva sulla situazione della Terra, o perché si possiede un patrimonio genetico in comune con gli alieni, o perché in qualche modo si ha un genitore biologico alieno, o perché si prova la sensazione di essere nati altrove.

20. Sensazione che il proprio destino sia con gli ET, altrove nella galassia, o di dover raggiungere la propria vera casa, un pianeta mostrato dagli ET.

In caso di risposta affermativa anche solo a tre o quattro delle domande precedenti, secondo Boylan potrebbero esistere sospetti di abduction o di IR4 avvenuti in fase onirica. A chiunque ritenga necessario un approfondimento in questa complessa e delicata materia, consigliamo innanzitutto di cercare di prendere coscienza dei diversi aspetti più evidenti dell'esperienza, annotando, ad esempio, su un diario tutte le fasi (con date, luoghi, circostanze, persone, etc.) del proprio vissuto che appaiano rilevanti, in associazione o meno a presunte interferenze o manifestazioni inusuali. Per esperienza, è davvero difficile in Italia trovare specialisti del settore, o organizzazioni di ricerca ufologica con validi gruppi di sostegno, peggio che mai psicologi che credano agli ufo o che vogliano giocarsi la propria credibilità professionale con questi argomenti. Se riuscite a trovarne uno, siete tra i pochi fortunati. Le sedute di ipnosi regressiva, che in America ormai fanno anche nelle scuole, qui in Italia sono disdegnate quasi da chiunque, specie dall'ambiente della psicologia.

Importante ( da leggere )

 

Qui NON troverete esperti, psicologi, ufologi ne aspiranti tali e il sito non offre consulenze di alcun tipo. Questo spazio, nasce dall'esigenza di molti, con la sola funzione di offrire un punto d'incontro per dialogare tra di noi, sulle nostre esperienze vissute, sognate e non. Al tempo stesso però, *raccoglie una serie di informazioni RILASCIATE SENZA ALCUN TIPO DI OBBLIGO ( discutibili e non, come le risposte che potrete ricevere da chiunque ) che possono tornare utili quando si cercano delle analogie con il proprio vissuto.

Non ci sono altre finalità e il sito non è in cerca di popolarità.

Ci tengo a precisare però, che tutti i temi e le discussioni qui sotto riportati/e e discussi/e sono sempre affrontati/e con la massima serietà.


* Con "raccoglie", s'intende dire che: avendole scritte sul sito rimarranno lì fino a quando esisterà il sito.

 

Un saluto a tutti Silver

Per inviare un messaggio compilate tutti i campi.

 

  1. Copiate il link sopra nella barra del broswer e incollatelo in:  sito web
  2. Inserite il vostro nick in nome
  3. Inserite il messaggio
  4. Inviate

 

Cose da evitare

  • Scrivere maiuscolo
  • Spammare
  • Andar fuori tema, questo spazio è x le Abduction

 

Grazie

Commenti: 2785
  • #2785

    Silverland (giovedì, 20 aprile 2017 03:00)

    Ciao Marco
    sarò sincero, purtroppo è difficile trovare risposte certe in un campo dove non si conosce quasi nulla.
    Molto spesso, alle domande non si trovano risposte e si aggiungono altre domande. Ora, io non so dirti se in quei sogni ci siano delle verità, se sono verità o se sono state alterate ad arte da "qualcuno" per nascondere la/delle verità.
    L'unica certezza che hai in tutto questo, sono gli avvistamenti e questo dovrebbe già farti riflettere su alcuni punti. Il primo tra tutti è: siamo davvero soli?
    Che cosa sono in grado di fare?
    Se teniamo conto del fatto che quegli avvistamenti non sono "oggetti/creazioni terrestri" ma UFO con tanto di alieni a bordo, be, allora credo di poter dire che tutto è possibile.
    Se pensiamo al solo fatto che un viaggio interstellare per noi è una cosa impossibile oltre che impensabile, allora ogni ipotesi è possibile, anche l'assurdo potrebbe non esserlo più. Premetto che io credo al fenomeno e di storie assurde o incredibili ne ho lette a migliaia ormai e a molte di quelle credo, purtroppo però non posso confermare ne smentire.
    Forse solo un'ipnosi regressiva potrebbe farlo.

    Nella maggior parte dei casi però, penso che molti sogni strani siano solo dei sogni, per "strani" che siano, sempre di sogni si tratta. Ma per tutti gli altri?

    Questo spazio è stato creato per fornire a me, ma anche a voi che scrivete, uno strumento in più per provare a fare chiarezza, cito una frase di Agatha Christie: «Un indizio è un indizio, due indizi sono una coincidenza, ma tre indizi fanno una prova». Perciò, raccogliere più testimonianze possibili, ci da modo di trovare quella prova o comunque ci permette di uscire dal campo delle ipotesi.

    Molto spesso, le persone non raccontano queste cose, per una serie di motivazioni che non starò li a citare e che comprenderai da solo; in questo modo però, tutto questo, ci permette di valutare e non scartare a priori anche quello che inizialmente può sembrare totalmente assurdo.

    Aggiungo inoltre, che in realtà, oggi come oggi non abbiamo più bisogno di cercare una prova, perchè le testimonianze, le foto, i filmati i segni sugli addotti o comunque quei segni a cui non si riesce a dare una risposta, oggetti strani sotto pelle etc., sono già una prova incontrovertibile. Se scartassimo anche il 99,9% di tutte queste prove catalogandole come dei falsi, che in tutto il mondo sono milioni e milioni, basterebbe quell'0,1% per poter affermare che il fenomeno è reale.

    Detto questo, penso sia corretto continuare con la raccolta di informazioni, tanto qui è in forma anonima, ognuno può scrivere quel che gli pare senza limiti e senza temere il giudizio degli altri.

    Ti consiglio di leggere anche i post che troverai qui sotto, ti dico ciò, perchè leggendo il tuo, mi sono tornati in mente dei passaggi citati da altri.

    Spero di aver risposto in parte alle tue domande o di esserti stato d'aiuto in qualche modo e chissà, forse un giorno tutta la verità verrà a galla.


    Grazie per il tuo post e notte a tutti.

  • #2784

    Silverland (mercoledì, 19 aprile 2017 12:40)

    Buongiorno Marco, al suo post risponderò questa sera, ora sono al lavoro e non faccio più in tempo.

    Un saluto

  • #2783

    Silverland (mercoledì, 19 aprile 2017 12:38)

    Buongiorno Graziano,
    come dico sempre: prima di cercare risposte "altrove", proviamo a cercarle nella nostra sfera di conoscenze.
    Per cui, dovendo provare a rispondere al suo post, non escluderei che sia solo un sogno, pur tenendo conto del fatto che sia durato per ben tre giorni.
    Molto probabilmente, questo pensiero/incubo/sogno, deve averla turbata a tal punto ( anche non pensandoci ) da lasciare una traccia così profonda da sovrastare tutti gli altri pensieri ( in fase dormiente ). Premetto che è solo la mia opinione e del tutto discutibile ma una logica ce l'ha.
    Detto ciò, ha poi fatto la controprova tornando a dormire al suo posto? E perchè ha pensato a Ufo e Alieni?
    Dal racconto non mi pare di aver letto qualcosa in merito.

    Grazie per il post

  • #2782

    Marco92120 (domenica, 16 aprile 2017 03:46)

    Inoltre ho avuto diverse esperienze con ufo. Una volta ad esempio stavo tornando a casa mia a suelli e mi stava riaccompagnando il padre della mia ex e la mia ex. Erano circa le 01.00 di notte e sopra Suelli c'era una gigantesca sfera rossa come il laser sospesa nel cielo. L'abbiamo vista tutti e tre ed è rimasta lì più o meno sopra il mio quartiere. Loro mi hanno lasciato all'entrata del paese e io sono rientrato a piedi a casa mia molto velocemente per rivedere la sfera che invece non c'era più. Il giorno dopo ho chiesto ai vicini e mi hanno detto di aver visto anche loro la sfera ma verso le 22.00 ma che poi era scomparsa dietro la collina.
    Una volta ho sognato tre ragazzi bellissimi e dai capelli lunghi davanti al mio letto che mi guardavano sorridendo. I capelli ondeggiavano grazie ad un vento che non doveva esserci. Uno di loro si è avvicinato e mi ha detto "presto Marco saprai cosa fare, vivi la vita con amore" e poi mi sono svegliato.
    Ho sognato poi un'altra volta di stare in campagna per ritrovare un mio amico che si era perso da qualche parte. Ero con una ragazza che non mi ricordo. Alla fine lo abbiamo ritrovato e abbiamo acceso un fuoco.
    Mi sono poi ritrovato in macchina che tornavo da Cagliari e andavo a suelli di sera, quando improvvisamente ho visto tante macchine della polizia sulla destra della strada vicino Barrali o Senorbì. Mi sono fermato e stavano guardando un oggetto che credevano un ufo precipitato dal cielo a forma come di valigetta. Io mi sono avvicinato, ho preso due bastoncini, e valutando per capire se è pericolosa o no, l'ho aperta. Da una parte c'erano tanti oggetti simili a colori e dall'altra parte, protetta con un materiale spugnoso, c'era solo un piccolo oggetto nero lungo, simile ad un fischio. Solo l'oggetto io l'ho preso con me e mi sono spostato da una parte. In fondo nel cielo c'era una luce bianca simile ad una stella molto luminosa. Ho messo il fischietto nella bocca e ho soffiato molto forte facendo un suono fermo e potente. Subito, la luce nel cielo bianca, è diventata blu e rossa ed ha cominciato a muoversi. Dentro la mia testa ho sentito una voce che mi diceva di andare al porto.
    Allora, fattosi giorno, sono uscito con la mia ragazza a Cagliari vicino piazza Repubblica e lì ho tirato fuori il fischietto per osservarlo meglio e ho visto che c'erano anche dei pulsanti che funzionavano come ricetrasmittente. Ho soffiato il fischietto e poi ho schiacciato il pulsante per parlare dicendo: Hey, sono Marco e sono a Cagliari!
    Allora qualcuno mi ha risposto con una voce bellissima mai sentita fuori dal sogno, che mi ha detto: dove sei? Ti stiamo cercando!
    Io ho risposto: io sono in via Sonnino, venite!
    Allora loro sempre con la bellissima voce mi hanno detto: ci vediamo negli spalti del campo di calcio.
    Insieme alla mia ragazza abbiamo cercato il campo di calcio e poi mi sono svegliato.
    Faccio di questi sogni con incontri extraterrestri o con popoli strani e misteriosi quasi ogni notte. Sono bellissimi e ho sempre la sensazione che non siano veri e propri sogni, ma contatti.

  • #2781

    Marco92120 (domenica, 16 aprile 2017 03:12)

    Salve a tutti,
    Io sinceramente non so bene perché scrivo qui; forse solo per avere un parere, ma sono una persona molto tranquilla è abbastanza felice. Fin da piccolo mi sono successe tante cose strane e ho fatto sogni allucinanti. Da piccolo ricordo di aver visto di notte, mentre ero affacciato al balcone di casa a Villasimius in Sardegna, una palla simile di grandezza alla Luna tappezzata di colori diversi roteare veloce dietro le montagne. Mia madre mi ha detto che in quel periodo io parlavo con un angelo che dicevo di vedere alla finestra di giorno e dicevo: mamma, chi è quel signore alla finestra che mi sorride?
    Poi ricordo che sempre in quel periodo ero nel mio lettino affianco al lettone dei miei genitori di notte e sopra di me, nella stanza, ho visto questa luce simile a quelle degli aerei che passava sopra di me lampeggiando.
    Ora passiamo ai sogni.
    Normalmente faccio sogni lunghissimi ogni notte come fossero tanti pezzi di vite.
    I più importanti che mi sono rimasti impressi sono:
    1. Mi trovavo al mare con i miei genitori e le mie sorelle. Non c'era nessuno apparte noi. Entrammo tutti in acqua felici e d'un tratto mi apparve una sfera blu trasparente sott'acqua è un mostro blu demoniaco simile ad un drago; allora sono uscito fuori dall'acqua e non c'era più la mia famiglia. Mi sono trovato fuori casa mia di notte in giardino e si avvicinò dalla strada una vecchia signora incappucciata e brutta simile ad una zingara. Sotto di lei si aprì un varco scuro che la stava trascinando ma io prontamente l'ho presa per un braccio e l'ho salvata, dopodiché lei, felice, mi disse "sei stato bravo, ora ti insegnerò a volare. Allora serrai i pugni, mi sentii investire da una strana energia bellissima e cominciai a volare. Mi trovai poi a Cagliari volando tra un palazzo ed un altro. In città non c'era nessuno e i palazzi erano alquanto strani e colorati. Sotto di me c'era una donna vestita bizzarra e dovevo arrivare prima di lei nella piazza yenne da via Dante. Allora, arrivato in piazza yenne, cominciai a volare fino alle nuvole e sfinito, mi lasciato andare fino a terra dove c'era una gran fila di persone che mi applaudiva. Si avvicinò il sindaco e mi diede una sfera identica a quella dell'inizio del sogno ma rosa e mi disse "con questo potrai salvare i tuoi genitori ed il mondo".
    2. Mi trovavo di notte fuori casa mia nella strada e guardavo il cielo. C'erano tantissime formazioni di luci colorate che venivano dalle montagne. Mi trovai poi in un luogo sotterraneo dove c'era un lago ed un porto. Ero con una ragazza che non conosco. Passarono velivoli che sganciavano siluri dall'alto e io, per salvare la ragazza, l'ho spinta da una parte. Mi ritrovai nuovamente fuori casa di notte come la prima scena; ma le formazioni di luce andavano nel verso opposto.
    3. Ero affacciato nel balcone di casa mia insieme ad un amico e davanti a noi, nel cielo, c'erano astronavi gigantesche tutte colorate che si muovevano lentamente ed erano scortate da aerei e elicotteri militari. Mi trovai poi all'interno di uno di queste gigantesche astronavi nella quale c'erano militari che parlavano con ragazzi e ragazze bellissimi biondi con occhi azzurri e vestiti con strani abiti colorati. Uno di questi ragazzi, mi guardò con uno sguardo profondissimo è pieno di amore e mi fece un inchino sorridendomi. Poi mi allontanati con i miei amici.

    Ho fatto tanti altri sogni strani e meravigliosi si esseri di altri mondi, di ufo e ho sognato persino di essermi innamorato di una femmina di grigio.

    Ho fatto un sogno preciso ed identico con la mia ex ragazza (è stata la mia prima esperienza telepatica)
    Vorrei avere un giudizio o un parere

  • #2780

    Graziano (mercoledì, 05 aprile 2017 18:27)

    Salve,io mi porto dietro questa storia da quando ero adolescente adesso ho 42 anni e sembra credere sempre di piu a questa cosa che prima nn ho fatto caso,andiamo al dunque.Ero nella fase adolescenziale,come tutte le sere vado a letto e prendo sonno,ad un tratto apro gli occhi,alla mia sx del letto avevo un muro,e inizia ad apparire un vortice che andava ad ingrandirsi fino quando mi risucchia dentro.Mi ritrovo sottoterra come delle catacombe,e nn c'era nessuno ma mi sentivo osservato..ma restavo li immobile senza aver paura.Ora ok potrebbe essere un sogno ma sta cosa si è verificata per ben 3 giorni di seguito tanto che io nn volevo prendere sonno ma quando lo facevo riiniziava la stessa cosa solo che ad un certo punto provo a scappare mi sentivo seguire ma nn c'era mai nessuno...la cosa che mi stupisce ADESSO e che non ho mai raccontato sta cosa ai miei e giuro che da piccolo ero un viziato che raccontavo qualsiasi cosa ai miei figuriamoci un incubo.Ad un certo punto,ricordo,che dissi a mia madre di voler cambiare posto con mio fratello,dormivamo nella stessa stanza,cosi fù e non feci mai piu quell'esperienza.Ripeto per 3 giorni consecutivi.Adesso sto andando fino in fondo perchè sta cosa mi affascina e vorrei sapere di piu....poi sento a pelle strane cose tipo influenza che faccio ad alcune persone che conosco come un sesto senso oppure giornate che nn vorrei uscire ma lo faccio,e le cose vanno male anche non facendo niente.....spero in una risposta sua,ma andrò avanti perchè voglio capire.

  • #2779

    Silverland (mercoledì, 29 marzo 2017 12:58)

    Buongiorno Carmenit
    come per moltissimi altri casi è davvero difficile poter catalogare con esattezza questo episodio come sogno o realtà. Devo anche dire però, che quando si fanno sogni così "particolari", se di sogno si tratta, a parer mio, un fondo di verità potrebbe esserci.
    Prima di trovare risposte ultraterrene però, ci sarebbe da valutare se elementi esterni possano aver influenzato in qualche modo il tuo "sogno".
    Per citarne alcuni: l'interessamento al fenomeno, film, libri letti o visti di recente o anche semplici chiacchierate tra amici etc.

    Se nessuno di questi elementi è presente, allora penso che sia lecito chiedersi: ma come mai ho fatto un sogno così strano o perchè ho un ricordo del genere?. Allora è successo davvero?

    Secondo il metodo di analisi, più o meno discutibile sopra citato è quindi possibile.

    Secondo moltissimi racconti infatti, tutti i ricordi e non parliamo più di sogni, vengono rimossi o alterati, non ne abbiamo certezza assoluta, ma è questo che raccontano gli addotti sottoposti a ipnosi regressiva.

    Per cui, per concludere, penso, che per poter stabilire con certezza se questo fatto possa essere o meno reale, bisognerebbe sottoporsi a sedute i ipnosi regressive.

    Detto ciò ti consiglierei leggere anche in onironautica, sogni lucidi, viaggio astrale, starseed che troverai nell'elenco qui in alto a sinisttra.


    Sono sicuro che troverai alcune delle risposte che stai cercando.

    Spero di esserti stato d'aiuto.

    Un saluto


    Silver






  • #2778

    Carmenit (mercoledì, 08 marzo 2017 22:57)

    Lo scrivo brevemente. Avevo 12 anni, non avevo ancora il ciclo mestruale e, una notte d'estate come tante, mentre dormivo ho fatto un sogno realistico. Un essere alto circa un metro luminoso era fermo immobile al lato del mio letto. Aveva un aspetto anaffettivo ma nello stesso tempo era rassicurante. Io mi sono svegliata e mi sono spaventata. Ad un certo punto mi sono trovata in piedi che mi muovevo verso il giardino della nostra casa al mare, andando fuori piano piano con lui vicino. Ho cercato di urlare ma non usciva suono dalla mia bocca e poi lui continuava a tranquillizzarmi telepáticamente. Poi una volta fuori, c erano altri come lui e penso che mi abbiano accerchiata e non ricordo molto altro. Tranne che sopra di noi c era una navicella.
    Ho come la sensazione che mi abbiano portata li.
    Per anni ho avuto paura degli alieni inspiegabilmente. Poi invece piano piano mi sono fortemente interessata all argomento.
    Il sogno di quella notte resta nitido nella mia mente e ne parlo pochissimo.
    Ho la certezza di essere sulla terra per aiutare il mondo a crescere nell uguaglianza e nella solidarietà. Ho avuto 4 gravidanze. Due le ho interrotte io, una si è interrotta da sola, una è mia figlia.

    Sono serena rispetto alla possibilità di essere stata addotta. Alla fine secondo me volevano capire meglio come funzioniamo.
    Baci

  • #2777

    Majestyc12 (giovedì, 02 marzo 2017 10:26)

    Buongiorno Alice, mi permetto di darti del tu perché ho svariati anni più di te, tuttavia se la cosa ti disturba dimmelo senza problemi. Ho letto il tuo post e con buon margine di certezza direi che si tratta di paralisi del sonno, un fenomeno molto comune nei periodi di stress e di scarso riposo. Durante questi fenomeni, la persona muove solo gli occhi e la bocca, mentee il resto del corpo è paralizzato a causa dell'azione di un neurotrasmettitore di tipo inibitorio che si trova nel nostro cervello e che si chiama GABA. Il disturbo può verificarsi nelle prime fasi del sonno o nella fase di risveglio e si possono vedere e sentire cose che solo in apparenza sembrano reali ma che di fatto sono stati allucinatori transitori. In genere sono fenomeni che durano pochi minuti, ma per chi li vive sembra passare molto più tempo. In questo sito trovi un apposita sezione che parla di questo fenomeno del tutto "normale" durante certi periodi.
    Il fatto che tu abbia visto un alieno si può spiegare con il fatto che siamo continuamente bombardati da film, documentari e quant'altro sull'argomento. Tutto ciò in alcune situazioni può manifestarsi attraverso i sogni. Devi considerare che un alieno nei sogni può essere interpretato anche come una paura di qualcosa di esterno a noi, che non conosciamo o che conosciamo poco. Direi, almeno personalmente, che non devi preoccuparti perché la spiegazione di questi eventi mi sembra molto terrena.

  • #2776

    Alice (giovedì, 02 marzo 2017 01:54)

    Salve, vi voglio parlare dei miei incubi, non so se sono esperienze di paranormale o frutto della mia immaginazione.
    Premetto che ho 16 anni, e sinceramente non so con chi parlarne, ho provato a raccontare dei miei incubi a mia madre ma dice che è solo stress, io provo a darle ragione ma non ci riesco..
    Prima di raccontarle i miei incubi, vorrei dirle che non mi sono mai interessata agli alieni e cose così..
    Il mio primo incubo é iniziato a giugno dell'anno scorso, in quel periodo ero molto stanca.. Una serata, credo i primi giorni del mese, finalmente potevo rilassarmi poiché mancava poco alla fine della scuola, e rimasi svegli fino a tardi per poi andare a dormire... Dopo un po', senti il mio corpo irrigidirsi, non riuscivo più a muovermi, potevo soltanto aprire gli occhi, ma vedevo tutto offuscato, e ogni volta che provavo ad aprirli sentivo un forte frastuono, un rumore fortissimo, comunque quando li aprivo vedevo una figura, e a me sembrava un alieno, quello che in genere si vede su internet alto, grigio, con gli occhioni neri... Dopo non so quanto, mi risvegliai, con il cuore a mille, tutta sudata e non riuscivo a respirare;non mi rendevo conto di ciò che era successo, non capivo se era un incubo
    o era successo davvero.
    Questo è andato avanti per molte notti, almeno una volta a settimana, poi finalmente non ho più fatto quest'incubo.. Ciò che era rimasto era solo il mio corpo che si irrigidiva per circa 5/10 minuti, dopo circa 20 minuti che mi addormentavo.
    Ho scritto qui, perché questo mi è successo di nuovo stasera, ma stavolta è stato diverso, direi terrificante... Sempre il solito rumore assordante e la mia immobilità, provo a muovermi ma nulla, mi sento trascinare dal letto, apro gli occhi e trovo un viso enorme che mi guarda, provo ad urlare ma non emetto nessun suono, soltanto la sua bocca enorme si spalanca ogni volta che provo ad urlare, ed il rumore é sempre più forte ogni volta che apro gli occhi, alla fine ho deciso di chiudere gli occhi sperando finisse il più velocemente possibile, ma nulla c'era qualcosa che mi trascinava, alla fine con tutte le forze ho aperto di nuovo gli occhi, la figura non c'era, li ho richiusi e riaperti velocemente e la figura c'era di nuovo e mi osservava, l'ho rifatto ed era scomparsa..
    Vi prego di non far caso, nel modo penoso in cui l'ho scritto, o agli errori di ortografia e punteggiatura.
    Sto scrivendo questo perché ho paura e non so che fare..

  • #2775

    Majestyc12 (lunedì, 27 febbraio 2017 10:30)

    Buongiorno Barbara, vorrei chiederle cortesemente se può, di descrivere questi rettili, altezza, volto ed eventuali indumenti indossati. Suo padre ha mai raccontato cose insolite accadutegli in passato?
    Il piano dove abitava era l'ultimo?
    Anche la finestra della sua camera dava sullo stesso cortile?
    In quegli anni in Italia c'era la serie tv Visitors, ma potrebbe anche non significare nulla perché io ad esempio all'epoca vedevo Mazinga, eppure non l'ho mai sognato. Ci sono tante variabili che possono influenzare i sogni, soprattutto quelli di un bambino ma non si può spiegare ogni cosa come semplice fantasia o suggestione. Questo non significa che sia successo qualcosa perché nel 99% dei casi si tratta di eventi spiegabilissimi in termini scientifici. Tuttavia rimane una percentuale che aspetta di essere spiegata in maniera esaustiva. Nel suo caso il sogno è certamente insolito ma bisognerebbe avere più informazioni. Ha fatto altri sogni che potrebbe definire insoliti?

  • #2774

    Barbara (domenica, 26 febbraio 2017 20:29)

    Salve M le rispondo in merito alle sue domande:
    1)abitavo in un appartamento al terzo piano. Tutte le finestre davano sul cortile condominiale situato tra due condomini paralleli.
    2) il finestrone del vano scale si affaciava sul medesimo cortile.
    3) le inviero' in seguito foto.
    4) il portone citato e' la porta d'ingresso dell'appartamento.
    5) la stanza dove dormivo era situata nel corridoio della zona notte, a sin c'era la camera dei miei genitori dalla cui finestra ho cominciato a vedere filtrare la luce. Ho "fluttuato" perpendicolarmente alla porta d'ingresso passando attraverso il corridoio della zona giorno dove sempre a sinistra si affacciavano sala e infine cucina.
    6) ho il ricordo di aver tentato di scalciare in aria per abbassare le gambe e ritornare il posizione eretta. Senza riuscirci.
    7) ho abbassato lo sguardo verso le mani sentendole intorpidite. Le mani erano rivolte con i palmi verso il mio viso.
    8) ricordo solo di essermi spostata piu' avanti della rampa di scale che saliva verso il piano sup. e di essermi trovata davanti alla rampa che scendeva con particolare paura di cadere verso il basso, ho alzato lo sguardo verso il finestrone e mi sono resa conto che dal vetro e' filtrata improvvisamente una luce che da blu elettrico si e' trasformata in blu cupo illuminando l'intero androne delle scale.
    Riguardo al sogno piu' vivido con mio padre, e' successivo a questo evento. Ci troviamo di giorno in centro, nella nostra citta', sono con lui, visto che mi porta sovente con se durante il suo lavoro. Siamo in una piazzetta che esiste realmente, racchiusa da tre edifici con un solo lato libero da dove proviene una strada sia per la circolazione dei mezzi che dei pedoni. Ad un tratto sentiamo urlare di terrore e una folla di persone arriva correndo e gridando di scappare perche' stanno arrivando i "mostri verdi". Vedo arrivare alle spalle della gente questi esseri simili a rettili, coccodrilli, con la coda, armati ma non ricordo con cosa.Mio padre mi trascina di forza con se correndo verso un lato della piazza dove io so che c'e' un cinema. Entriamo ma mi ritrovo in un'immenso stabile, con un soffitto altissimo fatto di pietre. Saliamo di corsa una scalinata che spunta dal muro senza nessun parapetto e io sono terrorizzata dall'altezza che raggiunge addossata alla parete. Sento sfondare la porta e entrano questi cosiddetti mostri e come al solito tutto si interrompe e mi ritrovo nel mio letto piangendo. Tanto da svegliare mio padre.
    Anche questo e' sempre stato relegato nella cartella "incubi d'infanzia", la domanda che mi tormenta e': ma a 8/9 anni nel lontano 83/84 come potevo avere conoscenza di luci blu e mostri rettiloidi verdi? Che film o cartone animato poteva in qualche modo aver influenzato tali sogni?

  • #2773

    Majestyc12 (venerdì, 24 febbraio 2017 16:23)

    Salve Barbara, in merito al suo sogno volevo chiederle alcune cose;
    1) A che piano abitava all'epoca di questo sogno? La finestra della stanza dove si affacciava?
    2) La finestra del vano scala si affacciava in un cortile o cose del genere?
    3) potrebbe fare una foto della cicatrice di cui ha parlato e inviarla a silverland@live.it?
    4) Quando parla di portone intende la porta di casa?
    5)Rispetto alla sua stanza,dove si trovava la porta d'ingresso?
    6) Quando dice che voleva toccare terra con i suoi piedi, intende dire che riusciva a muovere le gambe ma non a fare ciò che voleva?
    7) Ha visto le sue mani perché mentre fluttuava riusciva a muoverle?
    8) Ricorda le caratteristiche della luce blu che ha visto?

    La cicatrice "tipica" in genere si trova poco al di sotto del ginocchio,nella parte interna, ma questo non ha una valenza assoluta.

    Può raccontare qualche sogno dove era presente anche suo padre? Scriva tutto ciò che ricorda.

  • #2772

    Majestyc12 (venerdì, 24 febbraio 2017 12:03)

    Barbara buongiorno, mi scuso ma se ha pazienza risponderò al suo post nel pomeriggio perché ora mi è impossibile. Grazie

  • #2771

    Barbara (giovedì, 23 febbraio 2017 20:25)

    Ciao Majestyc, vorrei raccontarvi e confrontarmi con voi in merito ad un'esperienza che ho vissuto quando ero bambina. Ho 42 anni ora, e cio che mi e' successo (non riesco a collocare temporalmente il fatto con precisione.. poteva essere il 1983/84) continua costantemente a riaffiorare e a riempirmi di dubbi. Io ho sempre bollato il tutto come un sogno. L'unico sogno terrificante che e' rimasto impresso nella mia mente in giovane eta'. Sono nel mio letto ed ad un tratto mi accorgo di essere sveglia e sospesa in aria orrizzontalmente. Giro la testa verso sinistra, verso la finestra della camera e tra le fessure della tapparella vedo una luce diffusa. Comincio a spostarmi sempre in aria verso il corridoio e continuo a guardare a sinistra passando davanti alla finestra della sala e poi infine della cucina..e vedo la stessa luminosita' seguirmi affiancata. Arrivo davanti al portone d'ingresso e comincio ad avere paura di sbatterci addosso. Vedo nero..lo sto attraversando e mi ritrovo sempre sollevata sul pianerottolo delle scale. Mi rendo conto di essere fuori dalla porta, inizia il panico, cerco di rimettermi in posizione verticale scalciando in aria, voglio toccare il pavimento con i piedi e non ci riesco. Guardo le mie mani che sento strane...si dilatano e restringono, vedo le dita tozze..come mozzate. La paura mi paralizza e sono senza fiato. Guardo verso il finestrone del vano scala e la luce da bianca diventa di colpo blu illuminando tutto l'androne. Poi...il nulla. Mi sono risvegliata nel letto urlando e chiamando mio padre. E durante l'adolescenza mi sono accorta di avere la tipica cicatrice circolare all'altezza del fianco esterno del ginocchio sin. Sogno? Cicatrice che ha pure mio padre nel medesimo posto. E li mi sono preoccupata, in quanto lui, piu' di qualche volta era con me, in sogni un po' bislacchi...del tipo "scappiamo, nascondiamoci..stanno arrivando i mostri verdi (testa di serpente e corazza) etc etc".

  • #2770

    Majestyc12 (sabato, 18 febbraio 2017 14:30)

    Ciao Onda, capisco il tuo stato d'animo ma hai tutto il tempo per fare le tue scelte. Continua ad annotare i tuoi sogni e se vorrai parlarne, noi ti leggeremo sempre con piacere.

  • #2769

    onda (venerdì, 17 febbraio 2017 22:16)

    Ciao Majestic ti ringrazio per avermi risposto e per i tuoi consigli. Forse ci sono aspetti della mia quotidianità che si ripercuotono sui miei sogni ma che non riesco a vedere oppure c'è altro di diverso e questo me può aiutare, come dici tu, forse solo uno specialista. Come ti ho detto ci penserò a rivolgermi ad uno anche se non sará facile per me.
    Per il diario l'avevo già iniziato a farlo un pò di tempo prima di questi sogni e tutt'ora continuo anche se annoto solo quelli che più mi colpiscono per intensità ed emozioni.

    Per quanto riguarda i bambini hai ragione erano troppo strani e inquietanti ma le loro testa erano normali anche se ti confesso che, quando mi sono avvicinata a questo argomento per capire, ho iniziato a pensare di tutto anche alle cosa più fantasiosa come dei grigi travestiti.

    Per le tue ultime domande ti posso assicurare che nella mia vita non ho avuto grandi cambiamenti inteso in senso negativo. Come ti ho precedentemente accennato fortunatamente ho una famiglia solida e felice che mi sta vicina, le mie relazioni sociali vanno bene. Certo i piccoli problemi non mancano ma niente che realmente mi preoccupi.
    Invece, per quanto riguarda il mio stato d'animo, se escludo ora che sinceramente mi sto inquietando, un pò è cambiato.
    Premetto che sono una ragazza molto ottimista e cerco di vedere sempre l'aspetto bello della vita e delle persone, spesso ho la testa fra le nuvole ma nelle cose importanti ho i piedi ben piantati per terra e ho anche sviluppato con gli anni un buon autocontrollo sulle mie emozioni in situazioni di stress.
    Però da più 2 anni e mezzo (da quando ho iniziato a vedere l'aura, fare viaggi astrali ecc...) questa mia forza e sicurezza sono iniziarte un pò a vacillare specie poi quando ho iniziato a fare sogni (e non parlo solo di quelli degli alieni) che ti spiazzano e non sai più cosa pensare. Tanto per farti un esempio. Ho fatto diversi sogni premonitori in uno di questi ho sognato un aereo squarciato e ho incontrato tante persone arrabiate intrappolate in un limbo e una di loro dirmi che erano i passeggeri di quell'aereo e che erano tutti morti. Era arrabiata perchè non erano pronti ... Il giorno dopo mi sono sentita inquieta e col nodo in gola e puoi immaginare lo spavento e l'incredulitá quando al tg sento nel pomeriggio di un aereo passeggeri abbattuto e tutti erano morti.
    Tutte queste cose oggi mi hanno un pò destabilizzata. Oggi mi sento un pò inquieta, alcune volte ho persino timore di dormire anche se poi mi dico che è stubido da parte mia farmi influenzare troppo e cosí ritorno alla mia normalitá per poi ricaderci al nuovo sogno strano e a rifarmi mille domande o sparare che non succeda niente

  • #2768

    Majestyc12 (venerdì, 17 febbraio 2017 09:54)

    I punti essenziali su cui potrai lavorare se vuoi sono quelli che ti ho scritto. Se vorrai fare dei tentativi da sola, potrai provare attraverso tecniche molto semplici ma devo tenere sempre a mente che con o senza l'aiuto di uno specialista, se è veramente accaduto qualcosa, recupererai solo una minima parte dei ricordi. Lo specialista è utile perché interpreta i sogni e conosce sfaccettature della nostra mente che noi non conosciamo. Può aiutarti a riflettere su elementi che per te sono insignificanti e che invece rappresentano un pezzo del puzzle.
    Se posso permettermi di darti un consiglio, crea un diario dove scrivere i tuoi sogni e le tue sensazioni con la data. Sarà utile....
    Un ultima cosa, senti che qualcosa è cambiato nella tua vita? Qual'e'il tuo stato d'animo?

  • #2767

    Majestyc12 (venerdì, 17 febbraio 2017 09:45)

    5) "bambini" con gli occhi come quelli che hai descritto nella nostra "realtà " non esistono, o meglio, quella caratteristica è apprezzabile solo nei feti umani arrivati ad un certo stadio di sviluppo. Li hai descritti come alti circa 1 metro, 1,20 metri, ossia come un bambino di 7 anni circa e anche la morfologia degli occhi è insolita. La loro testa com'era?
    Una cosa che posso dirti con un buon margine di certezza è che esiste un problema di fondo. Se sia di origine umana, ossia legato alla tua vita quotidiana, questo non lo so, cosi come non posso dirti se è legato a qualcosa di esterno. Tuttavia, ci sono molti elementi che meritano attenzione, alcuni dei quali non ho inserito per questioni di spazio ma che se vuoi posso indicarti.

  • #2766

    Majestyc12 (venerdì, 17 febbraio 2017 09:37)

    Ciao Onda, le cose che approfondirei riguardano il sogno del rettile e quello degli alieni per i seguenti motivi:
    1) Hai detto di non avere grossa conoscenza di questo argomento e partendo dal presupposto che tu non abbia dimestichezza con i rettili, trovo singolare che tu abbia descritto l'essere con delle squame e che al tatto tu lo abbia percepito come "duro". La tipologia di essere è presente in diversi racconti di altre persone e questo non è da trascurare.
    2) in due circostanze hai percepito freddo allemani e ai piedi. Tralasciando le mani, per avvertire quella sensazione ai piedi, vuol dire che non indossavi le calze, oppure se le indossavi, il pavimento doveva essere molto freddo. Ricordi il periodo dell'anno in cui lo hai fatto. Nei sogni spesso non abbiamo percezione del nostro corpo e olfatto e tatto sono sensi poco usati. Nel tuocaso, hai avvertito la stessa sensazioni in due sogni diversi ma con lo stesso soggetto.
    3) i cilindri che hai visto, contenevano un liquido più volte descritto da altre persone e se tu non ne sapevi nulla prima di quel fatto, rimangono due ipotesi: A) li avevi visti in tv o in qualche giornale; B) li hai realmente visti e a questo punto si aprono altre domande.
    4) il momento in cui l'immagine della stanza è cambiato mostrando i cilindri ed i fili, potrebbe essere stato causato dal tuo inconscio che ti ha mostrato le cose per come erano realmente. Questa cosa è alla base dei flashback che molte persone hanno e di cui ti avevo chiesto.

  • #2765

    Onda (giovedì, 16 febbraio 2017 19:30)

    Scusami volevo dire Non per oro colato.
    Per i mostri li vedevo ma non te li so descrivere bene. Comunque non assomigliavano ad alienti....forse erano più simili a demoni ma ogni volta sempre diversi

  • #2764

    onda (giovedì, 16 febbraio 2017 19:23)

    Ciao e grazie per il tuo consiglio e prenderò in considerazione su richiedere un aiuto esterno almeno solo per mettermi in pace su questo argomento ed escluderlo definitivamente.
    So bene che questa tematica è vasta e niente è dato per certo. Lo sto scoprendo recentemente... E devo dire che è molto inquietante e da un senso di impotenza in tutti i sensi.
    Se posso chiederti quali sarebbero secondo te i punti da approndire in quanto non ti tornano? Sentiti libero di parlare e ti prometto che quanto mi dirai la prenderò con le pinze o per oro colato

  • #2763

    Majestyc12 (giovedì, 16 febbraio 2017 13:59)

    I mostri di cui parli, li vedevi in faccia? Nessuno di noi potrà mai darti una risposta certa,perché solo tu nel tempo, se deciderai di andare avanti in questa ricerca, potrai dartela. Spesso su questo sito leggo post di persone che vorrebbero una risposta assolua a ciò che è accaduto loro, ma nella stragrande maggioranza dei casi, questo non è possibile. Molti sono casi da approfondire seriamente, mentre altri hanno spiegazioni più semplici e razionali.
    Anche io volevo che qualcuno trovasse per me le risposte alle mie domande, ma qualcuno mi fece notare che ciò non sarebbe stato possibile e che avrei dovuto comunque cercarle, magari con l'aiuto di qualcuno, ma solo io potevo trovare eventualmente le risposte alle mie domande. Le tecniche di cui ti ho parlato si basano esclusivamente sul rilassamento e sulla concentrazione.

  • #2762

    Majestyc12 (giovedì, 16 febbraio 2017 13:46)

    Ciao Onda. Grazie per le tue risposte e vorrei dirti alcune cose riguardo a quello che hai scritto. Io personalmente, e sottolineo personalmente, ritengo che ci siano alcuni elementi dei tuoi racconti che andrebbero approfonditi di più perché qualcosa non mi torna. È solo una mia idea personale e quindi conta assai poco. In questo ambito diventa difficile fare tutto da soli perché per recuperare alcuni ricordi serve una persona competente. Esistono alcune tecniche che si possono fare da soli per cercare di ricordare alcune cose e per esperienza personale, ti dico che possono funzionare. Si tratta di cose fatte con l'aiuto di un terapeuta che ancora oggi, dopo 19 anni, mi aiutano a recuperare qualche frammento di eventi vecchi anche di parecchi anni. La domanda che devi farti è, cosa voglio? Una volta data una risposta a questa domanda, potresti fare dei tentativi con queste tecniche che mi sono state insegnate e vedere cosa ne esce fuori. Se c'è qualcosa che esula dai sogni, te ne accorgerai tu stessa credimi.

  • #2761

    onda (mercoledì, 15 febbraio 2017 22:55)

    Ciao Majestic la sensazione di freddo, se ho capito la tua domanda, la risposta è si.

    Per quanto riguarda quell'essere hai usato proprio il termine giusto. Pelle di coccodrillo. Quando ho intravisto quel poco della parte superiore del suo corpo la sensazione è stata quella di trovarmi a una creatura umanoide ma con pelle come quella di un coccodrillo (a scaglie spessa e rugosa) fino al collo per poi divenire man mano più liscia e definita nel volto più simile a quella di un serpente anche nella forma del muso (anche se quest'ultimo aspetto del muso/bocca non posso dirlo con certezza perchè il più era sfuocato).

    Le cicatrici non li ho mai fatto vedere a medici o fatto analizzare. Appena possibile farò delle foto e se riesco farò anche un disegno degli alieni.

    Per il punto 22 e 24 scusami ho letto male e quindi la mia risposta è no! pensavo che le domanda fossero riferite a me e non a terzi.

    Per quanto riguarda l'attraversare le pareti l'ho sognato solo alcune volte.
    Nel primo accadeva in un sogno (non lucido) riccorrente che ho sempre fatto nel corso della mia vita: sono sempre a casa nel corridoio e improvvisamente appaiono dei mostri. io cerco di scappare in direzione della porta che è chiusa ma riesco ugualmente a oltrepassarla e scendere di corsa le scale avendo quasi la sensazione di volare.
    L'aaltro sogno invece è uno lucido, ma credo che non abbia molta attinenza col tema alieni. In ogni caso te lo racconto sommariamente: mentre sto volando sopra le nuvole in direzione di una bellissima città galleggiante tutta colorata, inizio improvvisamente a precipitare nel vuoto e perdo i sensi. Quando riapro gli occhi mi trovo dentro uno strano edificio pubblico con corridoi lunghi e stretti con ai lati delle stanze e tante persone, alcune con camici bianchi, andare da una parte all'altra. La cosa bella è che non mi vedono... È come se fossi invisibile. Inizio a curiosare in giro ed è in quel momento che mi rendi conto di poter attraversare i muri. Quando li attraverso è come se entrassi, seppur brevemente, in un'altra dimensione in cui ogni cellula del corpo di sgretola e perde consistenza e poi un risucchio. Il sogno l. continua ( incontro un bambino che è l'unico a vedermi, delle persone che vogliono interrogarlo ecc) per poi finire con una paralisi (all'epoca non sapevo neanche cosa fossero) e allucinazione ipnagogica (sentivo delle presenze che mi toccavano).

    Per quanto riguarda la tua ultima domanda non sono mai andata da un psicoterapeuta e sinceramente non ho mai pensato di andarci. Quando ho iniziato ad attraversare quella fase del vedere l'aura, dei sogni premonitore, dei viaggi astrali e di strani sogni ho cercato di risolverlo in maniera più lucida e razionale possibile facendo una autoanalisi della mia vita personale per capire se ciò non fosse dovuto a dei problemi interni ma più cercavo e mi analizzavo più non trovavo nulla. La mia vita procedeva e procede tutto sommato tranquilla e serena. Solo dopo aver escluso correlazioni con la mia vita personale ho cercato di aprirmi a realtá prima di allora sconosciute e ad accettarle e per un pò pensavo di aver capito qualcosina. Tuttavia, successivamente quel sogno del rettiliano ha rimesso di nuovo in gioco quelle poche certezze che avevo e credimi mai avrei pensato di arrivare fin qui e pormi domande sull'abduction.
    Ora quello che voglio è cercare di capire, e se possibile escludere, questo aspetto ufo senza un aiuto esterno! Purtroppo non riesco ad aprirmi con persone estrane soprattutto per parlare di argomenti come questi che di certo non si va a sbandierarlo in giro con chiunque.

    Spero di aver risposto a tutte le tue domande :-)

  • #2760

    majestyc12 (mercoledì, 15 febbraio 2017 13:19)

    Ciao Onda,
    volevo chiederti, la sensazione di freddo la sentivi nelle mani in una occasione e ai piedi nell'altra?

    Hai descritto che al tatto il braccio dell'essere sembrava avere una consistenza dura. Questa cosa, che in apparenza sembra non avere importanza, mette in evidenza che una caratteristica che i rettili possiedono veramente è quella di avere delle squame che in alcuni casi, come nei coccodrilli, formano una specie di corazza.

    Riguardo al questionario ci sono alcune risposte sulle quali vorrei chiederti alcune cose:

    Le cicatrici, le hai mai fatte vedere ad un medico? Potresti fotografarle e inviarle a silverland@live.it ? Ovviamente non sei obbligata a farlo.

    Hai risposto affermativamente alla domanda 22 e vorrei chiederti di spiegare le circostanze di quell'evento. La stessa cosa vale per la 24.

    Quando senti l'impulso di dover guidare, qual'e'il posto dove ti rechi? Potresti descriverlo?

    Riguardo al sognare di passare attraverso finestre o pareti, la cosa avviene ogni volta che sogni di volra fuori dalla tua stanza? Quando fai questi sogni, provi sensazioni particolari e accade qualcosa che attira la tua attenzione?

    Come hai cercato di risolvere questo "problema"? Sei stata da uno psicoterapeuta?

  • #2759

    onda (martedì, 14 febbraio 2017 23:22)

    Ora ti rispondo ai test :-)

    Primo test:
    1. no
    2. si
    3. Si. Ho 2 cicatrici acucchiaio (uno spiccolo quasi al centro della fronte e uno più grande sulla tempia sinistra), due cicatrici tonde uno vicino all'altro sotto la pianta del piede, e un segno simile a bruciatura tonda come una monetina di 1 cent sul fianco destro. Questi sono cicatrici di cui non ricordo come li ho fatto e non ricordano neanche i miei e ce li ho da bambina.
    4. No
    5. Si (spesso sogno di volare dal balcone di casa mia e fuori è sempre notte. Alcune volte sono sola e mi lancio, altre volte lo faccio per sfuggite a dei mostri presenti in casa)
    6. Si (tra cui i sogni raccontati)
    7. No
    8. No
    9. No
    10. Si
    11. Si
    12. Si
    13. No
    14. Si (ho fatto diversi sogni premonitori di eventi catastrofici e incidenti che di sono avverato)
    15. No
    16. No
    17. Si. Occhi di serpente e grossi occhi a mandorla che ricordano quelli di un Cervo
    18. Si
    19. No
    20. No
    21. Si
    22. Si
    23. Si
    24. Si
    25. No
    26. Si ma non in maniera ossessiva
    27. No
    28. Si
    29. Si
    30. Si
    31. No
    32. Si
    33. Si
    34. No
    35. Si (collo e schiena)
    36. Si. La mattina ho il naso in pò otturato . Ma non credo che c'entri qualcosa :-)
    37. No. Alcune volte capita che quando cammino i lampioni di spengono ma credo che ciò dipenda dalla loro cattiva manutenzione.
    38. No
    3o.Si
    40. Si
    41. No
    42. No
    43. Si (mal di testa centrale in direzione del naso)
    44. Si (in questo ultimo periodo)
    45. Si
    46.No
    47. No
    48. No
    49. Si quando ero piccola ma non in maniera esagerata.
    50. Si
    51. Ora non più ma Quando ero piccolina Si.
    52.Si
    53. Si
    54. Si
    55. Si
    56. Non ho mai sentito i miei parlarne. Mia madre ha paura anche dei semplici sogni figuriamoci degli alieni che non da neanche chi sono. Mio padre non ci crede.
    57. Si
    58. Si

  • #2758

    onda (martedì, 14 febbraio 2017 22:43)

    Ciao no figurati anzi tutte le tue domande mi hanno aiutato a riflettere su alcune cose che prima non avevo dato peso.
    Per quanto riguarda le sensazioni ho provato in entrambe le situazioni freddo! Mentre quando ho toccato l'essere era duro ma non ricordo di aver percepito alcuna temperatura calda o fredda!
    Per il braccio può essere perchè mi sono vista non tutto il braccio ma solo la parte finale (da quasi il gomito fino alle mani!).

    Alla tua domanda se penso che siano solo sogni una parte di me, quella più razionale, dice di si o almeno spera che lo siano. Invece, l'altra parte di me non lo pensa per una serie di cose. Primo fra tutte perché troppo strani e intensi e non parlo solo del fatto di aver sognato gli alieni ma anche delle forti emozioni più reali della realtà stessa.
    Premetto che ho sempre fatto fin da bambina sogni sia normali che lucidi quindi ho imparato a capire le differenza e ho acquisito in forte autocontrollo tanto che nei sogni lucidi ero sprezzante perchè conscia che nulla poteva farmi del male neanche i mostri che incontravo e riuscivo a manipolarlo come volevo.... ma quei sogni erano diversi. Nulla andava come volevo, loro non facevano quello che volevo e le emozioni troppo intense! Per la prima volta (se escludo quello che facevo da bambina) mi sono sentita impotente, senza forze e ho temuto per la mia vita nonostante sapessi che stavo in un sognando.

  • #2757

    majestyc12 (martedì, 14 febbraio 2017 19:33)

    Ciao Onda, il fatto che tu non veda i tuoi abiti non significa che quella cosa non sia accaduta.

    Quando hai visto i tuoi piedi nudi, sentivi qualche sensazione, tipo caldo o freddo? La stessa domanda vale per la ringhiera. Ricordi in che periodo dell'anno hai fatto quel sogno? Le sensazioni nei sogni sono importanti, soprattutto l'uso dei sensi come olfatto e tatto, normalmente meno utilizzati nei sogni.
    Quando hai toccato il braccio dell'essere, hai percepito qualcosa al tatto? Mi rendo conto che sono tante domande e che alle lunghe possono scocciare,ma non te le farei se non avessero senso credimi.

    Quando hai tentato di allontanare l'essere, il tuo braccio lo vedevi come se avessi una manica del pigiama alzata?

    Hai mai sentito qualcuno della tua famiglia parlare di questo argomento?

    Quali sono le domande dei questionari in cui ti ritrovi?

    Tu pensi che siano solo sogni? Mi interesserebbe sapere cosa ne pensi.




  • #2756

    Onda (martedì, 14 febbraio 2017 19:03)

    Sulla sovrapposizione delle immagini l'avevo capito purtroppo ma non quello degli abiti. Di solito nei miei sogni lucidi o quando ho il distacco dal corpo non ci faccio mai caso agli abiti o al mio corpo forse è per questo che non ricordo nulla e spesso mi sento leggera.
    Comunque meglio così perché ciò significherebbe che c'è una probabilità che quei sogni possono non essere reali :-).
    Con riferimento al braccio nel primo sogno lucido, quello con l'essere rettiliano (è l'unico che corrisponde alla mia descrizione), l'ho visto per tutta la durata del sogno: quando gli gridavo di andarsene via alzavo il mio braccio destro davanti a me per dare piu forza e alle mie parole e al mio animo; nel momento in cui ero distesa a terra e cercavo di bloccare la sua mano con i bisturi e vedevo benissimo il taglio sul palmo della mia mano e il sangue caldo fuoriuscire; in ultimo vedevo entrambe le mie mani sul muro dove era sparito per capire dove conducesse.
    Nell'altro sogno, invece, ho visto le mie mani appoggiarsi sulla ringhiera del balcone; ho visto solo i miei piedi nudi mentre stavo davanti ai 3/4 alieni che erano appena usciti dal portellone; in ultimo, ho visto il mio braccio destro mentre stavo per afferrare la frutta un istante prima dei flash.
    In tutti questi casi ho visto solo le braccia ma non ricordo nulla dei vestiti e, come detto prima, non so neanche se li avessi o se avessi la restante parte del corpo. Bho!

    Il sogno del gemello l'avrò fatto verso i 4/5 anni e so che non ero io perchè lui era un bambino.

    Per quanto riguarda l'immagine di luoghi ci devo pensare perché non ne sono sicura!

  • #2755

    majestyc12 (martedì, 14 febbraio 2017 17:15)

    Ciao Onda,
    se ci pensi bene la sovrapposizione delle immagini indicava di fatto una sorta di inganno, indipendentemente dal fatto che potesse trattarsi un sogno oppure no. L'intento lo hai capito anche tu, era quello di ottenere la tua collaborazione.

    Riguardo agli indumenti che indossavi, la domanda ha una sua importanza perchè se io vado a dormire con il pigiama e faccio un sogno come quello da te descritto e mi vedo co lo stesso pigiama, è probabile che qualcosa non torni, nel senso che è molto improbabile fare un sogno ambientato di notte nel quale indosso proprio il pigiama indossato la sera precedente.

    La stessa cosa vale se indosso maglia e slip e nel sogno mi vedo con questa biancheria.....
    Nella maggior parte dei sogni noi non vediamo ciò che indossiamo, quindi non è un problema questo. Il quesito nasce quando ti trovi in una situazione come quelle che ho elencato sopra.

    Quanti anni avevi quando facevi quel sogno del "fratello" gemello? Cosa ti faceva pensare che fosse tuo fratello e non tu?

    Non mi riferisco ai dejavù nel senso letterale della parola perchè quando questi si manifestano è perchè ci troviamo in una situazione che ce li riporta alla mente, ad esempio un luogo o una determinata scena o persona. Questa cosa ha una spiegazione in psicologia, infatti il nostro inconscio non ha vincoli di tempo e di spazio, quindi di notte può viaggiare avanti e indietro nel tempo. Questo spiega le situazioni già vissute. Io invece faccio riferimento ad improvvisi flash mentre magari stai leggendo un libro o sei rilassata. Si tratta di immagini fugaci che ti trasmettono emozioni particolari perchè sai che ti appartengono ma non ne avevi memoria fino a quel momento.


    Puoi descrivere l'occasione in cui hai visto il tuo braccio?

  • #2754

    onda (martedì, 14 febbraio 2017 16:27)

    Ciao Majestyc Confesso che il tuo commento sull'inganno e le tue ultime domande mi hanno mandata un pò crisi!

    1) Comincio a risponderti dal sogno.
    - Per la voce confesso che non ricordo... anch'io quando ti stavo srivendo del sogno lucido mi sono fatta la stessa domanda e ho anche pensato molto ma è come se non trovassi una risposta.

    -Per quanto riguarda i cilindri questi erano molto grandi e alti .... forse 2 m o più e diametro 1 m circa poste uno accanto all'altro. Erano interamente pieni di un liquido verde molto intenso quasi fluoerescente! Purtroppo non ti so dire se c'era qualcosa dentro perchè quei flash/interferenze sono durati pochissimi secondi.
    La stanza inizialmente era molto luminosa, con un metallo argenteo chiaro e pulito quasi asettico ma nei flash era cambiato. Era più scura e il metallo era quasi sporco. Inoltre ricordo bene che dal soffitto, in un unico punto, scendevano tanti tubi e fili che oscuravano ancora di più la stanza.
    Dopo questi flash avevo provato paura nonchè disorientamento e avevo iniziato e guardare l'alieno. Lui si era accorto che qualcosa in me non andava ma, mostrando un atteggiamento calmo e rassicurante, fece un passo verso di me chiedendo se andava tutto bene! Io non mi fidavo più di lui e provavo paura nei suoi confronti.
    Sentivo che le sue parole non erano sincere e iniziai a indietreggiare ma più mi allontanavo più lui avanza verso di me. Poi non ricordo nulla.

    - Riguardo e cosa indossavo... Bella domanda!! Ti sembrerà assurdo ma non ricordo nulla! Non ricordo di portare abiti e ora dubito anche che vedessi il mio corpo... Ricordo solo una volta vidi un mio braccio nudo. La cosa strana è che non ricordo neanche negli altri sogni lucidi di portare abiti. Com'è possibile??? Perché questa domanda è importante?

    Per quanto riguarda i disegni, disegnavo i classici abiti da re e regina. Cioè un busto picollino e magro e una gonna o pantalone lunghissimi con capelli lunghi e lisci e coroncina. La particolaritá è che mentre gli altri disegnavo normali loro, invece, li facevo con gambe esageratamente lunghe. Peccato che non riesco e trovare un disegno di allora.

    2) Ora vorrei dirti perchè ti ho fatto la domanda dei gemelli. Fino all'etá di 6 anni ero convinta ciecamente di avere un fratello gemello e, nonostante mia madre mi dicesse il contrario, io rimanevo ferma nella mia convinzione (preciso che mia madre non ha mai avuto aborti spontanei).
    Questa mia certezza derivava da un unico semplice ricordo di me e lui distesi su un qualcosa di duro forse a terra, in posizione fetale uno di fronte all'altro. Lui stava dormendo e vicino a se aveva un giocattolo a forma di camioncino giallo. Lo guardavo in silenzio e provavo un forte sentimento di serenità e felicità e uno speciale legame tra noi.
    Questo ricordo, non so perchè, ma è iniziato a riaffiorare nella mia mente in seguito ad un altro sogno particolare fatto mesi addietro all'alieno (che però avevo cercato di non dare troppo peso) ma solo dopo l'incontro con quel ragazzo qualcosa mi è scattato dentro.

    3) ti riferisci ai daja vù quando mi chiedi se mi capita di vedere luoghi o eventi? Se si la risposta è affermativa

  • #2753

    Majestyc12 (lunedì, 13 febbraio 2017 23:26)

    Dimenticavo una cosa. Ti capita mai durante il giorno di vedere all'improvviso immagini di luoghi o eventi che a livello cosciente non ricordi?

  • #2752

    Majestyc12 (lunedì, 13 febbraio 2017 23:18)

    Ciao Onda, ti do del tu e mi scuso per il "lei" ma è proprio un mio modo di fare. Detto questo, rispondo dicendoti che il sogno che hai definito come meno inquietante in realtà se lo analizzi bene lo è eccome! Quando l'entita' ti ha parlato lo ha fatto muovendo la bocca o sentivi le parole nella tua testa? Nel sogno, se vogliamo definirlo cosi, le entità cercano di ingannarti facendoti vedere un ambiente accogliente e mostrandosi cordiali, tuttavia improvvisamente riesci a vedere le cose per come sono realmente e ti accorgi che qualcosa non torna. Questa cosa nella realtà è possibile e si verifica per due motivi:
    1) il tuo inconscio, che contratiamente alla tua parte razionale RICORDA TUTTO e NON puo' essere INGANNATO ti fa vedere le cose per come sono realmente.
    2) il tentativo di inserire un ricordo fasullo potrebbe non essere riuscito completamente.
    Il liquido verde era tipo fluorescente? Ricordi com'erano fatti i cilindri e se contenevano qualcosa? La stanza che illuminazione aveva? Ti faccio una domanda e ti chiedi di pensare bene alla risposta; ricordi cosa indossavi in quel sogno?
    Dopo che sei stata presa dal panico cosa è accaduto?

    I sogni ricorrenti sono spesso un avvertimento. Non ti ammorbo con il funzionamento dei sogni ma spesso l'inconscio, che la notte è particolarmente attivo, attraverso i sogni ci dice che qualcosa non va. Devi considerare che i sogni sono sottoposti a censura e questo spiega il perché a volte non li ricordiamo al risveglio, mentre altri vengono allegorizzati per renderli per cosi dire accettabili, ma hanno lo scopo di avvertire la persona che c'e' qualcosa nascosto nel profondo della sua memoria.

    Le due figure bionde le disegnavi con qualche abito?

    Forse quelli che tu hai definito bambini in realtà non lo erano......

    Riguardo i gemelli, certamente che si! Spesso è capitato che molti bambini hanno detto di avere fratelli che vivevano tra le stelle. Se non sono indiscreto, tua mamma ha avuto aborti in passato, prima della tua nascita? Se vuoi puoi non rispondere e non ti devi preoccupare, ma volevo capire alcune cose.

    Ricordare alcune cose non è un problema credimi, tutto si può fare entro certi limiti, si tratta di lavorare un po'su se stessi.

    Vorrei chiederti un ultima cosa: qual'e' la tua idea sui tuoi ricordi?

    Grazie di cosa?

  • #2751

    onda (lunedì, 13 febbraio 2017 22:01)

    Ciao Majestyc noto ora che mi hai sempre dato del lei... Se vuoi puoi farmi tranquillamente del tu :-)
    Appena possibile darò un occhiata ai disegni e ti farò sapere. Purtroppo non riesco ad aprire la pagina attraverso il cell e devo prendere il pc!
    Sogno spesso bambini ma mai come quelli e purtroppo non ricordo i loro piedi. Anche del ragazzo non ricordo particolari e questo mi dispiace tantissimo!
    La pallina si trova sottopelle dietro l'orecchio destro non visibile da terzi e coperto dai capelli! Si muove col muovere della pelle. Non ha mai cambiato forma o posto!
    Vorrei farti una domanda se possibile. Avete mai sentito persone che da bambini erano cconvinti di avere un gemello anche se è impossibile nella realtá??
    Grazie ancora

  • #2750

    onda (lunedì, 13 febbraio 2017 19:53)

    Per quanto riguarda le altre tue domande vorrei fare una premessa.
    Sono sempre stata molto curiosa e affascinata dall'ignoto, dallo spazio e le stelle, da civiltà antiche, ecc. tanto che da bambina mi sentivo un po "diversa" dagli altri coetani. Per quanto riguarda la tematica ufo, avevo letto qualcosa negli anni addietro ma non ho mai approfondito nei particolari tant'è che, fino a questi sogni, la mia conoscenza era limitata al classico rapimento dei grigi dal loro disco volante.
    Quindi, rialacciandomi a una delle tue domande, posso dirti che non ho vissuto nulla di preoccupante che potesse influenzare i miei sogni e nè, prima d questi fatti, avevo letto o visto di recente film!

    ciò premesso procedo a risponderti alle altre domande.

    1) alla domanda se dopo ho fatto altri sogni strani la risposta è SI anche se meno inquietantI.
    Te ne racconto uno fatto pochissimo tempo dopo:
    Ero in casa e come faccio sempre vado al balcone con l'intenzione di volare. era notte fonde con un silenzio surreale, non si vedeva nessuno per la strada! rimango lì a guardare un bellissimo cielo pieno di luminosissime stelle (io abito in piena città quindi è impossibile vederne tante) quando improvvisamente una di quelle inizia ad avvicinarsi nella mia direzione tanto da poterla vedere nei particolare. Era una grande astronave argentata con tante finestre e luci colorate con una forma allungata simile a un dirigibile.
    Non ho il tempo di pensare che ho uno sbalzo temporale e mi ritrovo in un posto isolato con l'astronave atterrata. Dal porellone scenono lentamente 3 o 4 "alieni" (non ricordo). Erano altissimi (forse 2 m o poco più) e magri con un viso insolitamente magro e lungo con grandi occhi neri a mandorla e un naso e bocca piccolini e poco pronunciati. avevano la pelle nera come l'ebano e portavano un lunga e larga tunica grigia mista a oro che ricopriva anche i piedi e in testa portavano un copricapo dello sto colore a forma allungata. nel complesso avevano un aspetto gradevole!
    All'inizio si guardano tra di loro come se comunicassero mentalmente, poi uno di loro avanza verso di me e con una voce gentile e rassicurante inizia parlarmi e mi invita ad entrare nell'astronave.
    Quando oltrepasso il portellone vengo proiettata in una stanza metallica dai lineamenti morbidi senza spigoli o fessure con al centro delle sedie e un tavollo sempre di metallo e sopra del cibo... frutta fresca.
    La particolarità di questa stanza era l'"arredamento" se così si può dire... c'erano tante presine colorate! era come se avesserero cercato di mettermi a mio agio con degli oggetti colorate e familiari.
    Poi, sempre lui, mi invita con la mano a mangiare. Così mi avvicino al tavolo ma proprio quando faccio prendere la frutta la mia vista ha come un interferenza. Infatti, a tratti, seppur per pchissimi secondi, la stanza si trasforma! vedo dei lunghi fili e tubi sporgere dal soffitto e vicino le pareti grossi cilindri con uno strano liquido verde intenso. Sul tavolo non ci sono più la frutta ma ciotoline metalliche con dentro qualcosa di strano che non ricordo.
    imrovvisamente mi assale un senso di pericolo e laliene se ne accorse.

    Negli ultimi anni, inoltre, sto facendo un sogno ricorrente: mi trovo o sul bacone di casa mia o in un bosco e guardo sempre un cielo stellato. Mentre osservo noto alcune stelle muoversi in formazioni e dirigersi verso la terra e, in particolare, verso di me e la sensazione è sempre la stessa: pericolo!

    2) per quanto riguarda i ricordi di quando ero bambina ti racconto alcune cose che non so se possono essere attinenti al tema trattato ma che stranamente sono riaffiorate nella mia mente dopo quell'episodio.

    - da piccola fino all'età di 5/6 anni facevo un uno ricorrente.
    sognavo di trovami in una enorme e spoglia chiesa e all'altare c'era un'altissima statua di una donna con occhi ciusi con una tunica e un mantello nero. ricordava tanto una suora! quando giungevo a pochi metri da lei improvvisamente apriva gli occhi enormi a mandorla e completamente che erano rossi mentre dalla bocca, deformata da un ghigno, si intravedevano tanti piccoli denti appuntiti! percepivo che voleva me!
    Questo sogno mi aveva talmente scioccata che mi rifiutavo di entrare nelle chiese e quando mia madre mi chiedeva il perchè io rispondevo che avevo paura dei giganti che volevano prendermi.
    Poi questi sogni improvvisamente finirono e con esso le mie paure.

    - sempre in quel periodo della mia vita ricordo che disegnavo in maniera ossessiva due figure altissime con lunghi capelli biondi e occhi azzuri che io chiamavo il re e la regina. Mia madre, un pò preoccupata perche disegnavo solo quello, mi chiedeva il perchè li disegnassi sempre così alti e magri e chi fossero. io non ho mai dato una spiegazione del perchè.
    Per ora mi fermo qui! gazie per l'ascolto :-)

  • #2749

    majestyc12 (lunedì, 13 febbraio 2017 18:15)

    Buonasera Onda,
    In questo sito c'è una sezione dedicata ai disegni degli utenti e forse potrebbe trovare qualcosa che somiglia alla creatura che ha descritto.

    I "bambini" era la prima volta che li vedeva? Certo che per essere bambini erano stranucci non trova? Ha detto che avevano la tunica fino alla caviglia e quindi vorrei chiederle se ha visto i loro piedi.

    Come le dicevo, il ragazzo era una figura da lei già vista, per questo aveva la sensazione di averlo già visto. Aveva capelli lunghi se non erro, ma ricorda altri particolari del volto?

    La pallina è dietro l'orecchio destro? Se la tocca è fissa o si sposta?

    C'è qualche sogno della sua infanzia che l'ha colpita particolarmente?

  • #2748

    onda (lunedì, 13 febbraio 2017 16:35)

    La testa era leggermente appuntita verso l'alto. Il corpo era tozzo in senso di robusto con arti in pò corti e grosse! Non so come spiegarlo meglio... Cioè a differenza di noi che ad es tra il braccio e la mano c'è in distacco di forma li era assente.
    I lineamenti tondeggiante era inteso invece alla forma della sua testa in quanto non intravevo nè il naso nè le orecchie.

    Riguardo al ragazzo non volevo dirlo perchè sembra assurdo anche a me ma ho la fortissima sensazione, quasi la certezza, di averlo conosciuto in un'altro mio sogno o altrove! È una sensazione stranissima.

    Per quanto riguarda i bambini (parlo di entrambi) erano Alti forse 1.10 o 20 ma non di più. Gli occhi erano normali ma grandi e a mandorla! La pelle era pallida quasi malaticcia e la tunica era semplicissima andava dal collo fino all'altezza della caviglia. L'unica cosa che li differenziava oltre il colore della tunica era la diversa sensazione che susvitavano in me.

    Per quanto riguarda la pallina non mi ha mai dato fastidi inteso come malessere fisico. Quando ero piccola provavo più un malessere psicologico. Non lo volevo! Oggi ci convivo anche se inconsciamente mi ritrovo alcune volta a toccarmelo o grattarmelo senza accorgermi.

    I ronzi e fischi li sento principalmente nell'orecchio destro.
    Quando ero piccola alcune volte li sentivo di giorno come se si attivasse la ricerca di una frequenza radio. Ora invece mi capita solo la notte.

  • #2747

    majestyc12 (lunedì, 13 febbraio 2017 15:37)

    Salve Onda, riguardo l'essere squamoso, la testa era a punta verso il basso? Il corpo era tozzo inteso come robusto, oppure tondeggiante? Che altezza aveva secondo lei?

    Riguardo al fatto che il ragazzo dai lunghi capelli potesse averlo già visto, le ipotesi sono 2:
    1) aveva somiglianze con qualcuno di sua conoscenza;
    2) lo ha realmente già visto ma non lo ricorda. In un sogno? In seguito a qualche esperienza? Difficile dirlo ma se la prima ipotesi non è corretta, lo è certamente la seconda! Pertanto non è assurdo.

    Può descrivere le caratteristiche degli occhi dei bambini e la loro altezza? Le tuniche erano lunghe? Di che colore erano quei bambini? I "bianchi" ed i "neri" avevano aspetto identico?

    Riguardo al cerchio come protezione, non mi dilungo oltre ma sappia che ha un significato di protezione, soprattutto quando vengono evocate entità di un certo tipo.

    Quindi che lei sappia non è stata mai vista da un medico quella tumefazione, ma ce l'ha da piccola. Ci sono periodi in cui le arreca fastidi? I ronzii in quale orecchio li percepisce?

  • #2746

    onda (lunedì, 13 febbraio 2017 15:12)

    Ciao Majestyc cercherò di risponderti in maniera più esauriente possibile alle tue prime domande. Alle altre ti scrivo un altro post altrimenti è troppo lungo.

    1) inizio con l'essere squamoso.
    La stranezza di questo sogno lucido è il fatto che pur vedendo tutto nitidamente quando ponevo lo sguardo su di lui (come sul ragazzo) vedevo tutto sfuocato e scuro. Ciò nonostante ho notato che aveva 2 gambe e due braccia , un corpo tozzo e sproporzionato e gli arti un pò più corti e grossi.
    Quando fu a pochi cm da me, nonostante continuassi a vederlo sfuocato, ho potuto però vedere con più chiarezza i lineamenti della parte superiore.
    Inizio col dirti che non c'era traccia di abiti, la pelle era come una specie di corazza dura e squamosa di colore marrone con leggera sfumatura verdognola, la testa era grossa e leggermente a punta senza alcuna protuberanza che ricordasse orecchie i naso...era come se avesse un unico profilo tondeggiante. Tuttavia, quello che non dimenticherò mai sono i suoi occhi... 2 piccole fessure di colore tutto giallo con la pupilla verticale.

    2) per quanto riguarda il ragazzo purtroppo non di dirti molto perchè anche lui era sfuocato. Ciò che ti posso dire è che la sua corporatura era umana e proporzionata con una folta capigliatura. Al mio risveglio ho avvertito nei suoi confronti un misto di nostalgia e tristezza! Era come se tra di noi ci fosse un legame e di averlo giá visto prima. Lo si che embra assurdo :-D

    3) per quanto riguarda i bambini il li vedevo come tali anche se un pò inquietanti e con grandi occhi neri ma inespressivi. Indossavano una lunga tunica nera per i primi e bianca per i secondi.
    Vorrei precisare che non mi sono mai interessata a magie o evocazioni quindi il signifidato del cerchio lo apprendo solo ora :-)

    4) per gli odori e suoni non ricordo di averli sentiti. Purtroppo il terrore mi ha impedito di prestare attenzione ad altri aspetti tanto che ero quasi paralizzata.

    5) al mio risveglio istintivamente è stato quello di guardarmi la mano e poi l'addome ma per fortuna niente.

    6) per la pallina dietro l'orecchio destro non ho mai fatto ecografie anche perchè non mi ha mai dato problemi fisici. Però ricordo che da piccola avevo una repulsione nei suoi confronti tanto che cercavo disperatamente di togliermela ma con l'unico risultato di farmi male!

  • #2745

    majestyc12 (lunedì, 13 febbraio 2017 09:25)

    Dopo quel sogno, ne ha fatti altri? Nei giorni seguenti, come si è sentita? Lei ha parlato di sogni fatti durante la sua infanzia e vorrei chiederle se le va, di raccontare quelli che per lei hanno avuto più significato.
    Per quanto riguarda l'epistassi, il fenomeno è molto frequente nei bambini a causa di una fragilità capillare, che nel tempo svanisce perché i vasi sono più resistenti.
    Durante il periodo in cui ha fatto questo sogno c'era qualcosa nella vita reale che la preoccupava? Ha mai letto libri o visto film/documentari su questo argomento?

  • #2744

    Majestyc12 (lunedì, 13 febbraio 2017 09:17)

    Buongiorno Onda, ho letto con attenzione il suo post e volevo farle alcune domande: La figura umanoide che lei descrive con delle squame, ricorda il colore della pelle e dei suoi occhi? Quando parla di occhi come quelli dei serpenti si riferisce alla tipologia di pupille? Può descrivere la sua testa? anche sommariamente.
    Ha mai fatto un ecografia per verificare le caratterisriche della piccola tumefazione dietro l'orecchio? Sarebbe una cosa utile.
    Quando si è svegliata veramente da quel sogno che ha descritto, nelle zone dove aveva sentito l'azione del bisturi c'erano segni insoliti?
    Il ragazzo che si trovava dietro di lei indossava qualcosa di particolare? Potrebbe descriverlo se lo ricorda? Cosa indossava? Durante il sogno sentiva odori o suoni ? I bambini li vedeva in volto, oppure era la loro statura a farle pensare che lo fossero. Riguardo ai "bambini",è evidente che i due gruppi rappresentano il negativo e il positivo che vi si contrappone, infatti nel sogno escono prima quelli vestiti di nero e dopo gli altri. È anche interessante notare che tra coloro che fi dedicano alla magia e ai rituali, soprattutto di evocazione, la persona per proteggersi deve mettersi in un cerchio che può essere fatto in vari modi. Nel suo caso erano figure umanoidi o umane, ma come lei stessa ha detto,erano li per proteggerla.

  • #2743

    Onda (domenica, 12 febbraio 2017 23:11)

    Buonasera, mi rispecchio in tantissimi punti di entrambi i test ma non so se sono una possibile addotta e,se devo essere sincera, una parte di me è scettica!
    Tuttavia, a seguito di uno stranissimo sogno lucido fatto l'anno scorso (che mi ha letteralmente terrorizzata) ho iniziato a pormi mille domande. Inizialmente ho cercato di considerarlo un sogno lucido come tanti altri, anche se strano, ma i sogni che si sono susseguiti dopo mi hanno spinto a cercare alcune risposte e a rimettere sul tavolo alcuni sogni e disegni che facevo da piccolina nonchè a riflettere su ciò che stavo vivendo (e sto vivendo tutt'ora ma con meno intensità) come il vedere il campo energetico delle persone, viaggi astrali, sogni lucidi frequenti, sogni premonitori di eventi catastrofici, ecc.
    In questo post vorrei condividere con voi proprio quel sogno lucido.
    Mi trovo nel corridoio di casa e di fronte a me c'è un essere dalla forma umanoide ma stranamente non riesco a vedere nè il volto nè il corpo... Ho una forte sensazione di pericolo ma senza farmi prendere dal panico (per fortuna ho un forte autocontrollo) gli gridò di andarsene. Di solito ha sempre funzionato ma stranamente con lui non ha effetto!
    Improvvisamente noto alle mie spalle un'altra figura! È un ragazzo che senza intervenire mi dice di concentrarmi e che in me c'è il potere di mandarlo via.
    Così riprovo con maggiore foza e gli intimo di andarsene ma niente... lui resta immobile e avverto quasi che si diverta nel vedermi andare in panico!
    lentamente inizia ad avanzare verso di me! Guardo il ragazzo per un aiuto ma lui rimane lì...è come se non avesse il potere di interferire!
    Poi ho uno sbalzo temporale perchè dal corridoio mi ritrovo nella mia stanza con quel ragazzo, visibilmente agitato, che cerca qualcosa. Quell'essere non c'è così, pensando di essere fuori pericolo, gli chiedo chi è ma lui mi dice solo che deve istruirmi al più presto prima del loro arrivo!
    Non ho il tempo di comprendere il senso delle sue parole che entra nella stanza nuovamente quell'essere con la solita andatura lenta!
    Quando arriva a pochi centimetri da me e sta per toccarmi la fronte riesco finalmente a vederne i contorni del corpo abbastanza per vedere che ha squame, una testa non umana senza capelli e dei piccoli occhi come quelli di un serpente! Non è altissimo... forse 1,70 o 1,80!
    Ho un terrore puro mai provato e svuotata delle mie energie.
    Poi ho nuovamente un altro balzo temporale. Mi trovo nuovamente nel corridoio stesa a terra e sopra di me c'è lui con un bisturi in mano! Cerco di difendermi ma l'unico risultato che ottengo ė un taglio alla mia mano destra e la fuoriuscita del sangue caldo.
    Quando capisco che è tutto inutile ribellarsi e conscia di sognare (e quindi nulla può farmi realmente del male) chiudo gli occhi sperando che passi presto! Però prima di perdere i sensi sento solo un taglio dolce sull'addome poi più nulla!
    Al mio risveglio vedo lui andarsene via attraversando il muro di casa lasciando dietro di sè una scia argentata!
    Dopo aver controllato il mio corpo senza tagli e ferite, ancora impaurita ma curiosa diconoscere la veritá, mi dirigo verso quel muro. Noto che ha una consistenza strana come se conducesse in un altro posto! Quando sono vicinissima nell'attraversarlo anch'io, vengo circondata da degli strani bambini vestiti di nero comparsi non so da dove! hanno un andamento lento ma sincronizzato come se fossero un unica persona!
    Avverto un senso di pericolo e percepisco che non vogliono che io scopra la verità. Fortunatamente, in mio soccorso arrivano altri bambini vestiti però di bianco anch'essi con la stessa andatura mettersi in cerchio a me per fare da barriera.
    Oltre a questo ce ne sono stati altri che definisco strani ma mai ho provato un terrore come questo.
    Inoltre, presento cicatrici e segni che non ricordo come li ho fatti ma che mi accompagnano da quando ero bambina; sempre da bambina soffrivo di forti epistassi poi spariti improvvisamente; spesso di notte ho ronzi all'orecchio destro che ha anche una piccola pallina; mi sono spesso sentita osservata specie in una parte della mia casa e in occasioni ho visto delle ombre nere o sentirmi toccare (da piccola queste cose la vivevo male).
    Tutte queste cose probabilmente non vogliono dire niente e mi sto facendo domande inutili :-)

  • #2742

    majestyc12 (domenica, 29 gennaio 2017 10:25)

    Dimenticavo una cosa; anche con l'aiuto di un terapeuta, non si avrà MAI la certezza assoluta che ciò sia avvenuto realmente ma si potranno avere solo dei dati indicativi che quella persona probabilmente ha vissuto un esperienza anomala.

  • #2741

    majestyc12 (domenica, 29 gennaio 2017 10:22)

    Buongiorno Donato. Leggendo il suo post mi viene da farle alcune domande per capire alcune cose. 1) Perché avere il torace " infossato" secondo lei ha una valenza in questo ambito?
    2) il setto nasale fratturato ha certamente una spiegazione razionale, anche se lei non ne ha memoria. Inoltre, lei è sicuro che il setto sia fratturato e non deviato? Come ha scoperto la frattura?
    3)Non ricordare eventi di quando si era molto piccoli non ha un significato particolare e succede assai di frequente. Perché secondo lei nel suo caso non dovrebbe essere cosi?
    Non entro nel mel merito del suo ambito lavorativo ma ho un po'di esperienza in quel campo e sinceramente prima di dire con certezza che quello che dicono quelle persone è vero, farei ricerche approfondite per dimostrare la veridicità dei loro racconti. C'è anche chi dice di sentire le voci del diavolo o dei santi, ma nei pazienti psichiatrici avviene quasi sempre.
    Non è semplice stabilire chi è stato realmente rapito e chi no, perché c'è la necessità di fare un percorso lungo anche diversi anni con uno psicologo che prima escluda disturbi di qualsivoglia natura e che poi abbia la capacità di aiutare la persona ad integrare le proprie esperienze. Non dimentichiamoci che siamo in un campo del quale non sappiamo quasi nulla.

  • #2740

    donato (domenica, 29 gennaio 2017 05:42)

    ho rivelato alcuni dei "sintomi" descritti, soprattutto il fatto che
    da bambino avevo un intuito forte e ora io abbia una necessità
    di essere vegano e avere una sensibilità al di fuori della norma.
    E il fatto di avere il petto incavato, perdite di sangue dal naso (anche se però ho il setto nasale rotto dove, comunque, la causa è sconosciuta) mi rimette in linea con il test. Inoltre ho un'inspiegabile fobia del buio notturno se da solo, spesso sogno di volare e meno spesso delle vere e proprie guerre mondiali con armi e strumenti bellici mai viste prima ma molto reale come immagine. Non ricordo gli anni precedenti i 5 anni: è come se fossi spuntato dal nulla. Mi interessa tutto ciò che concerne gli UFO (da sempre e interesse familiare), i miseri in genere. Un'altra particolarità: lavoro in una comunità residenziale per soggetti affetti da disturbi mentali in cui alcuni pazienti odono voci di alieni, vedono alieni, raccontano di essere stati addotti...ebbene io ci credo...ma chi si mette contro il sistema? In ultimo non so se ho mai avuto un'adduzione ma ho un infinito rispetto per voi e mi piacerebbe aiutare tutti coloro ne hanno avuto un'adduzione e il mondo li rigetta come "matti" ed invasati. Grazie

  • #2739

    Fabio (martedì, 24 gennaio 2017 09:29)

    Grazie mille Majestyc12 per la risposta,
    Sì, studiando il fenomeno con gli elementi in mio possesso anch'io mi trovo d'accordo con lei.

    Saluti
    Fabio

  • #2738

    majestyc12 (lunedì, 23 gennaio 2017 20:24)

    Buonasera Fabio. Le paralisi notturne non hanno un andamento ereditario e si tratta di un fenomeno diffusissimo tra le persone. È spesso legato a periodi di stress o scarso riposo e durano pochissimi minuti che sembrano interminabili. Durante questi fenomeni, le persone possono vedere o sentire delle cose che in quel momento sembrano reali ma che di fatto non lo sono. Non mi sembra ci siano cose particolarmente insolite nel suo racconto se visto sotto l'ottica delle paralisi del sonno. Chiaramente è solo una mia opinione ma cosi come la racconta mi sembra si tratti di questo.

  • #2737

    Fabio (lunedì, 23 gennaio 2017 16:10)

    Buongiorno,
    è possibile che le mie esperienze possanno esser state generate da un disturbo del sonno (paralisi notturna).
    In ogni caso fornisco la mia personale esperienza.
    Ho quasi cinquant'anni ma ho ancora vivo il ricordo della mia prima paralisi.
    Era in 1980. Spesso, svegliandomi nelle prime ore della mattina, quando la luce inziava a filtrare dalle tapparelle, mi sembrava di vedere delle ombre alte in fondo alla stanza.
    Queste rimanevano immobili e io mi convinsi che erano frutto di mie visioni (e probabilmente lo erano).
    Una mattina, incuriosito, decisi di fissare questa ombra per osservare eventuali movimenti. Ma successe che, dopo aver udito un suono, un fischio nell'orecchio, mi ritrovai completamente immobilizzato.
    Avevo la possibilità di aprire gli occhi e di aumentare il respiro, ma tutto il resto era bloccato.
    Sì, ebbi paura e non poca. Chiusi gli occhi, cercai di richiamare l'attenzione di mio fratello che dormiva al mio fianco aumentando la respirazione. Avrei voluto urlare, ma non riuscivo. Ad un certo punto, vidi l'ombra di una mano che mi passò davanti alla visuale (fissavo di lato il letto di mio fratello) e ripresi il controllo dei movimenti.
    Balzai fuori dal letto spaventato e corsi subito in cucina da mia madre. Dopo avergli raccontato tutto lei mi disse:" Guardi troppi cartoni animati". Decisi che non le avrei più raccontato nulla.
    Questi strani avvenimenti capitarono ancora. In parte mi ero abituato: evitavo di fissare le ombre, tenevo gli occhi chiusi e non ci pensavo.
    A volte mi bloccavo prima di addormetarmi e a volte di prima mattina. Non posso dire d'aver mai visto qualcosa, ma udivo il suono nelle orecchie, a volte percepivo come dell'aria che muoveva le coperte e aspettavo che tutto finisse.
    Nell'anno in cui espletai la leva non mi capitò mai, come d'altronde non ci furono mai "blocchi" quando dormivo in luoghi differenti da casa.
    Non ho nessun ricordo di dischi o di alieni.
    Molti anni dopo, con vivo stupore, mia madre confesso che anche lei aveva vissuto gli stessi problemi di paralisi. Non mi disse mai nulla per il timore che mi preoccupassi.
    Può darsi che la paralisi notturna possa essere ereditaria.
    Circa fenomeni strani:
    Mi è capitato e ancora capita che lampioni sulla strada si spengano. Anch'io credevo a combinazioni, ma in 30 anni mi è capitato tantissime volte.
    Non ho trovato nessuna cicatrice che non fosse imputabile a voli in bici, moto o altre situazioni conosciute. Solo una sorta di buco sul palato di cui non conosco motivazione.
    Abitavo al settimo piano e ho iniziato a soffrire di vertigini in tarda età e senza nessuna motivazione.

    Più o meno è tutto.


  • #2736

    Majestyc12 (domenica, 22 gennaio 2017 18:58)

    Buonasera SYs, grazie per la sua testimonianza e vorrei dirle alcune cose in merito a quanto da lei scritto. Potrebbe rivolgersi ad un terapeuta e spiegare i suoi sogni e le sue ventuali esperienze.Consideri che un professionista prima di sottoporla ad ipnosi deve avere la certezza che lei non abbia disturbi di natura psichiatrica. Il percorso è lungo e non è detto che trovera' le risposte che cerca. Tenga sempre a mente una cosa importane;NESSUNO potrà mai darle risposte certe su cose di questo genere perché si tratta di qualcosa di complesso e che conosciamo assai poco. Tuttavia, se questi sogni/eventi hanno un impatto rilevante sulla sua vita, le consiglio di rivolgersi ad un professionista.