New entry

Conferenza ufologica a Torino con Paola Harris, 08/06/17.

Tutte le info

Links
Links
Links
Links
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Statistiche
Flag Counter
 


Paul Richard Hill

Paul Richard Hill - Credit Photo NASA Langley Research Center
Paul Richard Hill - Credit Photo NASA Langley Research Center

Biografia

 

Paul R. Hill nacque a Odebolt, Iowa nel 1909 e morì nel 1990 nel Centro James River Regional convalescente, Newport News, Virginia, USA. Hill  si sposò con Frances Hoback Hill (d. 1999) e dalla loro unione nacque una figlia, Julie M. Hill.

Paul R. Hill era un famoso ingegnere della NASA e appassionato di UFO. Ha conseguito il BS in ingegneria meccanica presso l'Università della California, Berkeley nel 1936. Dopo aver insegnato al Politecnico College of Engineering a Oakland, in California per tre anni, prima di entrare e iniziare la sua carriera al National Advisory Committee of Aeronautics ( NACA ) nel 1939. Ha continuato a lavorare in una serie di ruoli di gestione di ricerca e sviluppo di alto livello quando NACA divenne la National Aeronautics and Space Administration ( NASA ) nel 1958. Ha lavorato alla NASA fino al 1970, dove ha pubblicato numerosi rapporti scientifici e tecnici. Hill era anche un appassionato di UFO irremovibile.

Sulla base di propri avvistamenti personali, nel 1952, Hill ha cercato di usare la sua conoscenza scientifica e ingegneristica per capire il funzionamento degli  gli UFO e alla fine, ha  costruito la propria "piattaforma volante".

Il suo libro sul tema, oggetti volanti non convenzionali: un'analisi scientifica ( Unconventional Flying Objects: A Scientific Analysis ), è stato pubblicato post-humously nel 1995.
La collezione speciale Paul R Hill è detenuta negli archivi Aerospaziali d'America. E 'stato insignito della NASA eccezionale Service Medal nel 1969.

 Service Medal
Service Medal

Questo premio è stato "... accordato per il significativo risultato o per un servizio caratterizzato dalla singolare iniziativa e/o la capacità creativa che dimostra chiaramente un sostanziale miglioramento in ingegneria, amministrando [ sic ] spazio di volo e sforzi spaziali che contribuiscono ai programmi della NASA".  Nel 1970 Hill ha ricevuto una citazione per eccezionale leadership scientifica "nell'orientare la ricerca applicabile ai laboratori spaziali e ad altri veicoli spaziali" .

NACA e la NASA Research

Durante la seconda guerra mondiale Hill co-autore di una serie di documenti tecnici NACA, concentrandosi su aspetti aerodinamici delle prestazioni degli aeromobili.

 

A study of NACA and NASA published information pertinence in the design of aircraft
Il file è in inglese
A study of NACA and NASA published infor
Documento Adobe Acrobat 19.1 MB

 

Hill è stato anche coinvolto con la NACA, in collaborazione con il Republic Aircraft Company, assistendo nella progettazione di grande successo del P-47 da combattimento.

Il ruolo specifico di Hill era sul design aerodinamico.

Nell'immediato periodo del dopoguerra, Hill ha dato una serie di contributi significativi per lo sviluppo della tecnologia ram jet, includendo stabilità e supervisione al programma al test di volo Wallops Island ram jet  e autore del primo documento tecnico NACA sulla tecnologia ram jet.
Nei primi anni 1950, in parte ispirato dal suo interesse personale per il disco volante o UFO fenomeno, Hill ha iniziato a sperimentare a suo tempo con le piattaforme volanti
sinesteticamente controllate. Ciò ha portato a un progetto ufficiale, che Hill ha iniziato con Charles Zimmerman, che aveva lavorato in modo indipendente su concetti simili per un certo tempo. Questo progetto e test di volo di tali piattaforme ideato in collaborazione con  la United States Air Force , la Royal Canadian Air Force e la US Office of Naval Research.
La maggiore comprensione delle caratteristiche aerodinamiche e prestazionali di tali piattaforme, ha fornito in futuro, le informazioni per la progettazione e l'atterraggio del Modulo Lunare ( LM ) e altri disegni VTOL ed esperimenti con velivoli a forma di disco  nel periodo.

L'interesse per oggetti volanti non identificati

Hill ha mantenuto un interesse a lungo termine sugli oggetti volanti non identificati. Aveva avuto due avvistamenti UFO personali. Il primo, il 16 luglio, 1952, era con la sua futura moglie, Frances Hoback, che è stato segnalato al USAF Progetto Blue Book. Questo avvistamento è stato ufficialmente classificato come aeroplani e/o bombardieri in volo che erano nella zona. L'allora capo del Blue Book, il capitano ( poi Major ) Edward Ruppelt dichiarò/scrisse sul caso:

"L'unica soluzione possibile per l'avvistamento, fu, che i due uomini ( sic ) videro degli aeroplani. Abbiamo studiato questo rapporto e abbiamo scoperto che c'erano stati diversi B-26 di da Langley AFB nella zona al momento dell'avvistamento, ma, nessuno dei
piloti dei B-26 ... ricorda di essere stato sopra Hampton Roads; infatti, tutti loro erano rimasti molto più a sud di Norfolk fino alle 10:30 pm circa, a causa di un'attività temporalesca a nord ovest di Langley.

Poi ci sono stati altri fattori, gli osservatori non udirono alcun suono, ed erano lontano da tutti i rumori della città, inoltre, gli aerei non avevano solo una o due luci, e la distanza tra le luci era tale che se fossero stati su un aereo, l'aereo sarebbe stato enorme o molto vicino agli osservatori.

Per ultimo, ma non meno importante, l'uomo venuto dal National Advisory Committee for Aeronautics, famosa figura professionale nel campo dell'aerodinamica, che se avesse detto le luci non erano degli aerei, non lo erano".

Secondo avvistamento UFO personale di Hill, nel 1962, non è stato segnalato al Blue Book, ma è descritto nel suo libro.
Hill era un forte sostenitore dell'ipotesi extraterrestre, il che suggerisce che gli UFO siano imbarcazioni strutturali di origine extraterrestre. Dopo il ritiro dalla NASA ha sviluppato la sua analisi, con l'obiettivo di dimostrare, che questi UFO, che non sono errori di identificazione di oggetti banali o fenomeni, hanno invece un insieme coerente e consistente di caratteristiche prestazionali che sono in linea con ciò che è consentito all'interno della teoria fisica.

Hill ha presentato il suo caso nel suo libro, "oggetti volanti non convenzionali: un'analisi scientifica" ( Unconventional Flying Objects: A Scientific Analysis ).

Il libro è stato pubblicato postumo, dopo una serie di rifiuti da parte degli editori durante il periodo di vita di Hill.
Mentre il libro è stato ben accolto dai commentatori pro-UFO ed è ampiamente referenziato da scrittori pro-UFO, l'ipotesi extraterrestre non è generalmente ben vista o accettata dalla corrente scientifica ufficiale, che visionando i rapporti UFO non contengono alcun valore scientifico.

L'interesse per fenomeni psi

In un'intervista nel 2000 la figlia di Hill, Julie, ha descritto l'interesse del padre nel campo della ricerca psi:

"Ha parlato di un'amica che era una sensitiva e degli esperimenti che hanno fatto, ha detto, che ha creato un esperimento girandola -. Non so come, ma sapeva come impostare un esperimento che sarebbe stato valido - e mi disse, che per circa una settimana avrebbe potuto girare con la sua mente e con i suoi pensieri, ma che dopo una settimana circa non poteva più farlo.

 

Fonte parziale

 

Ci scusiamo per eventuali errori di traduzione, vi invitiamo a leggere la versione originale.


Unconventional Flying Objects: A Scientific Analysis by  Paul R. Hill
Unconventional Flying Objects: A Scientific Analysis by Paul R. Hill
Unconventional Flying Objects: A Scientific Analysis by  Paul R. Hill
Unconventional Flying Objects: A Scientific Analysis by Paul R. Hill

2
2
sito ufologico