New Libro

SerieTV

Links
Links
Links
Links
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Statistiche
Flag Counter
 


Richard H. Hall

Richard H. Hall
Richard H. Hall

Richard H. Hall ( Hartford, 25 dicembre 1930 – Brentwood, 17 luglio 2009 ) fu un autorevole ufologo e fautore dell'ipotesi extraterrestre in relazione agli avvistamenti UFO.
Scrisse numerosi libri e articoli che trattavano del ruolo della donna durante la Guerra civile americana. Secondo l'ufologo Jerome Clark e l'anomalista Patrick Huyge, Richard Hall morì dopo una lunga battaglia contro il cancro.
Hall conseguì il Bachelor's degree in filosofia presso la Tulane University di New Orleans. Per la maggior parte della sua vita visse nell'area di Washington, D.C.. Dal 1958 al 1969 lavorò presso il National Investigation Committe on Aerial Phenomena ( NICAP ), uno dei più autorevoli e influenti gruppi di ricerca civili sul fenomeno UFO della storia americana. Iniziò come segretario esecutivo, per arrivare ad assistente direttore del NICAP. In questo ruolo Hall divenne sia testimone che attore di molti fenomeni Ufologici degli Stati Uniti. Lavorando con il direttore del NICAP, Donald Keyhoe, fu molto attivo nel sensibilizzare il Congresso degli Stati Uniti sul fenomeno UFO.

 

The UFO Evidence by Richard H. Hall
The UFO Evidence by Richard H. Hall

 

Nel 1964 Hall, nella veste di ricercatore, scrisse e ne fu pure l'editore del libro The UFO Evidence, un compendio dei migliori avvistamenti e incidenti UFO tra il 1940 ed i primi anni sessanta. Nel 1964, una copia del libro fu inviata ad ogni membro del Congresso e il libro è ancora oggi considerato da molti ricercatori come uno dei migliori testi sugli UFO mai pubblicati. Nel 1969, a seguito della rimozione di Keyhoe da direttore del NICAP, Hall, pur lavorando nel campo degli UFO, lasciò il NICAP per impiegarsi come technical writer ed editore.
Fu al servizio come direttore del FUFOR ( Fondo per la ricerca sugli UFO ), che fornisce borse di studio a validi ricercatori.

Fu anche editore del MUFON Journal, la pubblicazione ufficiale del Mutual UFO Network , o MUFON, il più grande gruppo civile americano contemporaneo che si occupa di UFO.

Nel 2001 scrisse il sequel del libro The UFO Evidence : illustra il maggior numero di casi dalla metà degli anni sessanta fino al 1990. È stato anche editore capo del Journal of UFO History, una pubblicazione bimestrale.

Hall era un vigoroso fautore della teoria che gli UFO fossero veicoli spaziali di origine extraterrestre provenienti da una avanzata civiltà aliena. Fu anche un membro attivo del sito "UFO Updates". Come integrazione ai suoi guadagni come ricercatore UFO, Hall lavorò per diversi anni come colui che riassume testi, libri e notizie per il Congressional Information Service in Bethesda, Maryland. Come membro della Authors Guild, Hall scrisse numerosi libri e articoli sul ruolo della donna nella Guerra Civile Americana.

 

Fonte

UFO Radio Intervista in inglese:
Richard H. Hall, 6 June 1993 ( Dark Matters Radio, U.S.A. )

Scordatevi l'Ucraina: Mutilazioni Umane e NATO

Alien abduction
Alien abduction

 

Caro Diario, la NATO è in guerra con gli alieni?
Cosa sanno i generali del patto atlantico delle torture atroci commesse da entità non umane su vittime ignare?

Sono le mutilazioni umane la prova che aspettavamo?
Questo articolo riprende il capitolo più oscuro di Apocalisse Aliena e lo approfondisce con informazioni nuove, recentemente rilasciate dal ricercatore britannico Richard Hall. Questo articolo parla di animali e esseri umani mutilati.

Se il tema è troppo intenso è il momento di cliccare via questa pagina.

Ammissione del governo Inglese


I nostri governi stanno nascondendo dei fenomeni molto disturbanti che, se fossero provati, potrebbero completamente sconvolgere il nostro sistema di credenze. I casi di mutilazioni animali sono largamente documentati in tutto il mondo. Mucche, cavalli, cani, gatti, pecore e foche e altri animali di ogni tipo, vengono ritrovati ogni giorno con ferite peculiari. Il fenomeno non si è mai arrestato e viene continuamente riportato, senza tuttavia ricevere l'attenzione che merita.

 

Sottolineiamo il fatto che si tratta di un fenomeno mondiale.

 

I ricercatori che si sono occupati del fenomeno, come Linda Molton Howe lo hanno chiaramente collegato alla presenza di UFO. Eppure i governi rimangono stranamente silenziosi riguardo a un fenomeno che procura danni considerevoli agli allevatori. Le prese di posizione sono rarissime.

Nel 1998 la BBC ottenne una dichiarazione governativa dal Ministero dell'Agricoltura inglese sulle mutilazioni di animali da allevamento. Il ministero ammise il fenomeno e lo definì un serio crimine che è stato passato alle "autorità competenti". Da quel momento in poi il silenzio è sceso sulla questione, per quanto vi siano state centinaia di nuovi casi.

Ci si chiede come mai.

Uomini e donne macellati

Probabilmente perché la questione è più drammatica di un paio di mucche morte. Purtroppo, vi sono anche esseri umani fra le vittime del fenomeno, come abbiamo spiegato in Apocalisse Aliena. Uno dei casi di mutilazioni più famosi, di cui abbiamo parlato sul diario Corvide ( vedi fonte ), è accaduto in Brasile.

Il caso è noto in quanto è l'unico di cui abbiamo una autopsia completa. Questa rivela come la vittima fosse ancora viva mentre gli venivano strappati gli occhi, la parte interna dell'orecchio, la parte interna dell'addome e via di questo passo. Risparmiamo al lettore le parti più atroci.

Secondo l'autopsia, gli organi interni connessi al sistema nervoso, furono presumibilmente rimossi attraverso i buchi visibili sul corpo. Per esempio, un ematoma che si nota sul pene della vittima, fa supporre che la prostrata sia stata estratta attraverso il canale dell'uretra.
Il defunto Bill Cooper, nel 1989 spiegò, che già durante i primi crash di UFO negli anni '40 dello scorso secolo, furono trovate parti di esseri umani dentro i veicoli.

Fu questa una delle motivazioni principali per mantenere il segreto. Nel suo iniziale documentario disponibile su You Tube dal titolo ( The Human Mutilation Cover Up ), Richard Hall fu messo in contatto con un militare inglese da un altro ricercatore, Derek Goff, che lo aveva intervistato nel 1997.

Il testimone sarebbe un militare inglese. Costui sostiene che, negli anni '90, faceva parte di un unità speciale della NATO incaricata di custodire i siti di incidenti UFO.
Si era offerto volontario per fare "qualcosa di pericoloso", ma nessuno gli aveva spiegato cosa sarebbe stato esattamente. Si trovò così parte di un'unità speciale di genieri.

 

nota: l'Arma del Genio è l'arma tecnica e combattente nello stesso tempo. Scegliere l'Arma del Genio, significa scegliere la competenza, la capacità tecnica e professionale, la maturità e l'equilibrio necessari per portare tale competenza nel momento della necessità operativa.

L'unità agiva in tutto il mondo sotto l'ombrello della NATO.

Il loro compito era di sigillare le zone dopo ciò combattimenti fra militari e alieni. Guerra cosmica?

Gli Yankees comandavano il tutto

Il compito dell'unità speciale britannica era di mettere l'area in sicurezza e aspettare l'arrivo dei "collezionisti".

I quali erano sempre Americani.
Loro sono al comando di queste operazioni e avrebbero un sistema per tracciare e abbattere gli UFO. Il team americano era composto da 495 membri. Gli UFO abbattuti spesso contenevano corpi di animali e umani mutilati, oppure parti di corpi. I resti venivano presi in custodia dagli americani.

I vari governi sarebbero informati, ma lasciano fare agli americani in quanto "loro sono gli unici a possedere la tecnologia adatta".

  • I membri dell'unità di genieri erano in constante allerta e venivano chiamati circa 4 volte ogni sei mesi.
  • Secondo il testimone, la sua unità poteva ricorrere a "qualunque mezzo" per mantenere il segreto sulle mutilazioni .


La storia era stata inizialmente esposta da Derek Goff, che dopo averla pubblicata fu inizialmente contattato da un presunto reporter che voleva acquistare tutto il materiale. Quando Derek Goff rifiutò, venne minacciato e in seguito la sua casa prese fuoco. Il testimone inizialmente mise a disposizione undici foto di due cadaveri mutilati: un ragazzo e una ragazza. Dopo l'incendio, queste foto furono recapitate da Derek Scoff alla polizia inglese e se n'è persa traccia. Una descrizione delle foto rivela, oltre alle solite mutilazioni, che le vittime erano state private della pelle. I loro corpi erano rosso fuoco.

Alla donna erano state asportate le labbra e i seni.

Sedici anni dopo

Hall rintracciò l'ex militare dopo 16 anni anni.

Lo aveva trovato infermo a causa di ferite da radiazione, molti suoi commilitoni sarebbero morti di cancro alla pelle o infermi.

I soldati erano soliti sorvegliare i veicoli al suolo, avvicinandosi fino a un metro e mezzo. In alcuni casi poterono dare un occhiata dentro e costatare che erano pieni di parti di corpi umani. Il testimone avrebbe anche visto un alieno, descrivendolo come possente, minaccioso e simile a un "diavolo" che ti potrebbe fare a pezzi.
Il militare, che aveva taciuto per 16 anni, descrive a Richard Hall un'installazione militare sotterranea, da cui la notte emergono dei radar usati per sorvegliare ( e probabilmente abbattere ) gli UFO.

Pezzi del puzzle

Dopo la prima conversazione, Hall intervistò il militare in cinque occasioni.Raccogliendo le seguenti informazioni:

Il militare era uno di 11, selezionato per una Operazione in Nero sotto l'ombrello NATO, con gli americani al comando.

I russi erano informati dell'operazione e collaboravano con essa. Gli UFO sarebbero immuni alle armi tradizionali.

Durante un operazione vicino al confine russo, un UFO venne fuori da una caverna e l'unità aprì il fuoco senza nessun effetto visibile. I militari però, dispongono di un sistema segreto basato sul laser che può abbattere un UFO. Ve ne sono solo 8 nel mondo, tre in Europa e il resto negli USA.

Il che è in linea con il concetto NATO. Il sistema interferirebbe con la propulsione dell'UFO, forzandolo a venire giù.

Il testimone non sapeva da dove gli alieni venissero: gli UFO semplicemente appaiono. I militari, però, sanno più o meno quando l'UFO apparirà e mandano la squadra di contenimento nella locazione del crash in anticipo. L'attività aliena sul pianeta va avanti da prima che gli esseri umani fossero qui e continua ancora oggi. Durante la sua carriera, vide veicoli di varie forme, inclusi triangoli e rettangoli. Tutti loro avevano delle luci attaccate, alcune delle quali erano così potenti da accecarli completamente. Una volta toccò un veicolo che appariva metallico, ma quando esercitò una pressione il materiale cedette come se fosse elastico.
Il testimone aggiunse che durante la sua carriera aveva visto circa quaranta di questi corpi mutilati, più femmine che maschi. In un unico caso, in Australia, il team si trovò di fronte a più di venti cadaveri, tutti mutilati.

Concludendo: "queste storie che circolano su quanto gli alieni siano amichevoli... NO WAY!!! ( non c'è modo )!!!".

Durante le sue missioni vide 3 diversi tipi di entità.

Le creature sono incredibilmente veloci, si possono muovere di 60 metri nel giro di qualche secondo. Non sono amichevoli e non bisogna avvicinarli. Dalla pubblicazione del primo video, Hall è stato contattato da un altro militare che ha servito nella stessa unità. Questo secondo testimone conosceva il nome della Gola Profonda e ha confermato importanti informazioni sulla funzione aperta del reggimento in cui servivano. Originalmente, si trattava di un gruppo di genieri con il compito di sigillare aree contenenti bombe. Chiaramente alcuni di loro furono selezionati per "contenere" ben altro.

Conclusione

La ricerca di Hall conferma un pezzo importante del puzzle che questo Diario sta mappando da 5 anni a questa parte.

La Guerra Dimensionale che è in corso, quella che si combatte fra un piccolo gruppo di umani e entità non umane rende qualunque altro conflitto insignificante.
Come ha risposto un indiano americano ( first Nation ) al commento:

 

"ma alla fin fine non ti hanno mai ferito questi alieni".

"È vero. Ma hanno rubato la mia privacy, il mio diritto di vivere, la mia vita senza interferenze. Tutto quello che un uomo ha bisogno in questo mondo è il rispetto dei suoi amici e parenti. Ha bisogno di vivere la sua vita con dignità. Non mi hanno mai trattato con dignità. Chiedo solo una cosa a loro.

Volevo sapere che cosa ha dato loro il diritto di rapire bambini umani, ma non mi hanno mai risposto".

 

Fonte parziale

2
2
sito ufologico