New entry

Links
Links
Links
Links
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Statistiche
Flag Counter
 


James W. Moseley

James W. Moseley
James W. Moseley

 

James Willett Moseley ( 4 Agosto 1931/16 Novembre 2012 ) è stato un osservatore americano, autore e commentatore in materia di oggetti volanti non identificati ( UFO ).

Nel corso della sua carriera di quasi sessant'anni, ha smascherato bufale UFO e ha progettato bufale di suo.
Egli era meglio conosciuto come l'editore della newsletter UFO "Saucer News" e del successivo "Saucer Smear", che diventò il giornale UFO pubblicato con la maggiore continuità al mondo.
Molti nella comunità UFO considerano Moseley uno scettico, come Moseley riferì nel corso degli anni ove accettò e poi respinse una serie di spiegazioni per gli UFO. 

Secondo Jerome Clark , egli prese in considerazione quasi tutti i punti di vista che è possibile ottenere sugli UFO, e secondo Antonio Huneeus, Moseley è stato critico e sarcastico per quanto riguarda praticamente tutto e tutti in ufologia.

Eppure, Jim ha fatto credere a un nucleo del fenomeno UFO, che dopo aver filtrato tutte le bufale, teorie del complotto e mis-identificazioni, che il fenomeno UFO era veramente reale quanto inspiegabile.


Biografia

 

  • Vita in anticipo


James Moseley era il figlio del Generale della US Army George Van Horn Moseley , capo del 4ª sezione ( forniture e di evacuazione ) del generale Pershing.

I suoi genitori si sposarono nel 1930, momento in cui il padre era 55 enne e James, nacque l'anno successivo.

 

  • 1950


Sua madre morì nel Dicembre del 1950, lasciando James beneficiario di un grande fondo fiduciario.

Moseley ereditò denaro sufficiente per essere in grado di perseguire i propri interessi e non lavorò mai per una carriera convenzionale. Lasciata l'università, inizialmente trascorse molto del suo tempo  in un viaggio in Sud America, impegnato in quello che  definì "grave furto" di manufatti precolombiani, poi, un viaggio in conferenze sugli UFO, intervistando testimoni UFO e personalità.
Moseley fece dell'archeologia amatoriale, effettuando molti viaggi in Perù, e, in misura minore, in Ecuador e nel nord del Cile alla ricerca di antichità pre-colombiana.

La distinzione tra archeologia e la caccia al tesoro o furto-tomba non era sempre chiaro, e alcune delle sue attività non sarebbero state approvate oggi.

Anche così, alcuni reperti significativi e molte delle mummie  trovate sono stati/e collocati nei musei peruviani da archeologi professionisti. Dopo le Linee di Nazca, scoperte dall'archeologo peruviano Toribio Mejia Xesspe nel 1927, Moseley è stato il primo a suggerire che ci sono stati fenomeni Forteani intriganti sul Fate Magazine, nel mese di Ottobre del 1955, suggerendo un'origine misteriosa, molto prima che gli scrittori alternativi interessati, quali Erich von Däniken ( 1968 ), Henri Stierlin ( 1983 ) e Gerald Hawkins ( 1990 ).

 

Cover for premiere issue of Fate magazine, Spring, 1948, and opening pages of Kenneth Arnold's
Cover for premiere issue of Fate magazine, Spring, 1948, and opening pages of Kenneth Arnold's

 

Questi viaggi in America meridionale lo hanno indirettamente coinvolto con i dischi volanti quando accettò di collaborare su un libro con Ken Krippene .
Il suo interesse per gli UFO è cresciuto fuori dagli incidenti che coinvolgono i piloti Kenneth Arnold nel 1947 e Thomas Mantell nel 1948. La sua carriera sui dischi volanti reale cominciò nel 1953 quando guidò in tutto il paese il "tracciamento di un  disco volante sfuggente", in preparazione per il suo prossimo libro. Ha intervistato quasi 100 esperti UFO e testimoni oculari: ha visitato il Pentagono e ha esaminato i loro file su indagini sugli UFO, ha visitato il Progetto Blue Book strutture a Wright-Patterson Air Force Base a Dayton, Ohio, ha incontrare il colonnello Bob Friend, ha intervistato il famoso autore UFO il Maggiore Donald E. Keyhoe, è andato a monte Palomar, in California, dove "il professor George Adamski aveva un ranch preso nel 1940", ha incontrato Gray Barker , che sarebbe diventato il suo amico di lunga data e collaboratore, ha intervistato l'autore del best seller più venduto Frank Scully; ha frequentato la convenzione contattista "Giant Rock" e intervistato molti testimoni, ricercatori e funzionari.

Ha anche incontrato l'ex presidente Harry S. Truman nel suo ufficio a Independence nel Missouri e gli chiese dischi volanti.

In quello che è diventato uno dei preferiti di aneddoti Moseley, Truman ha risposto scherzando:

 

"Non ho mai visto una mucca viola, non ho mai sperato di vederne uno."

Quando tornò da questo viaggio, Moseley fondò un'organizzazione ( società di ricerca per UFO e inspiegabili eventi celesti ). Nel mese di luglio del 1954, Moseley, fu co-fondatore "Saucer News" ( originariamente intitolato Nexus ), un periodico noto per il suo poco ortodosso stile "a ruota libera". Al di là delle false faide ( in particolare con Gray Barker ) e dei falsi allarmi occasionali, Saucer News inoltre ha caratterizzato una seria ricerca e segnalazioni sugli UFO, attingendo pesantemente sul materiale che aveva raccolto durante il suo viaggio nel 1953 attraverso il paese.

Moseley è stato tra i primi a diffondere prove contro George Adamski, sostenitore del contatto alieno in serie di questioni, che culmina in una speciale edizione denuncia di Saucer news, e ha riferito la sua indagine sull'incidente UFO di Ralph Horton, che ha diretto durante il viaggio del 1953.

 

  • 1960


Attraverso gli anni 1960, Moseley è diventato sempre più attivo tra la comunità UFO, e il suo profilo pubblico è cresciuto. Ha dato molte lezioni sui dischi volanti, e anche fatto diversi viaggi presso Giant Rock ( roccia gigante ) nel deserto della California, una sorta di Woodstock per contattisti UFO e dei loro seguaci.

 

Long John Nebel book cover
Long John Nebel book cover

 

Era un ospite semi-regolare di Long John Nebel, programma radiofonico che si è occupato principalmente di fenomeni anomali, gli UFO, e altri argomenti insoliti. Dopo di che, si è trasferito per diventare un ospite fisso di James Randi su The Amazing Randi Show e anche alla stazione radio di New York  WOR . Negli anni successivi, Moseley interruppe i rapporti con entrambi gli uomini, riferendosi a loro come suoi nemici.


Nel 1966, ci fu una nuova ondata di clamore sugli UFO per via dell'incidente in Michigan, che Josef Allen Hynek spiegò ( a suo dire ) con il "gas di palude" diventata poi famosa perchè veniva attribuita praticamente a quasi tutto, anche quando non c'erano i presupposti per questo tipo di spiegazione.

Le conferenze di Moseley decollarono, la storia era calda e in quel periodo c'era un certo fervore, così tornò a New York,  tutti i principali organi di informazione nazionale stavano correndo intorno cercando nell'immediato di trovare un esperto UFO  da intervistare e l'unico nome nella lista della rubrica telefonica di Manhattan sotto "disco" ( per disco News ) era il suo, così tutti andarono da lui.

Per dare ai suoi lettori un senso di questa attività, Moseley ha pubblicato il suo programma in Saucers News: durante il mese di aprile del 1967, per esempio, ha consegnato 9 lezioni formali presso le università e college, e ha dato altre 6  interviste con i media.
Moseley ha partecipato alla prima riunione su larga scala del Congresso degli ufologi scientifici a Cleveland, Ohio, nel giugno del 1964, che ha pubblicizzato nel suo Saucer News.

Dopo 2 incontri di maggior successo a Cleveland, Moseley ha deciso di tenere davvero un grande convegno a New York City nel 1967. Ha organizzato una vasta gamma di oratori ben noti, tra cui Joe Franklin di WOR-TV, Gordon Evans, Art Ford, Frank Stranges, John Keel, Stewart Robb, Gray Barker, James Randi, Long John Nebel, Howard Menger, Ivan Sanderson, e Roy Thinnes , la stella del successo della ABC-TV del thriller fantascientifico The Invaders .

 

The Invaders serie TV
The Invaders serie TV

Links Clicca sul CIAK per vedere tutta la serie.

 

Nel 1971, Moseley divenne presidente permanente della Conferenza Nazionale UFO ( NUFOC ), il cui scopo principale era quello di organizzare e gestire una riunione annuale o convenzione.

  • 1970


Moseley ha venduto Saucer News al suo amico di lunga data Gray Barker nel 1968. Nel 1970, ha fondato un altro bollettino che ha avuto diversi nomi, fino a quando Moseley trovò quello definitivo Saucer Smear. Ha prodotto un notiziario in modo irregolare, ma ha cercato di mantenere un programma mensile negli anni successivi, diventando la rivista UFO più pubblicata nel mondo.
Moseley non è mai andato on-line; non ha mai posseduto un computer e produsse l'anteprima di stampa di "Saucer Smear" su una normale macchina da scrivere elettrica portatile.

La pubblicazione è stata inviata via mail a "non abbonati", e ha anche autorizzato gli altri a smerciare le emissioni PDF e a sottoscrizioni da un sito web. In genere, egli aveva un scherzoso, quasi pettegolo e non solo per i casi di UFO, ma ha anche esaminato la personalità di ufologi e non ha esitato a prendere in giro la gente se pensava che se lo meritassero. Quando ufologi erano in lotta, come spesso succedeva, Moseley amava gestire le lettere al vetriolo che si scrivevano per denunciare l'altro.

 

  • 1980 e più tardi


Nel 1984, Moseley ha istituito un negozio di antiquariato a Key West, in Florida. C'era una galleria d'arte precolombiana, in gran parte acquisita durante i suoi viaggi in Sud America nel 1950. Nel 1992, Moseley ha donò la sua collezione peruviana al Museo Graves di Archeologia e Storia Naturale di Dania, in Florida, dove si trova in esposizione permanente.

 

Shockingly Close to the Truth! by James W, Moseley -  Karl T. Pflock
Shockingly Close to the Truth! by James W, Moseley - Karl T. Pflock

 

Moseley scrisse un libro di memorie con Karl T. Pflock nel 2002, dal titolo Shockingly Close to the Truth : Confessions of a Grave-Robbing Ufologist, in cui ha raccontato "il divertimento che ha avuto nel corso degli anni perseguendo racconti e prove presunte di visitatori provenienti dallo spazio".


James Moseley è morto di cancro all'esofago il 16 Novembre 2012 in un ospedale di Key West, in Floridaall'età di 81 anni.

Vi invitiamo a leggere il resto del testo originale su Wikipedia, scusandoci perdi eventuali errori di traduzione.

 

Fonte

 

2
2
sito ufologico