New Libro

SerieTV

Links
Links
Links
Links
Image and video hosting by TinyPic
Image and video hosting by TinyPic
Statistiche
Flag Counter
 


Pulsar project - Blue planet project continuation

Pulsar Project - Blue planet Project continuation in versione originale in lingua inglese
Pulsar Project - Blue planet Project con
Documento Adobe Acrobat 5.7 MB
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland

Pulsar Project


Il documento che segue è una continuazione del Blue Planet Project ( Progetto Pianeta Blu ), e ancora una volta, si ritiene che questo documento faccia parte di note e diario scientifico di uno scienziato anonimo che ha svolto servizio per conto del governo o altri gruppi di servizi segreti, i quali si occupavano generalmente di recarsi sui vari luoghi di UFO crash con lo scopo di documentare il più possibile quello che si presentava davanti ai loro occhi. Questo comprendeva anche eventuale cattura di entità aliene e interrogazioni.

Si tratta di dati raccolti per un periodo di oltre 30 anni. Probabilmente, il proprietario di questi documenti è, o era, uno degli ex militari ormai in pensione da anni. Sono state modificate solo alcune note personali per rendere più fluida la lettura, anche se in alcuni casi c'è poco da fare.

La lettura di questo documento, potrebbe disturbare alcune persone. Solitamente i fatti reali, specialmente di questo tipo, hanno la tendenza a fare esattamente questo, ma questa informazione deve arrivare al grande pubblico. Come è stato scritto in Blue Planet project, sarebbe opportuno non far leggere queste informazioni alle persone troppo sensibili.

In questo momento, al meglio dei dati che abbiamo a disposizione, sono state riconosciute almeno 160 specie o razze di alieni provenienti da diverse galassie e sistemi stellari.

I dati seguenti sono stati messi a disposizione dal 1990, al pubblico degli Stati Uniti. Se per alcuni è già assurdo il numero 160, ebbene, sappiate che potrebbero essercene molte di più.

 

Farmacologia aliena per l'uomo

 

I farmaci, ( droghe ) sono una parte essenziale per la cura di pazienti umani e/o umanoidi. La corretta somministrazione dei farmaci richiede una conoscenza accurata di questi ultimi, gli effetti collaterali, tossicità e la gamma di dosaggio.

Va ricordato che i farmaci hanno il potere di aiutare o danneggiare e le conoscenze necessarie in farmacologia comportano l'integrazione di una attenta comprensione di molte discipline diverse, tra cui anatomia, fisiologia, patologia, microbiologia, chimica organica e inorganica, la sociologia e la psicologia. Ogni farmaco dovrebbe avere un uso specifico, nonché una classificazione generale. Alcune delle classificazioni più comuni o delle categorie di farmaci: i farmaci autonomici del sistema nervoso lavorano sul sistema nervoso autonomo, che regola molte attività fisiologiche necessarie per la conservazione di omeostasi, un ambiente interno costante, come la digestione. Farmaci del sistema cardiovascolare sono di solito utilizzati per trattare disturbi nel metabolismo cellulare e nel sistema circolatorio, cioè vene, arterie, capillari e nel muscolo cardiaco.Farmaci del sistema nervoso centrale possono agire sia per aumentare o diminuire l'attività dei centri nervosi e la conduzione di percorsi.

 

  • Psicofarmaci - di solito vengono utilizzati nel trattamento e terapia psichiatrica.
  • Agenti Anestetici - sono depressori del sistema nervoso centrale che possiedono queste caratteristiche:
  1. Agiscono bene con il tessuto nervoso.
  2. La loro reazione è reversibile, con ritorno alla normalità dopo l'eliminazione del farmaco. Gli agenti antimicrobici – sono farmaci che distruggono o inibiscono i batteri o altri microrganismi nocivi. Mi sono reso conto mentre mi stavo scervellando per capire cosa stavo traducendo, che non è necessaria questa prima parte, sono quasi convinto che alla maggior parte delle persone non interessa la spiegazione di tutte queste componenti chimiche. E vi garantisco che ci sono pagine piene di questa roba nel primo capitolo, esattamente 14, con tanto di formule che saranno comunque esposte sul sito in forma originale o scaricabili in download. Quindi saltiamo questa parte e passiamo agli argomenti più interessanti.


Pulsar project - Alien Psychic ability - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Alien Psychic ability - Rielaborazione grafica Silverland

Abilità Psichiche Aliene

 

  • Prionici - Sono stati individuati molti casi di poteri psionici, ( la capacità di controllare mentalmente i dintorni, riorganizzare, creare o manipolare la materia e/o illusioni ) circa le abilità aliene. La grande differenza tra umani e alieni è che gli umani della Terra, hanno questa capacità innata, a differenza degli alieni ( Grigi, Nordici e Orange ) i quali hanno bisogno di un particolare impianto psionico. Senza l'impianto o in caso di malfunzionamento del dispositivo, non possiedono alcuna abilità psichica. In ogni caso, dobbiamo prendere a cuore la nostra morale, questi poteri psionici sono un'arma a doppio taglio, ed è necessario fare molta attenzione per evitare pericoli.
  • Aura - E' stata rilevata la prima volta dallo scienziato terrestre Semyon D. Kirlian, URSS negli anni "40. Si tratta di un campo Gravitazionale bio- elettrico che circonda ogni creatura vivente e un semplice campo gravitazionale elettromagnetico per la materia inorganica. Ed è proprio grazie all'energia di questo campo, che a seconda della sua intensità può effettuare fenomeni psionici.
  • Raggi cosmici - I raggi cosmici sono flussi di particelle cariche, protoni, particelle alfa e alcuni nuclei più pesanti, che hanno origine nello spazio esterno e possono essere abbastanza forti da riuscire a penetrare migliaia di metri di roccia. I raggi cosmici presenti nell'atmosfera dei pianeti sono i raggi cosmici secondari, i raggi primari bombardano l'atmosfera dallo spazio e collidono nel nucleo degli atomi presenti nell'alta atmosfera, producendo mesoni e una varietà di particelle nucleari secondarie. Questi a loro volta producono particelle ancora più secondarie cosmiche.
  • L'intensità dei raggi cosmici può quindi essere eccessivamente elevata per il numero di particelle che colpiscono un pianeta. Un uomo medio può tollerare una dose di radiazioni di circa 0,01 röntgen al giorno senza subire danni sul suo corpo, ad altitudini eccessive ed oltre, quindi al di fuori del pianeta, il dosaggio può superare il punto di tolleranza ed è necessaria una spessa protezione ( Wilhelm Röntgen, fu uno scienziato tedesco che osservò i raggi X, l'8 novembre del 1895 ). I nuclei estremamente pesanti della radiazione cosmica primaria, anche se molto bassa d'intensità, possono produrre gravi effetti biologici:

 

  1. Il 10% delle mutazioni che avvengono nelle forme di vita, nelle generazioni secondarie, sono causati da radiazioni, le quali sono provocate per un 25% dai raggi cosmici.
  2. I raggi cosmici interagiscono sulla bio-antenna, ( ghiandola pineale ) degli umani e producono attività psionica.

 

  • Tewric Energy - le lunghezze d'onda elettromagnetiche gravitazionali emesse dal nucleo del pianeta Terra, assorbite dall'aura umana aumentano l'energia di quest'ultima. ( ho lasciato di proposito inalterata la parola Tweric Energy, perché non ho idea di cosa significhi tewric, in italiano.
  • Psicocinesi - energia e materia possono essere influenzati dal campo gravitazionale di un individuo, ma solo la gravità di una stella può interagire sia con energia che con la materia nelle sue vicinanze; è necessario uno stato alterato di coscienza, ( di solito involontario ) per questo tipo di fenomeno. Tuttavia, alcune specie e alcuni individui umani possono essere addestrati a modificare volontariamente il loro stato di coscienza e quindi, concentrare il potere della loro aura e utilizzare abilità psichiche latenti.
  • Riorganizzazione Plasma - il processo attraverso il quale gli esseri umani possono comandare la potenza psionica, che si suppone essere simile alla materia, i processi energetici antimateria di un motore di un mezzo alieno. L'energia è pensata per essere il risultato diretto di scambio tra un Black hole ( buco nero ) positivo e uno negativo, White hole ( buco bianco ), interagendo e formando disegni di intensa energia. E' stato inoltre ipotizzato che la mente aliena-umana, grazie alle ghiandole surrenali e pituitaria, ( alcuni alieni hanno bisogno di prendere questa secrezione di fluidi umani ), sia in grado di creare la riorganizzazione del plasma necessario per produrre un interazione mentale-materia di dimensione sub nucleare, una sorta di Black hole Mentale . La creazione di un tale Black hole è sempre di pari passo con quella di un White hole carica opposta, ove, i 2 iniziano immediatamente a decadere attraverso l'emissione di tachioni ( Il tachione è un'ipotetica particella avente massa immaginaria e velocità superiore a quella della luce ). Grazie alla quale, sarebbe possibile sfruttare potenzialità psico-energetiche. E' stato comunemente accettato che un essere umano ha il potere in misura, minore, o maggiore a seconda dell'individuo, di controllare mentalmente il suo ambiente circostante utilizzando l'energia focalizzata dell'Aura. Tuttavia, la maggior parte degli esseri umani credono più nella macchina che nell'organismo umano e hanno dimenticato come utilizzare questa energia che possiedono. Questo è evidente se consideriamo cosa sarebbe potuto succedere se le culture orientali avessero dominato sulla Terra al posto della società occidentale basata sulla tecnologia.  Se gli umani avessero speso meno tempo sulla tecnologia è l'avessero impiegata più sulla mente e sul controllo dell'organismo, come i monaci Buddisti o Fachiri indiani per esempio, la Terra oggi sarebbe un posto molto diverso. Ci sono stati anche casi in cui gli esseri umani sono stati in grado di aumentare le loro abilità psichiche attraverso un aumento del loro potere dell'Aura.
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland

Veicoli Alieni

 

Il motore a impulsi di propulsione

 

Non abbiamo molti dati a disposizione, ( al momento 04/04/ 1990 ), circa la "Warp Drive Operation" ( Operazione Motore a Curvatura ) delle navi aliene dei Rigeliani, ma sappiamo che lavorano sul principio del Plasma-Energizzato contenente Antimateria. Questo sistema di motore a impulso secondario serve per l'utilizzo della velocità superiore a quella della luce.   E' situato dietro la sezione principale di comando della nave ed è in grado di spingere il mezzo ad una velocità fino al 75% superiore alla velocità della luce. Il sistema di azionamento ad impulso funziona incanalando l'energia al plasma opposta al recipiente. Questo plasma non è il sottoprodotto di semplice materia al plasma generata in un ambiente di laboratorio, ma si tratta di plasma ad alta energia prodotto in un reattore a fusione lungo un anello di spire magnetiche, poi iniettato in un componente della centrale del sistema a motore a impulsi. Vengono utilizzati termini tecnici abbastanza complessi, per semplificare un po' diciamo che si parla di velocità supersoniche e spazio-tempo. In pratica viene descritto il funzionamento di questi mezzi alieni dotati di una tecnologia super avanzata in grado di compiere manovre per noi, da film di fantascienza, grazie all'utilizzo di un materiale.

La cosa interessante è che solo pochi mesi fa si è sentito parlare da alcuni scienziati di warp drive, mentre questi documenti risalgono al 1990 ma come è già stato spiegato, c'è un lavoro archiviato di oltre 30 anni.

Il sistema warp drive è una propulsione che permette alle navi stellari di viaggiare a velocità superiori a quella della luce, come descritto sopra ( alla Star Trek ).

Solo che quella vista in TV era una serie di fantascienza, qui sembra che ne parlino accuratamente, come se l'avessero avuta ( questa tecnologia ) davanti agli occhi. Per capire meglio di cosa sto parlando, proseguiamo con la lettura.

 

❖  Il motore di propulsione con trasmissione di ingranaggi veloci ( Speed Gear Drive Propulsion Engine )

 

Il sistema di propulsione principale della maggior parte delle navi madre è conosciuto come “FIF-2M”, Multi-Campo Speed Gear Drive. In condizioni normali, il sistema FIF-2M può aumentare la potenza di trasmissione ad una velocità di 8, significa; 8 x 8 x 8 x 8 x 8 per la velocità della luce, con velocità di trasmissione di 9, in caso di emergenza. Nel cuore di questo sistema vi è l'assemblaggio del Magnium Crystal, tramite il quale viene controllata la collisione fra materia e antimateria.

 

"Loro" lo chiamano:

Magnium

Magnium è l'unico materiale scoperto fino ad ora in grado di sopportare l'esposizione a particelle di antimateria per periodi limitati di tempo. Grazie alla sua struttura cristallina unica, Magnium può memorizzare antimateria sospesa negli spazi vuoti tra gli atomi con un annientamento trascurabile di atomi di Magnium, o atomi di antimateria. Se un cristallo è difettoso, avviene nella sua struttura, un eccessivo contatto fra atomi di antimateria e atomi normali, degradando in tal modo la struttura del cristallo stesso ad una velocità misurabile. Questo processo è noto come Magnium decrystalization. Il cristallo si trova in un'intelaiatura di sostegno caricata con Megaplastium ( o in lingua aliena, MMGPLTUM, che sarebbe la traduzione di alcuni dei caratteri, utilizzati nell'immagine sopra ), la sostanza più dura mai conosciuta fra tutte le altre civiltà. Durante il normale funzionamento, materia e antimateria vengono inserite nel nucleo del motore attraverso degli iniettori di plasma separati. Una volta uniti questi elementi, il Magnium crystal, verrà collocato direttamente nel percorso dei 2 flussi di materia che altrimenti collimerebbero dando luogo ad una fuoriuscita di energia. Al contrario, quando le particelle di antimateria entrano in contatto con il Magniun crystal situato nel blocco di montaggio, gli atomi di antimateria subiscono una frammentazione, questo processo sviluppa una potente energia. Questi atomi recentemente uniti ricevono carichi aggiuntivi di energia di una determinata quantità, in base al processo che avviene nell'assemblaggio da un cristallo all'altro. Naturalmente, alcuni atomi di Magnium e antimateria si scontrano sulla superficie del cristallo, ma una bobina magnetica che ruota, riesce a contenere l'energia e le radiazioni emesse da queste collisioni.La corrente Magnium, eccita l'antimateria che proviene dall'assemblaggio del Magnum crystal, ora diviso in correnti di plasma separati che sono magneticamente incanalati durante il trasferimento di energia alle navicelle, con conseguente distruzione reciproca e rilasci di un'enorme energia. Questo processo di distruzione di Magnium e atomi eccitati di antimateria consente il rilascio di proprietà elettromagnetiche in grado di produrre un campo che circonda la nave madre. Tutto il sistema Speed Gear Drive può essere sintetizzato in questa maniera:

 

  • Le unità standard Peed Gear Driver creano un singolo campo di energia che circonda la nave permettendogli di muoversi attraverso lo spazio, ad una velocità al di sopra di quella della luce.
  • Sistemi Gear Trans-Speed Drive creano un campo simile, ma con dei miglioramenti rispetto al progetto originale riguardante il campo energetico che si trova davanti alla nave. Questo è un moltiplicatore che crea un fenomeno naturale, con solo un minimo aumento della velocità e dei consumi energetici.
  • Sistema Multi-Speed Gear Drive. Le astronavi madri combinano entrambi i sistemi precedenti per creare un design del motore Multi-Sped Gear Field. Anche se la nave madre non è una vera Trans-Speed Gear Drive a causa delle sue dimensioni, il suo sistema Speed Gear ha il vantaggio di poter utilizzare entrambi i sistemi descritti in precedenza.

Le funzioni della nave madre, Speed Gear Drive, sono permesse grazie ad un paio di unità analoghe separate. Ognuna di queste possiede 4 unità Spead Gear Field che proiettano il proprio campo energetico di fronte alla nave che si muove attraverso lo spazio. Queste navi possono anche cambiare quasi istantaneamente il livello di potenza e velocità. Ciò è possibile ricalibrando le pressione per via del cambio di temperatura che avviene all'interno delle unità.

Il tempo necessario per aumentare la potenza dei campi circostanti potrebbe richiedere, da qualche secondo terrestre a vari minuti.


Alieni al servizio dei Grigi Rigeliani

 

Seguiranno una serie di schizzi, raffiguranti immagini di strane creature aliene, che sono state inserite nel documento Pulsar Project. Ricordo che di Grigi, secondo quanto riportato su blue Planet Project, ne esistono di diverse specie e gerarchie, schiavi e  padroni, buoni ( anche se non si sa fino a che punto ) e cattivi.

Vi sono anche dei Grigi che vengono descritti come dei cloni, utilizzati da razze a loro  superiori. In questo caso invece vengono mostrati alcuni esseri che sono al servizio dei Grigi del sistema stellare Rigel.


Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland

Conosciuti con questa sigla " SQH" si tratta di protosintozoidi e hanno un basso livello di intelligenza, il loro unico compito è eseguire gli ordini e niente di più. Sono circa 1 metro di altezza, non hanno né bocca, né orecchie né naso.

Pulsar project - Tah'Hay - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Tah'Hay - Rielaborazione grafica Silverland

Tah'Hay - E' considerato un clone mutante, il cui compito specifico è quello di completare indagini. Anche questa razza è di circa 1 metro, non possiede una bocca, orecchie e naso.

Pulsar project - S'PTH - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - S'PTH - Rielaborazione grafica Silverland

S'PTH - Sono esseri clonati di forma sintozoide, il cui lavoro specifico è di controllare. Sono alti circa 1.20 m. come i classici Grigi.

Pulsar project - Replicas - P'TH - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Replicas - P'TH - Rielaborazione grafica Silverland

Replicas - Sono una forma protosintozoide clonati da esseri umani, il cui lavoro specifico è agente speciale esterno. Sono in grado di cambiare a piacimento la forma del viso e corpo.

Alieni sotto il controllo dei Grigi di Z-Reticuli 1

 

P'TH - Sono una specie di cloni, la loro funzione è di controllori. Sono più o meno alti 1,20 m., schizzo in alto.

Pulsar project - THROOB - Thlaap'SH - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - THROOB - Thlaap'SH - Rielaborazione grafica Silverland

THROOB - Originari della costellazione del Drago, il loro compito è investigare accuratamente. Altezza circa, 1,20 m.

Thlaap'SH - Si tratta di una forma clonata degenerativa di THROOB, con un basso livello di intelligenza, per cui vengono utilizzati per lavori specifici manuali in quanto sono molto forti. Altezza circa 1,20 m., schizzo in alto.

Pulsar project - HZHZT'H - HBOOT - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - HZHZT'H - HBOOT - Rielaborazione grafica Silverland

HZHZT'H - Si tratta di una razza di tipo insettoide proveniente da Cassiopea, vengono impiegati specificamente per la ricerca genetica. Se fino ad ora eravate ( giustamente ) scettici, riguardo questi schizzi di immagini raffiguranti razze aliene, la seguente come vedrete di seguito è stata raffigurata in alcune rovine Maya.

Mayan artifacts
Mayan artifacts

Alieni sotto il controllo dei Grigi di Z-Reticuli 2

 

Gli alieni di Z-Reticuli 2, di tipo 1 e 2, normalmente non trattano con le altre forme di vita, a causa della loro posizione gerarchica di basso livello. L'unico essere che viene sfruttato da entrambe le tipologie (1 e 2) è un servitore chiamato HBOOT.

 

HBOOT - E' un'androide biologico con capacità incredibilmente potenti. I Nordici e gli Orange in genere utilizzano servienti inorganici ad alta tecnologia. Schizzo in alto.

Pulsar Project: rapimenti alieni e controllo mentale, tramite ipnosi, impianti e altre tecniche

 

Mk-Ultra Project

 

Agganciandoci alla post precedente in cui venivano mostrate alcune razze aliene, sarebbe giusto approfondire l'argomento tirando in ballo un vecchio progetto del governo, il  Progetto Mk-Ultra. Prima di iniziare a parlare di questo progetto, vediamo quello che sappiamo riguardo agli UFO, alieni e Governo.

Diverse razze aliene hanno monitorato il processo di genetica umana per millenni. La loro presenza sulla Terra si è intensificata, perché durante il secolo scorso ( 1900 ), è iniziato un cambiamento genetico, dapprima lentamente, poi rapidamente. I loro propositi stavano finalmente producendo i risultati da loro sperati, ma la nuova psiche umana tecnologica stava crescendo troppo in fretta e fuori dal controllo alieno. Durante la Prima Guerra Mondiale, la Germania scoprì esseri provenienti dallo spazio esterno, alcuni, dotati di un'incredibile tecnologia, che si spostavano in tutto il pianeta. Qualche anno dopo, nella Seconda Guerra Mondiale, la combinazione di entrambi gli scienziati giapponesi e tedeschi, servì a scoprire un tipo di suono pulsante ad alta e bassa frequenza, che se impostato su una frequenza specifica, era in grado di colpire un'astronave aliena. Erano a conoscenza di questa tecnologia perché alla fine degli anni 30 la Germania stava testando un dispositivo per esplorare gli strani mezzi in cielo, con l'intento di riuscire a catturarne una, ebbene, ci riuscirono. Recuperarono la nave e da quel momento in poi Hitler ordinò ai suoi scienziati di studiarla per comprendere e poter utilizzare quella stupefacente tecnologia aliena, con il solo ed unico scopo di governare il pianeta.

Cercarono di costruire una nave primitiva in grado di teletrasportare e anche una potente arma che emetteva un fascio di luce, ma gli alieni, non furono d'accordo con la filosofia tedesca di governare il mondo. Così gli alieni intervennero distruggendo questa tecnologia. Nel 1946, il generale Doolittle si recò in Scandinavia per indagare sulle accuse dei Ghost che era il termine scandinavo per i dischi volanti ( Craft Alien ), poiché vi furono segnalazioni di centinaia di avvistamenti.

Poi, nel giugno 1947, furono segnalati degli avvistamenti negli Stati Uniti a Washington, da Mr. Ken Arnold, e il governo si preoccupò molto.

Dopo l'incidente del New Mexico, il governo degli Stati Uniti cominciò a trattare con entità biologiche extraterrestri ( EBE ).

La creazione del MJ-12 è stata prodotta da un ente governativo all'interno di un governo segreto, per lavorare con e contro gli alieni, che si presume siano più o meno 170 specie diverse, umane, umanoidi e non umani, alcune delle quali sono ostili, altre neutrali e amici. ma torniamo al Mk-Ultra Project.

Il Progetto Mk-Ultra è un progetto del Central Intelligence Agency noto per lo studio del Controllo Mentale. Molti casi di rapimento che furono segnalati non erano opera degli alieni, nonostante i dispositivi trovati all'interno degli addotti potessero essere una prova di un rapimento alieno, in realtà alcuni erano di origine terrestre.

Una risonanza magnetica mostrava impianti intracerebrali e alcuni investigatori del campo abduction insistevano nel dire che gli impianti dovevano per forza dimostrare il risultato di un rapimento alieno, ma come si diceva prima, alcuni di essi erano chiaramente di origine terrestre, inventati nel 1950 dal Dr. José Delgado, se vi interessa l'argomento, potete documentarvi leggendo il seguente libro scaricabile in PDF:


Physical Control of the Mind, ovvero, Controllo Fisico della Mente. 

Physical Control of the Mind: Toward a Psychocivilized Society by Jose M. R. Delgado
Physical Control of the Mind: Toward a Psychocivilized Society by Jose M. R. Delgado

E' stato sperimentato che l'impiego di questi dispositivi di piccole dimensioni, possono cambiare il comportamento di un soggetto attraverso un controllo remoto del cervello.

Gran parte di questo lavoro è stato continuato nel Mkultra Sub-Project 95. Delgado sta perfezionando questa tecnica che permetterà lo stesso risultato senza l'uso di procedure invasive. Dobbiamo anche segnalare che nel 1970, il Dr della UCLA, Louis Jolyon West, uno scienziato associato al progetto Mk-Ultra, voleva aprire un istituto per lo studio del comportamento violento in una base abbandonata, Nike Missile Base, nei Monti di Santa Monica vicino a Los Angeles, California. Questo Istituto avrebbe fornito un ambiente adeguato per poter praticare varie tecniche di controllo mentale, tra cui psicochirurgia, impianti e operazioni di ipnosi programmata. Le operazioni di sicurezza NR del MJ-12, progetto Mk-Ultra, comprendevano il creare disinformazione, accadevano cose strane agli addotti, molti sembravano essere utilizzati più da umani che da alieni, anche se gli veniva fatto credere il contrario. Probabilmente dietro questa faccenda delle abduction si nascondeva una sorta di spionaggio governativo, appoggiato da alcuni alieni. Inoltre, il governo usava la famiglia e/o gli amici per sorvegliare periodicamente i potenziali testimoni contattati e/o rapiti, per raccogliere i dati. Questo sistema di raccolta dei dati (grazie al progetto Mk-Ultra) confonde la questione, abbiamo contattati extraterrestri/rapiti e poi abbiamo i nostri contattati/rapiti da parte del governo. I contattati/rapiti dal governo sono a volte indicati come squadre di spionaggio suicide, perché sono considerati dalla commissione, sacrificabili.

Abbiamo impianti alieni, ( dispositivi di piccole dimensioni che variano nel formato da 50 micron a 3 mm ) e poi gli impianti del Dr. Delgado Mkultra. La motivazione di tutto questo, forse è stata riferita ad un vecchio discorso di Winston Churchill, nella seguente frase: la verità è così importante che deve essere costantemente protetta da guardie del corpo bugiarde.

 

I Controllori di affari

 

Oltre ai casi di rapimento alieno, ci siamo anche concentrati sul problema crescente delle attività di MK-Ultra.

 

Stiamo parlando del lavoro infame che riguarda gli impianti-spia della US Intelligence Community, che sono stati utilizzati a migliaia, forse milioni, per casi di cancellazione della memoria, resistenza ipnotica alla tortura, sieri della verità, suggestione post-ipnotica, rapida induzione di ipnosi, stimolazione elettronica del cervello, radiazioni non ionizzanti, induzione a microonde di voci intracerebrali e una serie di tecnologie ancora più preoccupanti che sono state utilizzate. Abbiamo già parlato di alcuni metodi utilizzati per rapire e inserire impianti, qui sulla Terra. Ora dobbiamo parlare di un altro pericolo,  l'ipnosi a distanza.

 

Remote Hypnosis ( ipnosi a distanza )

 

Per eseguire un'ipnosi non è necessario trovarsi fisicamente persona a persona. Per l'addotto, o la vittima del controllo mentale, non è necessario un contatto fisico con l'ipnotizzatore per avere effetto; la trance può essere indotta, sotto suggestione attraverso trasmettitori intracerebrali, gli  impianti.

Se posso consigliarvi un bel film, probabilmente il più riuscito in questo genere "a parte 'aspetto degli alieni che poteva ancora essere migliorato" è Dark Skies: Oscure Presenze, un film che tratta di rapimenti alieni che potete trovare qui, cliccando semplicemente sulla locandina del film:

Dark skies - clicca sull'immagine
Dark skies - clicca sull'immagine

Riguardo il controllo mentale un altro film consigliato che può rendere meglio l'idea, è The Manchurian Candidate con Denzel Washington. Alcuni investigatori in borghese hanno imparato ad utilizzare una tecnologia chiamata RHIC-EDOM. RHIC significa Radio Hypnotic Intracerebral Control ( Controllo Intracerebrale con Radio Ipnosi ), ed EDOM che significa Electronic Dissolution of Memory  ( Scioglimento Elettronico della Memoria ).

Insieme, queste 2 tecniche possono indurre una trance ipnotica a distanza, fornire suggerimenti per il soggetto, e cancellare tutta la memoria sia per quanto riguarda gli ordini istruiti che per tutto ciò che è stato eseguito dopo, dal soggetto. RHIC utilizza dispositivi stimoceiver o Spherical Biological Monitoring and Control Device, ( SBMCD ) ( Controllo Ferico Biologico e Dispositivi di Controllo ). Entrambi discendono da una tecnologia microminiaturizzata, che serve per indurre un soggetto ad uno stato ipnotico. È interessante notare, che questa tecnologia può essere eseguita tramite impianti intramuscolari. Questi impianti sono stimolati per indurre ad una suggestione post-ipnotica.

EDOM non è altro che un sistema che ci confonde in qualche modo, avete presente quando si dice; perdere la cognizione del tempo? Questo è quello che fa, cancellando la memoria della coscienza attraverso il blocco della trasmissione sinaptica in alcune aree cerebrali. Con un jamming ( disturbo delle comunicazioni ) verso le sinapsi del cervello per eccesso di acetilcolina, la trasmissione neurale lungo i percorsi selezionati può essere influenzata da mezzi elettromagnetici e può, essere calmata efficacemente. La ricerca moderna sugli effetti psico-fisiologici di microonde confermano questa proposizione.

Quella che segue è una lista dei progetti che utilizzano la tecnologia RHIC-EDOM:

 

  • Artichoke Project
  • Bluebird Project
  • Pandora Project
  • Mk-Delta Project
  • Mk-Naomi Project
  • Mk-Action Project
  • Mk-Search Project
  • Mk-Ultra Project

 

L'ipnosi, non era certo l'unico tema trattato in Mk-Ultra. Scienziati Maji, della NASA e CIA, hanno anche esaminato accuratamente le aree psicologiche condizionate, deprivazione sensoriale, droghe, culti religiosi, microonde, psicochirurgia, impianti cerebrali e ESP.

Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland

❖  Fisiologia dei Nordici

 

Questa specie è di particolare importanza per quanto concerne il lavoro orientato all'umano, non solo per le sue evidenti analogie con lo standard terrestre, ma anche a causa delle loro molte differenze. I Nordici sono umanoidi che ci osservano dall'esterno e  sono quasi identici agli esseri umani, ( di per sé un notevole esempio della legge di Hodgkin dello Sviluppo Parallelo Evolutivo ) vediamo la fisiologia umana nel suo contesto, esaminando le diverse sottili e spesso elevate analogie nordiche specializzate. Come la maggior parte degli umanoidi bipedi, i nordici hanno attraversato un lungo periodo nel quale i loro predecessori non erano la specie dominante sul loro pianeta. Tuttavia, i problemi più urgenti di questi paesi nordici pre-ominidi, non erano la flora e la fauna dei loro pianeti, ma le condizioni di vita dei pianeti. I pianeti dei nordici sono molto caldi e secchi, con un contenuto di ossigeno inferiore con gravità un po' più elevata della Terra. Pertanto, i popoli nordici, si sono dovuti adattare a queste condizioni di vita, non solo per diventare la specie dominante, ma per la semplice sopravvivenza. Questo non significa che la teoria teoria evoluzionistica di Lamarck sia la spiegazione, che gli organismi si modificano in risposta agli stimoli ambientali.

Né tanto meno, nessuna evoluzione di un pianeta nordico ha rispettato la teoria Darwiniana standard della Terra.

La spiegazione sta nel fatto che le condizioni dei pianeti dei Nordici furono più uniformi e più dure della Terra, e questo ha reso i Nordici più specializzati e omogenei rispetto ai terrestri. Sulla Terra ci sono varie tipologie di fisici, come ad esempio gli Eschimesi e i Nilotici che sono le razze che più si adattano alle svariate condizioni climatiche della Terra, tra tutte le altre.

Gli Eschimesi si sono dovuti adattare al freddo, quindi i loro corpi presentano piccoli nasi, orecchie e depositi di grasso sottocutaneo. I corpi degli abitanti del Nilo, al contrario, hanno adattamenti fisici per il caldo. I Nordici non hanno mai sviluppato diversi tipi di fisici nella loro specie, questo perché le condizioni climatiche dei loro pianeti e di vita, sono più omogenee rispetto a quelle della Terra.

I nordici
I nordici
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Blue Planet Project - Rielaborazione grafica Silverland

Sul documento Pulsar Project non è presente un’immagine o uno schizzo che ritrae i Nordici, questa immagine sopra da me inserita l’ho trovata in rete, molto probabilmente è una ricostruzione basata su alcune indicazioni.

Molti definiscono con queste sembianze i Pleiadiani

Tutti i Nordici condividono molte caratteristiche fisiche, come ad esempio:

Il corpo dei Nordici

  • Occhi ( visione ) – L’occhio nordico è protetto da una palpebra chiara interna che filtra le radiazioni dannose, calore e polvere, tutti elementi presenti sui loro pianeti. L’occhio è molto simile a quella dell’occhio umano tranne che per le loro funzioni. I loro occhi possono differenziare il colore delle onde ad alta frequenza, compresa la gamma dell’ultra-violetto, anche se hanno una visione meno acuta, riescono a vedere il bianco di notte, e usufruiscono anche della gamma degli infrarossi che è più nitida.
  • Orecchie ( udito ) – Proprio come gli esseri umani, ma sfruttano anche altre tipologie di onde sonore.
  • Naso – Il naso dei Nordici è molto simile al naso umano, ma non è così efficace come strumento di odore. Tuttavia è molto adatto per filtrare l’aria e trasmetterla ai polmoni. Dal momento che il 60 per cento del gusto è nel senso dell’olfatto, i Nordici hanno una evidente mancanza di senso del gusto. Questo, tuttavia, non impedisce di gustare il cibo. Normalmente i Nordici sono vegetariani.
  • Cavità della Bocca – La cavità della bocca di un nordico è quasi identica a quella umana. La differenza essenziale è che i Nordici hanno solo 28 denti, poiché non hanno una coppia di molari posteriori.
  • Testa e Cranio – Nordici sono dolicofecali ( hanno il cranio allungato ), hanno l’osso del cranio più duro rispetto ai terrestri. I Nordici maschi, tuttavia, non hanno sporgenze sopra-orbitali ( creste ossee ) sopra l’occhio, come i terrestri.
  • Il cervello è della stessa struttura generale e dimensione, 1600cc, come nei terrestri. L’unica differenza si trova nella zona centrale del cervello in cui hanno origine i poteri telepatici e telecinetici, dove vi sono delle significative differenze. Il cervello medio nordico è leggermente più grande e più complesso rispetto a quello dei terrestri, questo spiega il motivo dei loro poteri psichici.


L’efficacia generale del corpo, forma e dimensione – I Nordici, come nei Nilotici e Aborigeni australiani, vi sono persone alte e magre.

Uomini:

  • Altezza – 2 m
  • Peso – 90 kg

Donne:


  • Altezza – 1,70 m
  • Peso – 70 kg


  • Le braccia e le gambe sono lunghe e magre, con muscoli molto lunghi e potenti. I Nordici solitamente sono alti e magri, questo li rende degli ottimi corridori di lunga distanza. La dimensione e la forma dei Nordici è simile a quella dei Nilonici Aborigeni delle terre aride, fredde e secche. Così, la struttura del loro corpo aiuta nella dispersione di calore attraverso la radiazione. In questi esseri umanoidi non sono presenti le ghiandole sudoripare, entrambi i sessi utilizzano il sangue, la pelle e il corpo per mantenere il calore corporeo, a differenza dei terrestri che disperdono il calore evaporandolo in sudore.
  • Pelle – L’epidermide dei Nordici, a differenza della pelle esterna umana, è uno scudo a prova di umidità. Non solo agisce come una barriera impermeabile, consentendo alle cellule di vivere in un ambiente fluido anche con aria relativamente secca, così come la pelle umana, ma riesce a ricavare benefici dall’ambiente umido circostante a vantaggio del corpo. Inoltre, delle cellule altamente specializzate nel derma, chiamate cellule “hyalothermonic” ( Lascio invariata la parola, perché non ho trovato una traduzione adeguata, esistono le cellule “ialine” che possono avvicinarsi alla parola, ma non al significato. Purtroppo non sono la persona adatta ), permettono una perdita di calore più efficiente con ritenzione idrica, a causa dell’assenza di/delle ghiandole sudorifere, necessarie per la vita nordica, questo spiegherebbe la sopravvivenza della specie in considerazione delle condizioni ambientali della vita quotidiana nei pianeti dei Nordici.


Organi Interni dei Nordici

  • Cuore e Polmoni – Il cuore dei Nordici batte al ritmo impressionante di 242 battiti al minuto. La pressione arteriosa media è 80 sistolica e 40 diastolica. Questo fenomeno si spiega in parte perché i loro vasi sanguigni sono molto dilatati. Il grande diametro dei vasi sanguigni sono un aiuto supplementare per mantenere la giusta temperatura corporea.
  • La posizione del cuore è quella del nostro fegato, probabilmente perché i loro polmoni hanno bisogno di più spazio. Di conseguenza, la cartilagine che normalmente protegge il nostro cuore, di circa 3,5 centimetri, è posizionata più in basso nei Nordici, per proteggere questo organo vitale.
  • Il sangue è un composto a base di rame ed è di un colore verde-rosso. Questo gli permette l’uso di ossigeno anche a pressione atmosferica bassa, dovuto dal fatto che nei loro pianeti c’è un basso tenore di ossigeno. Le cellule del sangue sono biconvesse in contrasto con le cellule terrestri concave. Questa forma convessa aiuta anche nel raffreddamento delle cellule individuali, tutto il flusso sanguigno, e infine tutto il corpo.
  • Un’altra caratteristica delle cellule del sangue nordico, è la capacità di prelevare e trattenere grandi quantità di ossigeno in una atmosfera sottile e povera di ossigeno. Uno nordico può sopravvivere per ore sott’acqua o in un’atmosfera irrespirabile per noi terrestri, grazie alle sue cellule sanguigne uniche.
  • Il polmone nordico è di dimensioni leggermente maggiori rispetto al nostro, gli alveoli del polmone dei Nordici è del 75% più resistente e più efficiente del nostro.
  • Anche il cuore dei Nordici è più grande degli standard terrestri, ma entro il range di normalità per gli esseri umani. La dimensione maggiore è correlata ad un maggior carico di lavoro. L’unico altro aspetto insolito o anomalo dei Nordici è la loro muscolatura. Le pareti del cuore sono più sottili, ma più forti e più flessibili di un cuore terrestre, consentendo una più ampia gamma di impulsi e il trasporto di un maggior volume di sangue all’organismo.
  • Rene e funzioni urinarie – Il rene è una parte importante per regolare il sistema di ritenzione liquida, è un componente necessario per poter vivere in un mondo caldo e asciutto ( ovviamente anche per i terrestri ). Mentre per gli esseri umani l’assunzione è uguale alla produzione, per i Nordici funziona un po’ diversamente, infatti loro espellono solo il 50% dei liquidi che elabora il rene, il restante 50% viene purificato dal rene e riciclato attraverso il corpo. Le urine vengono poi escretate, ricche di minerali con elevato peso specifico, tanto da uccidere la vita vegetale. E’ anche molto densa e viscosa, con dei colori che assomigliano al greggio appena pompato.
  • Il viso dei Nordici è secco e senza umidità. Coloro che hanno familiarità con le feci potranno capire rapidamente questo concetto. Il sistema digestivo dei Nordici rimuove completamente tutta l’umidità e le sostanze nutrienti dal cibo, quindi i loro escrementi sono una massa secca estremamente densa e compatta.
  • Sistema Ormonale – Le ghiandole di secrezione interna dei Nordici non assomigliano a quelle dei terrestri. L’adulto nordico può regolare la quantità di adrenalina ( sì anche i Nordici hanno l’adrenalina, non come gli esseri umani, ma è comunque adrenalina che si produce senza una ghiandola pineale ) e, quindi, migliora o ritarda il loro sistema interno in base alle condizioni ambientali.          La tiroide, ( come l’uomo ) può essere controllata per cambiare il metabolismo, fermando il flusso di tiroxina e adrenalina. I Nordici possono entrare in uno stato di animazione sospesa, per essere più chiari, lo stesso stato di trance che riesce a raggiungere un fachiro terrestre indiano. Durante questo stato di trans il nordico è in grado di auto guarirsi. Questo significa che quelle che per noi sono regioni del corpo autonome, loro sono in grado di controllarle.
  • Riproduzione – L’unico sistema che il nordico non può completamente controllare è la riproduzione. La femmina nordica, come le donne terrestri e altre umanoidi, sono sempre suscettibili per essere fecondate dal maschio. L’uomo, però, può solo fecondare la femmina circa una volta all’anno. Questa è una condizione fisiologica.          Le femmine dei Nordici hanno un periodo di gestazione di incubazione di 3-5 mesi.
  • Struttura cellulare dei Nordici – Contiene un nucleo centrale e il nucleo, il reticolo endoplasmatico, ( canali ), i mitocondri e ribosomi "molto simile agli esseri umani".

Esempi di scrittura aliena

Di seguito, per ogni rispettiva lingua scritta vi è una traduzione approssimativa che potrebbe “avvicinare gli amici, ma ancor di più i nemici”.

Il linguaggio scritto dai Nordici e Pleiadiani: pag. 33
Il linguaggio antico usato sia dai Vegani che Siriani: pag. 33
Scrittura dei Siriani: pag. 33
Scrittura del linguaggio dei K’Thai e delle razze provenienti da Orione: pag. 33
Scritture delle razze provenienti da Antares: pag. 34
Lingua universale dei Grigi: pag. 34
Simboli universali utilizzati per comunicare: pag. 34

Pulsar project - Scrittura aliena - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Scrittura aliena - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Scrittura aliena - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Scrittura aliena - Rielaborazione grafica Silverland

Lingua vegana

La comprensione della loro lingua scritta

Questa è una guida generale per le basi del linguaggio vegano. Quest’ultima non intende essere esaustiva, ma piuttosto fornisce le competenze di base necessarie per un qualsiasi contatto non previsto con Vegani.
Caro lettore questa piccola guida la pubblico inalterata, primo, perché non penso che qualcuno voglia imparare una lingua del genere ( la traduzione di questo documento è per puro scopo informativo ), secondo è abbastanza intuitiva.

Pulsar project - Scrittura aliena - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Scrittura aliena - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Scrittura aliena - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Scrittura aliena - Rielaborazione grafica Silverland

 

H, ⊞, -, O

sono tutti simboli verbali pag. 36

 

-⊖-

tempo verbale pag. 37

 

-x-

simile a questo simbolo che sta a indicare il plurale pag. 37

 

Pulsar project - Scrittura aliena - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Scrittura aliena - Rielaborazione grafica Silverland

Accentuazione

Nelle parole con più sillabe, l’accento è sempre sull’ultima sillaba. L’unica eccezione a questa regola è il plurale, dove la tensione è in … ( strano carattere simile ad una lettera Runa simile a questa -x- ). Viene utilizzato sempre un colpo di glottide tra 2 lettere identiche, l’esempio in inglese è la parola “ski” ( sci ).



Punteggiatura

) è un separatore di parole. Non ci sono spazi tra le parole, solo la parola separatore.

=) indica la fine di una frase o un paragrafo, come un periodo.

+) indica un interrogativo, un comune punto interrogativo.

z) sono marcature quotidiane, come in lingua inglese, contengono le parole citate.

Struttura delle frasi

La struttura della frase basica vegana è la seguente:

Soggetto – Oggetto – Aggettivo – Verbo libero

Invece di DIRE “Io leggo un vecchio libro” la struttura vegana imposta la frase così; “Io un libro vecchio leggo.”

Vedere le immagini sotto di facile comprensione.

 

Struttura lingua vegana pag. 38, 39, 40.

Pulsar project - Scrittura aliena - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Scrittura aliena - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Scrittura aliena - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Scrittura aliena - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Scrittura aliena - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Scrittura aliena - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - tavola periodica - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - tavola periodica - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - tavola periodica - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - tavola periodica - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - tavola periodica - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - tavola periodica - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - tavola periodica - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - tavola periodica - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - tavola periodica - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - tavola periodica - Rielaborazione grafica Silverland

Riproduzione Grigi - Alieni

 

Pag. 46

 

 

A - Clonazione

B -Clonazione tramite alterazione cellulare per via di radiazioni controllate

C -Concepimento per Ovulazione

- Spermatozoi alterati artificialmente ( maschio ♂ )

- Ovuli ( femmina ♀ ).

D Genomators, riproduzione in vitro, bio-chimica ( 70 ).

Pulsar project - clonazione - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - clonazione - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Riproduzione aliena - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Riproduzione aliena - Rielaborazione grafica Silverland

Pag. 47

 

E - Trans materializzazione bioplasma o bio ectoplasma

F - Uova

G - Spostamento molecolare artificiale

 

Filosofia Governo su alieni

In questa parte finale del documento “Pulsar Project”, è stato preso in esame lo studio sulle vere intenzioni di questi alieni ( alcune razze ). In pratica, chi ha scritto questo documento ha voluto cercare di spiegare che “forse” non tutti questi alieni sono poi così cattivi e malintenzionati, ma siamo noi a non comprendere i loro scopi, un po’ per causa nostra, un po’ per mancanza di prove concrete.

Gli alieni sono ostili o no?

Situazioni non ostili – Alcuni alieni hanno mostrato un certo grado di positività nei nostri confronti.

Intenzioni fraintese – La nostra percezione di un’azione non deve confonderci sulle vere intenzioni delle azioni di alcuni esseri. Molte volte ciò che viene percepito come una cattiva azione ( rapimenti alieni ) nasconde una buona intenzione da parte di questi ultimi. Ciò significa che non sempre i rapimenti sono eseguiti da malintenzionati.
Purtroppo, la letteratura UFO/ET è piena di saggezza convenzionale. Molti aspetti del fenomeno rappresentano azioni sinistre intraprese da motivazioni altrettanto sinistre.
Vi è una tendenza nel concludere facilmente, che molti fatti registrati indicano cattive intenzioni. Un’attenta lettura dei molti, se non la maggior parte dei libri degli anni 80′ sugli UFO e rapimenti, hanno la tendenza a far credere che qualsiasi di questi fenomeni sono di prevalenza sinistra. Anche il linguaggio usato per descrivere questi eventi sono emotivamente carichi e mostrano una propensione alla presunta ostilità degli ET e della loro cattiveria.


E’ necessaria un’analisi – Le relazioni riguardanti questi fatti sono l’unica prova di ostilità o di cattive intenzioni, è necessaria un’analisi accurata delle possibili ragioni neutrali o positive, che possono spiegare gli eventi.
Come si vedrà, queste conclusioni sono ingiustificate e piene di pericoli, visto che influiscono sul nostro modo di pensare, e sulle emozioni, provocando paura, paranoia e negatività, anche sulle future relazioni possibili fra ET e umani terrestri. Dovremmo fare molta attenzione alle nostre supposizioni false riguardanti le ostilità perché potrebbero creare un “reale” futuro di ostilità.

Le ragioni che creano queste conclusioni negative sono probabilmente multiple.

Alcuni eventi, la fisionomia, o la tecnologia avanzata di questi alieni che visitano la Terra potrebbero trasmettere insicurezza e paura umana per via della dominazione o perdita di controllo innata. Bisogna anche considerare la tendenza umana a pensare in termini lineari e duali; bianco o nero, buono o cattivo, etc., senza dubbio vi è una tendenza psicologica a dimorare o essere attratti dalle spettacolarità degli eventi negativi come mostri, guerre, storie di omicidi, storie di fantasmi e simili, in grado di fornire una spinta che influirà l’uomo nel pensare che gli alieni sono ostili. Sempre più persone preferiscono vedere film come “Venerdì 13″, piuttosto che, per esempio, “Gandhi”.
Purtroppo, i concetti sensazionalisti dei vili invasori alieni ed esseri umani disperati, vendono libri, film e spettacoli televisivi. In questo modo l’uomo si è abituato a considerare inquietanti e clamorosi gli eventi che trattano un legame fra alieni e umani.
La storia della donna rapita a bordo di una nave e sottoposta a test che comprendevano sonde e aghi addominali o vaginali per rimuovere gli ovuli, è stata ben studiata approfonditamente negli ultimi 10 anni, vale a dire, dagli anni 80, ( Nota: Circa il 96 % di questi casi sono conosciuti in questo momento "anni 90", l’altro 4% non è ancora noto ) possiamo supporre che gli alieni stiano prelevando ovuli vaginali e sperma per conservarli o essere utilizzati per sviluppare bambini in provetta, o ibridi alieni-umani.
Per quanto inquietanti possano sembrare questi eventi, potrebbero “nascondere” scopi non ostili?

Misure Protettive? – E se gli alieni starebbero invece prendendo precauzioni dovute dal fatto che si siano allarmati per via di una proliferazione nucleare selvaggia o danni massicci all’ecosistema, o un’elevata possibilità di cataclismi geologici in cui si potrebbe trovare l’uomo in futuro?

Potrebbero essere motivati ​​dal desiderio di proteggere e preservare la specie umana e le altre sulla Terra nel caso si mettesse male su questo pianeta?
Sappiamo per via di "centinaia" di relazioni ricevute, che gli alieni hanno capacità mentali e paranormali sviluppate, secondo le quali, potrebbero aver visto un futuro non così roseo sul nostro pianeta, se così fosse, dovremmo tentare di considerare le loro azioni, un selvaggio tentativo di buone intenzioni. Mentre l’etica umana potrebbe sentirsi offesa da questo, forse dovremmo riflettere sulle affermazioni riguardanti gli alieni visti geneticamente maligni. Di fatto, gli alieni ci vedono come una razza di esseri la cui attività principale è la guerra, la violenza e la distruzione ambientale, e come una specie che sta sul punto di auto-annientarsi, per questo probabilmente le loro azioni dovrebbero essere intese come benevole e altruiste.

Possibile Benevolenza – Il fatto è che non esistono in realtà delle spiegazioni, anche sui rapporti più inquietanti di azioni che coinvolgono gli alieni con intenzioni ostili. Tuttavia, è possibile, che alcune di queste azioni considerate da molti esseri umani ostili, in realtà siano davvero neutrali o benevole, e probabilmente sarebbero viste come tali, se non fosse per l’influenza “cinematografica”.

Quanto segue è una breve lista delle possibili motivazioni, da parte degli alieni, positivi o neutrali:

  • Sorveglianza Protettiva
  • Intervento di emergenza e riabilitazione di un evento futuro, sia essa prodotta da l’uomo o dalla natura ( esempio: cataclisma ).
  • Limitare le guerre umane controllandolo, in particolare le guerre nucleari.
  • La documentazione e la conservazione degli ecosistemi.
  • Conoscenza alieni-umani e l’eventuale trasferimento di tecnologie, ( in attesa della pace nel mondo e la non-aggressione umana ).
  • Eventuale incorporazione della Terra in un Unione Planetaria.
  • Comunicazioni e scambi interculturali, con piani a lungo termine.
  • Attività di osservazione.
  • Attività di ricerche basiche.
  • Esempi di attività e di raccolta dati.
  • Limitazione di contaminazione nucleare dello spazio
  • Limitazione o il contenimento dell’esplorazione dello spazio, in attesa dell’evoluzione umana e la pace nel mondo, l’unità e la non-violenza.
  • Protezione degli umani dalle civiltà non terrestri.Ricerca genetica umana, conservazione e sperimentazione:


A – Per garantire la continuità della specie umana

B – Per sviluppare ibridi alieni-umani

C – Ricerche di base

  • Considerazioni di sicurezza degli alieni, ( vale a dire la salvaguardia della tecnologia aliena, la protezione dei dati di Intelligence, ecc, in attesa dell’evoluzione umana alla non-violenza ).


In fin dei conti, i rapporti UFO/alieni non forniscono alcuna prova di ostilità ( in termini umani ). Ovviamente esistono anche rapporti inquietanti, ma se vogliamo lo sono anche quelli con intenzioni pacifiche, di guarigione, gentilezza e così via…
Non esistono conclusioni circa le intenzioni degli alieni, tali possono essere raggiunte solo studiando alcuni casi isolati.


Tendenze Polarizzanti – La tendenza nel polarizzarsi su dichiarazioni riguardo gli alieni, sia in un contesto di intrusi sinistri, che perfetti salvatori divini è da considerare imprudente nella migliore delle ipotesi, e probabilmente pericoloso per la salute a lungo termine nel rapporto alieni-umani. Questa ipotesi di non ostilità implica che nei nostri rapporti di ricerca, analisi e interazioni con alieni, non ci facciano considerare un comportamento ostile fino a quando chiaramente, viene dimostrato il contrario.
Ciò non significa necessariamente che noi consideriamo gli alieni nostri salvatori, o Dei, ma questo approccio evita chiaramente la caratterizzazione precoce delle azioni aliene o motivazioni ostili e sinistre. E’ essenziale per qualsiasi relazione umani-alieni la positività, e un ottimismo moderato, per far sì che non si creino conflitti inutili.

Quello che non hanno fatto – Forse sarebbe più interessante notare le intenzioni degli alieni, considerando quello che non hanno fatto in base agli eventi registrati. Gli UFO non hanno mai attaccato o aperto il fuoco verso gli umani, ne tanto meno si sono mostrati minacciosi prima che lo facessero gli umani nei loro confronti. Gli alieni non hanno, né invaso né distrutto alcuna zona della popolazione terrestre, e lo stesso si può dire riguardo intenzioni future, non sembra siano interessati ad attaccarci. Nonostante siano in possesso di tecnologia avanzata e superiore alla nostra, non hanno mai tentato di dominarci o approfittare di noi negli ultimi decenni ( prima degli anni 90, stando alle nostre informazioni ). Questi dati non possono far altro che sminuire qualsiasi affermazione di ostilità nei loro confronti.
Un comportamento ostile è illogico, considerando l’intero fenomeno nel tempo. Se è vero che gli alieni ci osservano, e in certi momenti hanno interagito con l’uomo nei secoli, perché dovremmo preoccuparci di una loro probabile occupazione ostile? L’aumento di attività UFO e aliena coincide con l’inizio dell’età nucleare umana, a metà degli anni 40, questo fa pensare che questi esseri si preoccupano genuinamente circa le capacità ostili “umane”.

Sopravvivenza nel tempo – Questo indica che sono:

A – Preoccupati per il benestare e la sopravvivenza degli esseri umani nel tempo, oppure;

B – Preoccupati per la possibilità dell’aggressione umana da parte di esseri extraterrestri che li porterebbero fuori dal nostro pianeta per condurli su un pianeta dove vivono altre civiltà extraterrestri, o entrambe le cose..

In altre parole, nessuna di queste preoccupazioni indicano ostilità verso gli esseri umani, ma piuttosto una preoccupazione per l’ostilità umana. Alcuni militaristi possono trovare tale interesse nelle nostre capacità nucleari, ma nel complesso, questo non giustifica una conclusione che gli alieni siano ostili. Al contrario, sostiene l’opinione che le motivazioni degli alieni non sono ostili per natura. La partecipazione aliena e l’osservazione degli esseri umani è un fenomeno antico, non è recente.

 

Aggiornamenti sull’incidente di Roswell

 

I radar a lungo raggio di questo tipo vengono utilizzati da vari programmi della NASA per monitorare missili e satelliti. Utilizzando cicli di ritorno o meglio “feedback loops”, il radar è in grado di tracciare un bersaglio automaticamente una volta individuato. Questo è il tipo di radar sperimentale che era in uso dai militari in alcune basi aeree principali nel New Messico nel 1947, specialmente nei mesi di giugno, luglio, settembre e ottobre dello stesso anno. Queste informazioni conducono alla verità sul caso di UFO crash di Roswell. Pag. 52

Pulsar project - Roswell incident - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Roswell incident - Rielaborazione grafica Silverland

La figura sopra mostra i tipi di schermi radar che erano a disposizione degli operatori delle stazioni radar, di questo tipo di radar. Questo tipo di radar è in grado di produrre risultati specifici con esito catastrofico verso un Alien Identified Crash ( AIC ), infatti questo ha causato una rottura completa del sistema di propulsione di alcune delle strutture di controllo. Questa parte specifica del mezzo funziona con propulsione geomagnetica.

Propulsione Geomagnetica – Sono presenti due anelli di corrente elettromagnetica, il primario intorno al diametro del mezzo ( AIC ) e il secondario perpendicolare al circuito primario. Quindi insieme, entrambi gli anelli permettono la stabilità e la levitazione, quindi il controllo della nave.
Questa è stata la principale causa dell’incidente di Roswell.

Una collisione fra due UFO causata dal malfunzionamento della propulsione geomagnetica. La seguente sequenza è la rappresentazione dell’incidente di Roswell, il famoso UFO crash. 2 ( AIC ) si sono schiantati a causa del funzionamento difettoso geomagnetico dovuto alle emissioni delle stazioni radar militari:

Pulsar project - Roswell incident - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Roswell incident - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Roswell incident - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Roswell incident - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Roswell incident - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Roswell incident - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Roswell incident - Rielaborazione grafica Silverland
Pulsar project - Roswell incident - Rielaborazione grafica Silverland

Uno dei due velivoli si è quasi del tutto disintegrato all’impatto, l’altro si è gravemente danneggiato e schiantato al suolo poco dopo.

 

Fonte


Fonte

 

TUTTE LE IMMAGINI A COLORI E DI ALTRE PRESE DIRETTAMENTE DAI VIDEO, SONO UNA REALIZZAZIONE SILVERLAND. PREGO PERTANTO, DI CITARE SEMPRE LE DUE FONTI DI CHI HA TRADOTTO I TESTI E DI CHI HA REALIZZATO LE IMMAGINI.

2
2
sito ufologico